Il trattato dell'OMS cerca il controllo totale sulla salute globale

Per favore, condividi questa storia!
L'Organizzazione Mondiale della Sanità, un rappresentante sottilmente camuffato di Big Pharma e interessi aziendali che spingono per la tecnocrazia, sta puntando su tutti i matti: creare un trattato globale che cederebbe tutto il potere all'ONU/OMS per imporre iniezioni, passaporti per i vaccini e sorveglianza totale . ⁃ Editore TN

STORIA IN BREVE

  • La cabala globalista vuole monopolizzare i sistemi sanitari in tutto il mondo ed è già in corso un attacco stealth sotto forma di trattato pandemico internazionale, proposto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità
  • Il trattato è una minaccia diretta alla sovranità di una nazione di prendere decisioni per se stessa e per i suoi cittadini, e eroderebbe la democrazia ovunque. Il trattato non solo autorizzerebbe l'OMS a imporre vaccinazioni COVID e passaporti per i vaccini a livello globale, ma potrebbe potenzialmente anche espandere il potere dell'OMS di dettare tutte le politiche sanitarie in tutto il mondo
  • Il trattato darebbe anche all'OMS il potere di censurare le informazioni sanitarie in tutto il mondo. Ciò sarebbe disastroso, poiché l'OMS ha una lunga storia di corruzione e fallimenti delle politiche sanitarie che sono intrinsecamente legati ai conflitti di interesse
  • Quando le persone vengono danneggiate dalle politiche sanitarie dell'OMS, non c'è alcuna responsabilità perché l'OMS ha l'immunità diplomatica
  • Bill Gates, il secondo più grande finanziatore dell'OMS, ha anche finanziato esercizi sulla pandemia, tra cui l'Evento 201 e l'esercizio della Nuclear Threat Initiative sulla risposta internazionale a eventi biologici deliberati. Questo scenario prevedeva il rilascio deliberato di un'arma biologica geneticamente modificata - una piaga polmonare - per la quale non esiste un trattamento disponibile. Entrambi gli esercizi si sono svolti nel 2019

La cabala globalista vuole monopolizzare i sistemi sanitari in tutto il mondo ed è già in corso un attacco invisibile sotto forma di trattato pandemico internazionale.1 I negoziati per questo trattato sono iniziati il ​​3 marzo 2022.2 Come riportato da The Pulse (video sopra):

"Venendo dalle spalle della pandemia di COVID-19, l'Organizzazione Mondiale della Sanità propone un nuovo trattato sulla pandemia che sperano venga accettato da un numero sufficiente di paesi membri per diventare realtà entro il 2024".

Secondo il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus, l'approccio "me-first" "ostacola la solidarietà globale necessaria" per affrontare le minacce globali. La sua soluzione? Dai all'OMS tutto il potere.

Negli ultimi due anni, nel nome di mantenere tutti “al sicuro” dalle infezioni, i globalisti hanno giustificato attacchi senza precedenti alla democrazia, alle libertà civili e alle libertà personali, compreso il diritto di scegliere le proprie cure mediche. Ora, l'OMS vuole rendere permanente la sua leadership sulla pandemia ed estenderla ai sistemi sanitari di ogni nazione.

Il trattato minaccia la sovranità nazionale

Come notato da The Pulse, "ci sono una serie di cose nel trattato che le persone del mondo devono considerare prima di intraprendere questa strada". Nel video in primo piano, Joe Martino di The Pulse intervista Shabnam Palesa Mohamed, un membro del comitato direttivo del Consiglio Mondiale per la Salute, il quale sottolinea che il trattato dà all'OMS:

"... una quantità eccessiva di potere per prendere decisioni nei paesi sovrani su come vivono le persone e come affrontano le pandemie, dai blocchi ai mandati sul trattamento".

In breve, creerebbe un approccio unico alla malattia, senza tener conto di tutte le diverse situazioni che si trovano nei singoli paesi, e questo è qualcosa che già sappiamo non funziona. Il trattato è una minaccia diretta alla sovranità di una nazione di prendere decisioni per se stessa e per i suoi cittadini, e eroderebbe la democrazia ovunque.

Allo stesso tempo, la partecipazione a questo processo costerebbe milioni di dollari a ciascun paese membro. Come spiegato da Mohamed, il trattato dovrà passare attraverso una procedura di voto all'Assemblea mondiale della sanità nel 2023. Hanno bisogno della maggioranza per passare e, se approvato, tutti i paesi membri ne saranno vincolati.

