DARPA chiede l'approvazione della FAA per i droni militari sulle città americane

Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
DARPA è l'inventore della tecnologia black-ops per i militari. Perché ha bisogno di droni che sorvolano cittadini americani? Si tratta di un'opportunità di mercato ampliata per gli appaltatori militari o è una mossa palese per creare uno stato di polizia come la Cina? ⁃ Editor TN

Poco più di 10 anni dopo che la sorveglianza dei droni all'interno dei confini degli Stati Uniti era stata dichiarata teoria del complotto, ora è un fatto indiscutibile della vita. Così anche i droni di livello militare lungo il "confine", che in realtà costituisce un Andana larga 100 che circonda gli Stati Uniti continentali e 2 / 3 della sua popolazione.

Secondo un nuovo rapporto di Difesa One, questo livello di accesso è ancora visto come una restrizione dall'apparato militare diretto dalla DARPA. Mentre nuove forme di velivoli autonomi salgono nei cieli come gli ultimi droni per elicotteri Blackhawk che potrebbero essere pronti da 2019, DARPA e gli sviluppatori di aeromobili vogliono il permesso di sorvolare grandi città secondo necessità. Utilizzando un nuovo sistema di intelligenza artificiale che è letteralmente chiamato MATRIX, gli sviluppatori vedono un'opportunità per una maggiore flessibilità nell'uso potenziale. Naturalmente, la sorveglianza non è menzionata tra questi usi:

Dopodiché, in modo simile al produttore di droni Predator General Atomics, hanno gli occhi puntati sulla certificazione FAA per pilotare aeromobili di grandi dimensioni senza pilota all'interno degli Stati Uniti continentali, per aiutare i traghetti e le forniture dalla terraferma alle piattaforme petrolifere offshore, tra gli altri potenziali lavori. Oggi, ai grandi droni come i predatori è vietato sorvolare gli Stati Uniti tranne in una manciata di aree in gran parte non popolate lungo il confine con il Messico negli Stati Uniti.

La FAA sta ora scoprendo come cambiare le linee guida per consentire a aerei ed elicotteri senza pilota di sorvolare grandi città. "Stiamo lavorando con la FAA su questo. Il nostro obiettivo dichiarato è 2030. Dipende molto dal processo decisionale. Speriamo sicuramente prima, per la metà degli 2020, di metterlo in campo ", ha detto.

In quell'articolo collegato di cui sopra, i piani a lungo termine di convertire aerei militari in droni e incorporarli ovunque e ovunque all'interno dell'America è anche dettagliato e ampliato come potenziale sostituto per l'uso già controverso dei droni della polizia.

Con 2025, enormi droni in stile militare - parenti stretti del tipo reso famoso dagli attacchi antiterrorismo in Afghanistan e Iraq - saranno visibili 2,000 piedi sopra le città degli Stati Uniti, trasmettendo in streaming video ad alta risoluzione ai dipartimenti di polizia sottostanti. Questa è la scommessa che più appaltatori della difesa stanno ponendo, comunque, mentre corrono per costruire velivoli senza pilota in grado di passare certificazioni di aeronavigabilità in evoluzione e sostituire elicotteri della polizia. E se quella scommessa paga, trasformerà radicalmente il modo in cui città, cittadini e forze dell'ordine interagiscono.

Ora stiamo assistendo a varie tendenze che iniziano a coincidere con quello che potrebbe diventare il massimo della presenza militare negli Stati Uniti. Come ho recentemente riferito, sono stati ideati nuovi algoritmi AI che cercano indicatori emotivi nel tentativo di prevedere il crimine e i disordini sociali. Il sistema "Eye in the Sky", sviluppato dalla Cambridge University, cerca di usare piccoli droni Parrot per identificare "pose violente" nelle folle. Il sistema sarà alimentato dal riconoscimento biometrico e dall'intelligenza artificiale, come mostrato nel video qui sotto:

Immagina che un sistema come questo venga applicato ai sistemi militari molto più sofisticati che già esistono, collegandoli poi al crescente database federale di biometria.

Sospetto che se la FAA concede l'accesso a velivoli militari più grandi sulle città degli Stati Uniti, sarà con le "linee guida rigorose" che a bordo non saranno consentite forme di sorveglianza o armi. Naturalmente, una volta concesso anche il minimo accesso, tutto ciò che serve è un evento catastrofico per rimuovere qualsiasi restrizione.

A differenza di molte nuove industrie, che crescono senza ostacoli fino a quando i problemi emergenti non richiedono una regolamentazione, il volo senza pilota ha bisogno di sollievo dalle restrizioni esistenti per fiorire, ha detto Scassero. Una volta che ciò accade, il mercato dei grandi aerei senza pilota potrebbe essere enorme.

Per riferimento, ecco cosa Ho scritto in 2013 per quanto riguarda i piani a lungo termine e l'eventualità che è stata anche accennata nei media mainstream al momento in un The Associated Press articolo intitolato "Droni con tecnologia di riconoscimento facciale porrà fine all'anonimato, ovunque."

AP offre certamente un riepilogo corretto di come i database già esistenti (dove pensavamo che le nostre informazioni personali fossero protette) verranno aperti e utilizzati in qualsiasi momento necessario.

“Dal vedere solo l'immagine di un volto, i computer troveranno la loro corrispondenza in un database di milioni di ritratti e foto di patenti di guida sui siti di social media. Da lì, il computer si collegherà al nome e ai dettagli della persona come il numero di previdenza sociale, le preferenze, gli hobby, la famiglia e gli amici.

Aggiungendo quella capacità ai droni che possono volare in spazi dove gli aerei non possono - macchine che possono rintracciare una persona che si muove e che possono rimanere in volo per giorni - significa che le persone rinunciano alla privacy e al concetto di anonimato. "

Naturalmente, l'AP si spaccia così piano mentre racconta questi "nuovi" sviluppi in una storia di ricercatori con il CyLab Biometrics Center della Carnegie Mellon University che tenta di aiutare ad affinare le immagini dell'FBI dei sospetti dei bombardamenti di Boston, i fratelli Tsarnaev. Questo ricorda la summenzionata caccia all'uomo di Chris Dorner in cui abbiamo sentito le richieste di quanto sarebbe stato bello avere un drone pronto per una più rapida identificazione e possibile assassinio.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti