L'esercito crea il proprio metaverso, cerca il gemello digitale della Terra

Per favore, condividi questa storia!
Un gemello digitale è una rappresentazione digitale di un'entità o di un sistema del mondo reale. Il metaverso civile non richiederà una rappresentazione esatta del mondo reale, ma la volontà militare. Pertanto, le battaglie possono essere combattute nel metaverso militare con totale precisione e acclimatazione. In definitiva, i militari stanno cercando un gemello digitale completo dell'intero pianeta. ⁃ Editore TN

Per anni, diversi programmi militari hanno lavorato per combinarsi, "modelli, simulazioni, persone e attrezzature reali in una rappresentazione comune del mondo". L'esercito degli Stati Uniti ha istituito il STE Cross-Functional Team per sviluppare un "ambiente sintetico comune" per simulazioni e addestramento.

Pete Morrison, CCO presso BISimcrede che questa innovazione militare sia un microcosmo per quello che potrebbe diventare il metaverso. “Un metaverso militare si concentrerà sull'addestramento, la sperimentazione e le prove della missione. La differenza fondamentale rispetto ad altri metaversi commerciali sarà che mira a fornire un gemello digitale ad alta fedeltà del mondo reale", afferma.

BISim, o Bohemia Interactive Simulations, si è concentrato sul "sotto il cofano" dello sviluppo del metaverso militare, aiutando diverse tecnologie su dati di terreno separati a interagire in modo più fluido. L'azienda è coinvolta sia con l'US Army STE che con il MOD SSE del Regno Unito, convertendo le sue simulazioni militari per l'esecuzione su nuove architetture di scalabilità. Fornisce anche i suoi prodotti di punta, VBS4 e VBS Blue IG, per l'interazione dei tirocinanti all'interno dei metaversi militari. 

Inoltre, la piattaforma Mantle Enterprise Terrain Management di BISim consente agli sviluppatori di importare, gestire, combinare, migliorare proceduralmente e trasmettere terreni geo-specifici ad alta fedeltà in metaversi militari o aziendali. Questa nuova tecnologia del terreno è già disponibile in commercio e risolverà alcuni dei blocchi stradali al metaverso militare aiutando a spostare la generazione procedurale sul cloud.

Abbiamo parlato con Morrison su come tradizionalmente i militari abbiano utilizzato la modellazione e le simulazioni come rappresentazione della vita reale, cos'è il metaverso militare e quanto sia diverso da un metaverso commerciale.

L'esercito utilizza molti diversi tipi di simulazioni, che coprono terra, mare, aria e spazio. Simulatori di volo, simulatori di carri armati, simulatori di controllo aereo avanzato e molti altri sono stati costruiti negli anni per fornire addestramento in modo sicuro e ripetibile. Per decenni è stato possibile integrare questi simulatori per l'addestramento combinato alle armi. Ad esempio, potremmo collegare un simulatore di volo con un simulatore di controllo aereo avanzato in modo che gli operatori di terra e aerei possano esercitarsi a lavorare insieme. Sebbene questi tipi di integrazioni siano diventati comuni, presentano notevoli limitazioni. Ad esempio, è difficile rappresentare un ambiente urbano denso in una simulazione. Rappresentare più di qualche migliaio di persone ed entità veicolo è costoso e richiede tempo. Inoltre, ogni simulazione utilizza il proprio formato per i dati del terreno, rendendo difficile costruire un terreno perfettamente correlato. Mentre una federazione integrata può certamente funzionare, il metaverso militare fornirà una scala maggiore con una maggiore efficienza. Questo è il motivo per cui l'esercito americano sta investendo così tanto in programmi come STE.

Le simulazioni in STE verranno eseguite come servizi scalabili su architettura cloud e utilizzeranno automaticamente tutte le risorse disponibili per supportare la simulazione di milioni di entità. Un server centrale del terreno ospiterà un gemello digitale 1:1 della Terra, che trasmetterà i dati del terreno alle simulazioni connesse secondo necessità. L'interfaccia utente per la creazione di contenuti di formazione sarà basata sul Web e utilizzerà motori di rendering nativi del Web come Cesium. STE sostituirà tutti i precedenti programmi di simulazione dell'esercito americano, il che significa che in futuro, qualsiasi simulazione dell'esercito americano sarà in grado di connettersi a questo metaverso militare per armi combinate o addestramento congiunto.

Dici che l'innovazione militare è un microcosmo per quello che potrebbe diventare il metaverso. Potresti approfondire? 