Il Trattato è "non valido e illegale"

Un'altra preoccupazione sollevata da Mohamed è che molti paesi non sono ancora a conoscenza di questo trattato ed è possibile che l'OMS possa provare a spingere per un'attuazione prima del 2024, il tutto senza la partecipazione o il contributo del pubblico. "Non è democratico, è incostituzionale e quindi rende il trattato non valido e illegale", afferma.

Sottolinea anche la storia di corruzione dell'OMS e molti fallimenti delle politiche sanitarie, che sono "intrinsecamente legati ai conflitti di interesse". In una lettera aperta sul trattato sulla pandemia dell'OMS, il Consiglio Mondiale per la Salute scrive, in parte:3

“L'accordo Oms proposto non è necessario ed è una minaccia alla sovranità e ai diritti inalienabili. Aumenta il potere soffocante dell'OMS di dichiarare pandemie ingiustificate, imporre blocchi disumanizzanti e imporre trattamenti costosi, pericolosi e inefficaci contro la volontà delle persone.

Il WCH [World Council for Health] ritiene che le persone abbiano il diritto di partecipare a qualsiasi accordo che influisca sulle loro vite, mezzi di sussistenza e benessere.

Tuttavia, l'OMS non si è impegnata in un processo di partecipazione pubblica, il che dimostra che la sua priorità è acquisire più potere per sé e per le sue complici aziendali, piuttosto che servire gli interessi delle persone. Senza un processo democratico imparziale, qualsiasi accordo dell'OMS, che agisce tramite le Nazioni Unite, sarà illegale, illegittimo e non valido.

Storicamente, la leadership dell'OMS ha deluso il popolo. Tra i molti esempi, ha approvato il dannoso vaccino H1N1 (influenza suina) per una pandemia dichiarata controversa.

Allo stesso modo, l'OMS ha fallito durante il capitolo COVID-19 poiché ha incoraggiato i blocchi, soppresso i trattamenti preventivi precoci e raccomandato interventi sui prodotti che si sono rivelati né sicuri né efficaci.

L'OMS non può essere autorizzato a controllare l'agenda sanitaria mondiale, né a imporre la biosorveglianza. Sebbene riceva finanziamenti da fonti pubbliche appartenenti al popolo, è in un perpetuo conflitto di interessi perché riceve anche finanziamenti sostanziali da interessi privati ​​che utilizzano i loro contributi per influenzare e trarre profitto dalle decisioni e dai mandati dell'OMS.

Ad esempio, la Gates Foundation e l'alleanza per la promozione del vaccino GAVI finanziata da Gates, contribuiscono con oltre 1 miliardo di dollari all'anno".

Un'altra preoccupazione è il fatto che quando le persone vengono danneggiate dalle politiche sanitarie dell'OMS, non c'è responsabilità perché l'OMS ha l'immunità diplomatica. Secondo Mohamed, "l'OMS non dovrebbe prendere NESSUNA decisione sulla salute mondiale in futuro".

L'ultima presa di potere

Come notato da Martino, mentre il trattato afferma di essere incentrato sulla pianificazione e sulle risposte alla pandemia, c'è seria preoccupazione che possa essere esteso anche ad altre aree della salute. Mohamed è d'accordo, dicendo che potrebbe essere potenzialmente ampliato, utilizzando la costituzione dell'OMS come base per tale espansione. L'articolo 2 della costituzione dell'OMS afferma:

“Per raggiungere il suo obiettivo, le funzioni dell'Organizzazione sono: a) agire come autorità di direzione e coordinamento del lavoro sanitario internazionale … ​​k) proporre convenzioni, accordi e regolamenti e formulare raccomandazioni in merito alle questioni sanitarie internazionali …

s) stabilire e rivedere, ove necessario, le nomenclature internazionali delle malattie, delle cause di morte e delle pratiche di sanità pubblica … v) intraprendere in generale tutte le azioni necessarie per raggiungere l'obiettivo dell'Organizzazione.”

Il suo potere è già molto significativo e l'obiettivo di trasformare l'OMS in una dittatura sanitaria globale è praticamente scritto nella sua costituzione. Inoltre, ricorda che l'OMS ha rimosso la specificità delle vittime di massa dalla definizione di pandemia, quindi ora una pandemia può essere qualsiasi malattia che si verifica in più paesi. Anche l'obesità potrebbe teoricamente qualificarsi. Quindi, l'OMS potrebbe rivendicare il potere sui sistemi sanitari in molti modi, se ne avesse la possibilità.

