Gli autoritari globali spingono via la democrazia a un ritmo record

Illustrazione fotografica di Lyne Lucien/The Daily Beast
Per favore, condividi questa storia!
Democrazia e Tecnocrazia si comportano rispettivamente come materia e antimateria. Come si afferma la tecnocrazia, la democrazia semplicemente evapora. Non meno del 70 percento della popolazione mondiale sta ora sperimentando una qualche forma di tirannia dei tecnocrati, e quel numero aumenta di giorno in giorno.

Alcuni lettori ricorderanno i vari episodi di Star Trek che hanno caratterizzato la razza avanzata chiamata Borg, che ha "assimilato" ogni cosa sul suo cammino. Tale è la tecnocrazia: "Ci assimileremo". Editor TN

Un numero maggiore di paesi sta scivolando verso l'autoritarismo, mentre il numero di democrazie consolidate minacciate non è mai stato così alto, ha detto lunedì l'Istituto internazionale per la democrazia e l'assistenza elettorale (IDEA).

La politica populista, l'uso delle restrizioni alla pandemia di COVID-19 per mettere a tacere i critici, la tendenza dei paesi a imitare il comportamento antidemocratico degli altri e la disinformazione utilizzata per dividere le società sono principalmente le cause, ha affermato l'organizzazione intergovernativa con sede a Stoccolma in un rapporto .

"Più paesi che mai stanno soffrendo di 'erosione democratica'", ha affermato IDEA nel suo studio del 2021 sullo stato della democrazia, basandosi sui dati compilati dal 1975

"Il numero di paesi che stanno subendo una 'ricaduta democratica' non è mai stato così alto", ha affermato, riferendosi alla svolta regressiva in aree tra cui i controlli sull'indipendenza del governo e della magistratura, nonché sulla libertà dei media e sui diritti umani.

L'Afghanistan, che è stato conquistato dai militanti talebani ad agosto dopo il ritiro delle truppe internazionali, è il caso più drammatico di quest'anno, mentre il golpe del Myanmar del 1° febbraio ha segnato il crollo di una fragile democrazia. Altri esempi includono il Mali, che ha subito due colpi di stato dal 2020, e la Tunisia, dove il presidente ha sciolto il parlamento e ha assunto poteri di emergenza.

Grandi democrazie come il Brasile e gli Stati Uniti hanno visto i presidenti mettere in dubbio la validità dei risultati elettorali, mentre l'India ha assistito al perseguimento di gruppi di persone critiche nei confronti delle politiche del governo.

Ungheria, Polonia, Slovenia e Serbia sono i paesi europei con i maggiori cali di democrazia. La Turchia ha registrato uno dei maggiori cali tra il 2010 e il 2020.

"In effetti, il 70% della popolazione mondiale ora vive in regimi non democratici o in paesi che hanno regredito democraticamente", afferma il rapporto.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
3 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Fare clic

Insgesamt insbesondere Inspiration

Vincitore

Beh, è ​​un po' un termine improprio. Gli Stati Uniti non sono mai stati una democrazia, poiché i rappresentanti votano su alcune questioni, legittimamente o meno, mentre i tribunali e l'esecutivo tirannico ne dettano altre. Ma capisco il senso dell'articolo. The Great COVER-19 per l'imposizione del comunismo globale utilizzando gli strumenti della tecnocrazia finanziata dai pedofili satanisti d'élite negli Illuminati e nell'ordine massonico. I banchieri si sono impossessati di più potere sull'attività di lobbying e sulle porte girevoli e ora usano le istituzioni per realizzare profitti personali per delocalizzazione o sfruttamento. La forma di controllo sociale è meno importante... Per saperne di più »