In definitiva, l'esercito ha bisogno di un gemello digitale della Terra con fedeltà e densità del mondo reale. Molte delle stesse tecnologie che si applicano ai metaversi commerciali si applicano al metaverso militare, come la scalabilità del cloud o VR/XR/AR. Programmi militari come la US Army STE e la UK MOD SSE stanno guidando l'innovazione in quest'area, con un obiettivo ben definito: formare meglio il personale di servizio incaricato di proteggerci. Sebbene non conosciamo la sequenza temporale per i metaversi commerciali, l'esercito degli Stati Uniti ha un programma chiaro per STE e sta attivamente finanziando prototipi per realizzare la sua visione. Se la STE dell'esercito americano avrà successo, sarà la prima a dimostrare chiaramente che il metaverso non è puramente fantascienza o marketing della grande tecnologia. Sarà un'esperienza reale e condivisa che porterà benefici tangibili.

Quindi, in che modo il metaverso militare è diverso da quello che immaginiamo sia il metaverso commerciale? 

Un metaverso militare si concentrerà sull'addestramento, la sperimentazione e le prove della missione. La differenza fondamentale rispetto ad altri metaversi commerciali sarà che mira a fornire un gemello digitale ad alta fedeltà del mondo reale. Pochissimi usi commerciali richiederanno un gemello digitale dell'intera terra. Ad esempio, i consumatori non avranno bisogno del loro centro commerciale locale rappresentato in un accurato metaverso 3D. Tuttavia, per le prove della missione in un ambiente altamente sensibile, è fondamentale una rappresentazione 3D accurata di un'area target.

In che modo il metaverso di cui stiamo parlando oggi è diverso dai mondi virtuali passati di cui abbiamo parlato finora?

Il linguaggio attorno ai metaversi è un po' confuso poiché i mondi virtuali del passato creati per i giochi potrebbero essere considerati metaversi. Per esempio, in questo articolo, Josh Liddle di Game Rant ha affermato che il gioco Second Life è "essenzialmente un esempio di metaverso con un'autorità centralizzata".

Sebbene Second Life non avesse lo scopo di cambiare la vita reale, dimostra comunque molti dei concetti presenti nell'idea di Meta per il metaverso, tra gli altri. Second Life ha costruito una comunità duratura di milioni di persone che "vivono" insieme in spazi virtuali.

Mi oriento maggiormente verso un metaverse basato su nuove architetture cloud con supporto nativo per la scalabilità cloud, ad esempio SpatialOS o Hadean, per l'utilità aziendale. L'architettura cloud consentirà più giocatori, intelligenza artificiale e un'esperienza generalmente più coinvolgente. Sebbene si possa sostenere che un metaverso sarà più adatto alla realtà virtuale rispetto a un mondo virtuale tradizionale, l'ampia definizione di metaverso non richiede necessariamente la realtà virtuale.

Queste definizioni sono ancora in evoluzione. Le nostre attuali concezioni sono fortemente influenzate dal marketing di aziende come Meta che vogliono indirizzare la conversazione sul metaverso verso la propria tecnologia. Meta possiede Oculus, quindi vogliono spingere i loro clienti in quella direzione per vendere più cuffie e mantenere le persone all'interno dell'ecosistema Meta.

Il metaverso non sarà necessariamente un gemello digitale. Mentre alcuni i metaversi rappresenteranno il mondo reale su scala (gemello digitale), molti non lo farà. Anche le organizzazioni aziendali potrebbero volere un metaverso con un terreno immaginario. Un'"esperienza AR/VR immersiva" è facoltativa. Nell'esercito, ad esempio, i vantaggi della realtà virtuale rispetto alle tastiere tradizionali dovranno essere dimostrati prima di acquistare un visore per ogni soldato.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

7 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Gregory Alan Johnson

Sembra una combinazione di "Ready Player One", "Matrix" e "A Taste of Armageddon" di ST:TOS.

Pietro Appleby

O la serie di libri “Otherland” di Tad Williams.

Daryl

Destra. E stanno usando Windows 10, quello sarà il giorno.

[…] tramite Technocracy.news […]

[…] L'esercito crea il proprio metaverso, cerca il gemello digitale della Terrahttps://www.technocracy.news/military-creates-its-own-metaverse-seeks-digital-twin-of-earth/https://www.geospatialworld .net/prime/what-is-military-metaverse-and-how-is-it-different-from-commercial-metaverse/ […]

[…] L'esercito crea il proprio metaverso, cerca il gemello digitale della Terrahttps://www.technocracy.news/military-creates-its-own-metaverse-seeks-digital-twin-of-earth/https://www.geospatialworld .net/prime/what-is-military-metaverse-and-how-is-it-different-from-commercial-metaverse/ […]