Il trattato concederebbe all'OMS il potere di imporre i passaporti per i vaccini

Mentre la maggior parte del mondo è più che pronta ad andare avanti, l'OMS sembra riluttante a lasciar perdere. Un funzionario dell'OMS ha recentemente dichiarato all'Ottawa Citizen che la pandemia di COVID è ancora "lontana dall'essere finita".4

La ragione di questa riluttanza a dichiarare la pandemia finita è probabilmente perché l'OMS spera di ottenere il potere di imporre passaporti per i vaccini e colpi di COVID in tutto il mondo. Sta già lavorando alla creazione di un programma globale di passaporto/identità digitale per il vaccino. Come riportato da WEBLYF:5

“Sotto le spoglie di una 'rete di fiducia', anche un'altra iniziativa chiamata Vaccination Credential Initiative (VCI) sta guadagnando slancio.

In collaborazione con grandi aziende tecnologiche, grandi aziende e grandi università, VCI si descrive come "una coalizione volontaria di organizzazioni pubbliche e private impegnate a fornire agli individui l'accesso a informazioni cliniche verificabili, inclusa una copia affidabile e verificabile dei loro record di vaccinazione in formato digitale o cartaceo forma utilizzando standard aperti e interoperabili.'

Le tessere sanitarie SMART di VCI, come riportato da Off-Guardian, sono già implementate da "25 stati americani, oltre a Porto Rico e DC, e sono diventate il passaporto nazionale de facto degli Stati Uniti". Come spiegato nell'articolo:

'Il governo degli Stati Uniti, a differenza di molti paesi europei, non ha rilasciato il proprio passaporto ufficiale per il vaccino, sapendo che una mossa del genere sarebbe infastidita dal pubblico statunitense più propenso al libertario, per non parlare della questione della legge statale contro la legge federale.

Le carte SMART consentono loro di aggirare questo problema. Sono tecnicamente implementati solo da ciascuno stato individualmente tramite accordi con VCI, che è tecnicamente un'entità privata. Tuttavia, poiché le carte SMART sono finanziate indirettamente dal governo degli Stati Uniti, la loro implementazione in ogni stato le rende uno standard nazionale in tutto tranne che nel nome.'”

Le tribù unite della Nuova Zelanda denunciano il Trattato dell'OMS

Come notato da NZDSOS,6 “È questo il modo in cui vogliamo vivere le nostre vite? Costantemente per volere di individui oscuri e aziende che controllano ogni nostra mossa e determinano cosa possiamo e non possiamo fare, fino all'acquisto di cibo?

In una lettera formale di notifica all'OMS e al Comitato Esecutivo dell'Assemblea Mondiale della Sanità, il governo di Aotearoa Nu Tireni in Nuova Zelanda ha denunciato con forza questo e qualsiasi altro trattato che metta in discussione la sovranità nazionale:7

“... si viene quindi formalmente informati che il Wakaminenga Māorigovernment di Aotearoa Nu Tireni/Nuova Zelanda non acconsente in nessuna forma a nessun tipo di trattato internazionale sulla pandemia ai sensi dell'OMS o della sua assemblea. Qualsiasi costrutto del genere sarà nullo ab initio.

Noi, come tribù unite e capi ereditari, rappresentiamo l'unico governo legittimo attuale in Nuova Zelanda. L'attuale governo neozelandese rappresentato da Jacinda Ardern è un governo illegittimo perché è una società (SEC CIK # 0000216105) quotata alla US Security & Exchange Commission come Sua Maestà la Regina a destra della Nuova Zelanda.8,9

In conformità con la Clearfield Trust Doctrine, una società non ha alcun diritto implicito di governare un popolo sovrano. Con la presente registriamo il nostro voto di sfiducia nelle azioni o nell'autorità della società che si spaccia illegalmente per governo nel nostro territorio.

Questo governo Ardern illegale e i suoi ministri sono accusati dalla Nga Tikanga Māori Law Society e dal governo Wakaminenga Maori di Nu Tireni di genocidio, crimini di guerra e crimini contro l'umanità legati al loro intenzionale disprezzo per la sofferenza e la perdita di vite umane derivanti dalla loro illegalità risposta all'arma biologica ingegnerizzata nota come COVID-19 e alla somministrazione illegale forzata di un veleno alla nostra gente e alla sperimentazione medica forzata.

Accusati anche di gravi crimini legati a una risposta alla pandemia, l'OMS e il Dr. Tedros Adhanom Ghebreyesus non hanno alcuna posizione o autorità per formare alcun accordo vincolante relativo a una risposta alla pandemia, in qualsiasi giurisdizione e ordiniamo che questi tentativi cessino e cessino immediatamente in attesa l'esito di tali accuse ex statuti 6, 7 e 8 di Roma, depositate presso la Corte penale internazionale il 6 dicembre 2021 …

Con la presente sei invitato a cessare e desistere dalle discussioni o dai negoziati con il governo illegale di Arden, una società neozelandese, nota come Sua Maestà la Regina a destra della Nuova Zelanda. Il governo Wakaminenga Maori di Aotearoa Nu Tireni si riserva il diritto di discutere/negoziare con qualsiasi partner internazionale di sua scelta, incluso il Consiglio mondiale per la salute (WCH).”

Il trattato creerebbe una censura globale dell'informazione sanitaria

Il trattato darebbe anche all'OMS il potere di censurare le informazioni sanitarie in tutto il mondo. Sulla pagina web del Consiglio europeo in cui si discute del trattato sulla pandemia, sotto il titolo "Restoring Trust in the International Health System", si afferma:10

“L'accordo … getterà le basi per una migliore comunicazione e informazione ai cittadini. La disinformazione minaccia la fiducia del pubblico e rischia di minare le risposte di salute pubblica. Per riscattare la fiducia dei cittadini, dovrebbero essere previste misure concrete per migliorare il flusso di informazioni affidabili e accurate e per contrastare la disinformazione a livello globale".

In altre parole, in base a questo trattato, possiamo aspettarci una censura ancora maggiore di quella che abbiamo sperimentato finora. Le aziende tecnologiche hanno già dimostrato dove risiede la loro fedeltà, e non è con il pubblico.

Google, Facebook, Twitter, Instagram e altri si sono depiattati praticamente per tutti coloro che pubblicano informazioni sulla salute contrarie a ciò che dice l'OMS, al diavolo i dati del mondo reale e i fatti verificabili. Anche le piattaforme finanziarie hanno bandito le persone per lo stesso motivo. Ora immagina che ci sia una legge internazionale vincolante che renda obbligatoria tutta quella censura.

Il loro playbook è stato rivelato nel 2019

Ufficialmente, la Bill & Melinda Gates Foundation è il secondo finanziatore dell'OMS, seconda solo al governo degli Stati Uniti,11 ma i contributi combinati della Gates Foundation e del GAVI hanno reso Gates il principale sponsor non ufficiale dell'OMS a partire dal 2018.12

Gates ha anche finanziato esercizi per la pandemia, incluso l'Event 201,13 tenutosi il 18 ottobre 2019, che ha acquisito notorietà per le sue “previsioni” straordinariamente accurate della pandemia COVID pochi mesi prima che fosse dichiarata. Altri co-sponsor includevano il World Economic Forum e la Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health.

Tuttavia, all'inizio di quell'anno, il 14 febbraio 2019, Gates ha anche finanziato l'esercizio pandemico della Nuclear Threat Initiative (NTI) per alti leader globali sulla risposta internazionale a eventi biologici deliberati, che ha avuto luogo a Monaco di Baviera, in Germania.14,15

NTI è stata fondata per valutare e ridurre le minacce associate alla proliferazione di armi nucleari,16 ma da allora si sono ampliati per includere le minacce biologiche.17 Gates ha anche concesso sovvenzioni all'NTI per lo sviluppo di vaccini in relazione alle minacce biologiche.18

Mentre l'Evento 201 presentava un focolaio fittizio di coronavirus, l'esercizio NTI prevedeva una risposta a "eventi biologici deliberati e ad alto rischio". In altre parole, un rilascio deliberato di un'arma biologica geneticamente modificata - in questo caso una piaga polmonare - per la quale non esiste un trattamento disponibile. Questo scenario di esercizio è stato il primo del suo genere. Il video sopra presenta un riassunto dell'esercizio in quattro fasi.

Curiosamente, a metà novembre 2019, The Guardian, The New York Times,19 Il Washington Post20 e altri hanno riferito che a due persone in Cina era stata effettivamente diagnosticata la peste polmonare.21

Oltre alla Bill & Melinda Gates Foundation, l'evento NTI è stato sponsorizzato dal Wellcome Trust, il "braccio filantropico" di GlaxoSmithKline e un investitore in Vaccitech, che possiede i brevetti per COVID jab di AstraZeneca.22 Sia Gates che Wellcome fanno parte della rete globalista tecnocratica che sta portando avanti The Great Reset.

Un altro sponsor era la Georgetown University,23 che ha anche curato la libreria dei trattamenti COVID-19 del World Economic Forum (incentrata principalmente su antivirali e iniezioni di trasferimento genico COVID).24

La curatela è stata curata da tre professori della Georgetown University e da Rebecca Katz, direttrice del Georgetown Center for Global Health Science and Security.25 Katz è anche elencato come autore sulla carta NTI,26 "A Spreading Plague: Lessons and Recommendations for Responing to a Deliberate Biological Event", pubblicato a giugno 2019, in cui esaminano le conclusioni raggiunte da quell'esercizio di febbraio 2019.

"Una pestilenza che si diffonde"

Insieme, questi due esercizi sulla pandemia, entrambi sponsorizzati da Gates, formano un manuale su come organizzare un attacco biologico e quindi nascondere la verità al mondo in modo che tu possa non solo trarne profitto a breve termine, ma anche centralizzare potere, trasferire permanentemente la ricchezza e modificare l'ordine sociale e finanziario a proprio piacimento nel processo.

Non sorprende che anche un certo numero di partecipanti all'Event 201 abbia preso parte all'esercizio dell'NTI,27 e ricoprono incarichi all'interno di istituzioni tecnocratiche come Wellcome, l'OMS e il World Economic Forum.

L'evento 201, in particolare, non si è concentrato sulla ricerca di rimedi e sul salvataggio di vite umane, ma su come controllare la "disinformazione". La stragrande maggioranza di quell'esercizio era incentrata sulla creazione di propaganda e censura efficaci. Allo stesso modo, "A Spreading Plague" include anche la raccomandazione di arruolare società private come "risorse" per eseguire l'offerta dei globalisti:28

"Nel 2019 e nel 2020, le organizzazioni internazionali, tra cui l'OMS, l'UNODA [Ufficio delle Nazioni Unite per il disarmo] e il World Economic Forum, dovrebbero convocare le aziende del settore privato per identificare le lacune e i prossimi passi concreti per rafforzare la capacità delle aziende di fornire risorse per assistere con la risposta internazionale per attacchi biologici deliberati e altri eventi biologici ad alta conseguenza”.

Nello scenario NTI - in cui si scopre che un paese immaginario chiamato Carta ha progettato e rilasciato un'arma biologica nel vicino paese di Vestia - vediamo anche curiosi parallelismi con le accuse attuali della Russia, che afferma che la ricerca sulle armi biologiche era in corso in Ucraina, che richiede un'azione difensiva.

Tutto sommato, l'esercizio da tavolo NTI si aggiunge solo alla pila di prove che suggerisce che la pandemia di COVID è stata premeditata e pianificata per scopi finanziari e geopolitici. È stata una presa di potere.

Il trattato pandemico con l'OMS è esattamente ciò di cui il World Economic Forum e i suoi alleati hanno ora bisogno, poiché metterà la cabala tecnocratica saldamente al comando della biosicurezza del mondo intero e consentirà loro di attuare il resto dell'agenda The Great Reset.

Puoi saperne di più su The Great Reset sul sito web del World Economic Forum29,30 e nel libro di Klaus Schwab, "COVID-19: The Great Reset"31 (ma potresti voler rivedere prima i commenti estremamente negativi su Amazon).

Come notato in un articolo del World Economic Forum del 21 luglio 2020,32 la devastazione economica causata dalla chiusura della pandemia di COVID-19 "ha il potenziale per ostacolare la prosperità globale per le generazioni a venire". La risposta, secondo il World Economic Forum, è che i paesi si assicurino che il sistema economico sia "ricostruito meglio".

Non commettere errori, questo slogan accattivante è parte integrante del piano Great Reset e non può essere separato da esso, non importa quanto possa sembrare altruistico. Parte del "ricostruire meglio" è spostare il sistema finanziario verso un sistema valutario completamente digitale controllato a livello centrale che è legato a un passaporto vaccinale e/o un sistema di identità digitale.

Insieme, formeranno un sistema pervasivo di controllo sociale, poiché i comportamenti desiderati possono essere incentivati ​​e quelli indesiderati scoraggiati dalla perdita di vari "privilegi", incluso l'accesso alle proprie finanze. La valuta digitale può anche essere programmata dall'emittente in modo che possa essere utilizzata solo per determinati tipi di acquisti o spese.

Anche se sarà molto difficile fermare questo treno in fuga che è The Great Reset, parte della nostra difesa è opporsi e impedire che il trattato sulla pandemia dell'OMS diventi realtà, poiché se lo fa perderemo la nostra sovranità nazionale.

Fonti e riferimenti

1 Reuters 26 novembre 2021

2, 10 Consiglio europeo, Trattato sulla prevenzione e la preparazione alle pandemie

3 Lettera aperta del Consiglio mondiale per la salute di marzo 2022

4 Cittadino di Ottawa, 18 marzo 2022

5 Weblyf marzo 2022

6, 7 NZDSOS 18 marzo 2022

8 US Security & Exchange Commission come Sua Maestà la Regina a destra della Nuova Zelanda

9 SECCIK #0000216105

11 Swiss Info 10 maggio 2021

12 Il difensore 7 settembre 2021

13 Centro per la sicurezza sanitaria Evento 201

14 NTI 14 febbraio 2019

15 NTI 13 giugno 2019

16 Minacce nucleari NTI

17 Minacce biologiche NTI

18 Iniziativa nazionale contro le minacce della Fondazione Gates

19 New York Times 13 novembre 2019

20 Washington Post 13 novembre 2019

21 Il Guardian 13 novembre 2019

22 Il rapporto Corbett 24 febbraio 2021

23 Esercizio da tavolo della Georgetown University sulla risposta internazionale a eventi biologici deliberati

24 25 Trattamenti WEF COVID-19 a cura della Georgetown University

26 Una piaga che si diffonde: lezioni e raccomandazioni per rispondere a un evento biologico deliberato giugno 2019

27 Una piaga che si diffonde: lezioni e raccomandazioni per rispondere a un evento biologico deliberato Giugno 2019, Elenco dei partecipanti Pagina 8

28 Una piaga che si diffonde: lezioni e raccomandazioni per rispondere a un evento biologico deliberato giugno 2019, pagina 17

29 WEF Il grande ripristino

30 WEF Il grande reset mette in evidenza

31 COVID-19: Il grande reset (PDF)

32 Forum economico mondiale 21 luglio 2020

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

9 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Leggi l'articolo originale […]

giorno

L'OMS vieterà anche le armi personali poiché influiscono negativamente sulla "salute".

James Reinhart

La certificazione del programma di identificazione della vaccinazione che è tutto fatto in silicone e aderisce alle bugie della teoria dei germi, a lungo smentita, dovrebbe rimuovere tutti i membri ed eliminare l'OMS tutti insieme.

Ren

Buona. Ti sbarazzi dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Anne

Sulla base del track record dell'OMS finora. Non riesco a visualizzarli offrendo nulla tranne più o meno lo stesso con gli steroidi. Dubito che qualsiasi individuo avrebbe la possibilità di rinunciare. Sospetto che "medicinali e trattamenti" sarebbero imposti alle persone indipendentemente dal fatto che siano sane o malate. La medicina del fucile descriverebbe questo sistema. Negli ultimi mesi. Ho sentito di persone che hanno avuto bisogno di trapianti di reni, fegato e cuore a cui è stato negato perché non avrebbero accettato di fare un vaccino covid. Quindi, sulla base dell'attuale governo della mafia, le politiche, i sistemi finanziari e sanitari sono già in atto. Solo... Per saperne di più »

Giovanni Coster

L'OMS è stata un veicolo di corruzione, cattiva scienza e un assalto alla sovranità nazionale. Uno dei suoi principali promotori e finanziatori, Bill Gates, esemplifica il pericolo che questa organizzazione rappresenta per tutti noi. Ha poca conoscenza della scienza evoluzionistica al suo livello più elementare e promuove con arroganza la medicina autoritaria basata sul profitto per tutto il tempo ignorando le complessità e le numerose incognite nel cuore della biologia. È stato in grado di acquistare influenza con i suoi soldi, ma non è stato in grado di acquistare saggezza o comprensione del perché l'etica è un adattamento critico senza il quale l'umanità lo farà... Per saperne di più »

[…] ha deciso di istituire un organo negoziale intergovernativo per redigere e negoziare l'accordo dell'OMS sulla preparazione alla pandemia. Secondo Health Policy Watch l'accordo mirerà a porre rimedio a "incoerenti […]

[...] http://www.technocracy.news/who-treaty-seeks-total-control-over-global-health/), Digi 24 atacă la comandă, această formaţiune, considerată, ce-i drept, ca un cui în […]