I medici alle università: invertite ORA i mandati sui vaccini per gli studenti!

La Loyola University impone le vaccinazioni
Per favore, condividi questa storia!
Molte università e altre scuole richiedono che gli studenti debbano essere vaccinati per COVID-19 prima di poter tornare al campus. Questa non è solo una discriminazione palese, ma costringe anche gli studenti a rinunciare ai loro diritti al consenso informato, che è decisamente illegale. ⁃ TN Editor

Cari presidenti, consigli di amministrazione e fiduciari,

A nome dell'Association of American Physicians and Surgeons, ti scrivo per chiederti di riconsiderare la tua nuova politica che impone la vaccinazione COVID-19 degli studenti prima del ritorno al campus. Le istituzioni di istruzione superiore sono divise su questo tema, anche se, a prima vista, la politica può sembrare prudente, costringe gli studenti a sopportare rischi non necessari e sconosciuti ed è in fondo contraria al principio medico fondamentale del consenso informato.

Ci sono molti motivi per invertire la tua politica. Ti chiedo di considerare quanto segue:

  1. I giovani adulti sono un gruppo sano, immunologicamente competente e vivace che è a "un rischio straordinariamente basso di morbilità e mortalità da COVID-19".
  2. Gli studenti universitari e universitari, tuttavia, sono già sottoposti a una notevole pressione mentale a causa delle paure, delle circostanze, dei problemi di apprendimento a distanza e dell'imposizione di restrizioni della politica sanitaria del governo COVID-19.
  3. Anche se la FDA ha concesso l'autorizzazione all'uso di emergenza (EUA) per tre vaccini COVID-19, non sono approvati dalla FDA per trattare, curare o prevenire alcuna malattia in questo momento. Gli studi clinici continueranno per almeno due anni prima che la FDA possa persino considerare l'approvazione di questi vaccini come efficace e sicura.
  4. I vaccini COVID-19 sul mercato negli Stati Uniti, mRNA (Moderna e Pfizer) e DNA (Johnson & Johnson - Janssen), hanno causato notevoli effetti collaterali, patologie e persino la morte (4.178 decessi per VAERS a partire dal 5 maggio 2021). Queste reazioni avverse provocano assenza da scuola e dal lavoro, visite ospedaliere e persino morte.
  5. Le donne in età universitaria possono essere a rischio unico di eventi avversi a seguito della somministrazione delle vaccinazioni COVID sperimentali attualmente disponibili. Secondo il CDC, tutti i casi di coaguli di sangue pericolosi per la vita, successivi alla somministrazione del vaccino J&J, riportati finora negli Stati Uniti, si sono verificati in donne più giovani. La stragrande maggioranza dei casi di anafilassi si è verificata anche nelle donne. Inoltre, "le donne riferiscono di avere cicli mestruali irregolari dopo aver ricevuto il vaccino contro il coronavirus" e 95 aborti sono stati segnalati al sistema statunitense di segnalazione degli effetti avversi dei vaccini (VAERS) in seguito alla vaccinazione COVID a partire dal 24 aprile 2021.
  6. Recenti dati di ricerca dimostrano che la proteina spike, presente sul virus SARS-CoV-2 e il meccanismo d'azione primario indotto dei vaccini COVID-19, sono la causa primaria di malattia, infermità, ospedalizzazione e morte.
  7. Gli studenti che hanno avuto casi autolimitanti di COVID-19 possiedono già anticorpi, cellule B attivate, cellule T attivate (rilevabili mediante test di laboratorio). Questa immunità durevole ea lungo termine non solo impedirebbe loro di contrarre COVID-19 ricorrente, ma rappresenterebbe anche l'immunità del gregge per proteggere gli altri nella comunità universitaria.,
  8. Gli studenti convalescenti COVID-19 possono essere danneggiati dalle politiche dei college e delle università che richiedono vaccini COVID-19. Hanno già una vasta immunità e verrebbero probabilmente danneggiati da un confronto forzato con la proteina spike indotta dal vaccino COVID-19 che causa reazioni autoimmuni che portano a malattia e possibile morte.
  9. Gli studenti e le loro famiglie possono giustamente credere che queste politiche discriminino gli individui che non sono candidati per questo vaccino, hanno condizioni preesistenti, precedente malattia COVID-19, citano obiezioni religiose o stanno altrimenti esercitando la loro libera volontà scegliendo di non partecipare a questo facoltativo esperimento di vaccino. Fare riferimento al codice di Norimberga della seconda guerra mondiale, che richiede agli individui "di essere in grado di esercitare il libero potere di scelta, senza l'intervento di alcun elemento di forza ...".
  10. Le politiche istituzionali che consentono ai docenti di scegliere o rifiutare la vaccinazione, ma non consentono agli studenti le stesse opzioni, sollevano questioni costituzionali di pari tutela.
  11. L'ADA, Americans with Disabilities Act, richiede che "sistemazioni ragionevoli" siano fornite in base alla situazione sanitaria unica di un individuo. Ciò include il rifiuto di un intervento vaccinale sperimentale che può esacerbare problemi di salute noti e quindi causare danni.
  12. I college e le università dovrebbero considerare se potrebbero essere responsabili per danni, cattive condizioni di salute e perdita di vite umane a causa delle politiche di vaccinazione COVID-19 obbligatorie.
  13. I "casi positivi", come definiti dai soli test di laboratorio, possono essere errori di test falsi positivi o infezioni asintomatiche che non hanno dimostrato clinicamente di diffondere la malattia.
  14. Il trattamento precoce ambulatoriale ambulatoriale per l'infezione da SARS-CoV-2 / COVID-19 si è dimostrato efficace negli adulti.
  15. Il consenso informato è lo standard per tutti gli interventi medici. La scheda informativa della FDA per l'operatore sanitario recita: "Il ricevente o il suo assistente ha la possibilità di accettare o rifiutare il vaccino (Pfizer-BioNTech)".

Si prega di invertire la decisione di imporre vaccini COVID-19 sperimentali prima che altri studenti vengano danneggiati e rendere i vaccini giustamente opzionali. Sia gli studenti non vaccinati che quelli vaccinati dovrebbero essere ammessi nel campus. Grazie per il tuo tempo e la tua attenzione. Saremmo lieti di ricevere una tua risposta il prima possibile e saremmo lieti di discutere ulteriormente con te e gli altri leader della tua istituzione.

Cordiali saluti,

Paul M. Kempen, MD, Ph.D. - Presidente AAPS (2021)

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Scialetto

Gli americani sono diventati così patetici, codardi e castrati da farli rotolare e permettere che questo tipo di tirannia illegale venga loro imposto?

Dove sono le azioni legali collettive contro ogni college che sta cercando di costringere i propri studenti - che sono i loro clienti paganti, intendiamoci - a permettere che questo vaccino pericoloso e non sicuro venga forzato nei loro corpi?

mjc227

Sì, gli americani sono diventati le più grandi fighe della terra. Dopo aver domato la frontiera selvaggia, combattendo nella guerra civile, combattendo 2 guerre mondiali, la grande depressione e siamo arrivati ​​a questo: spaventati a morte da un virus del raffreddore. Questa non è l'America in cui sono cresciuto. Ci sono state troppe bugie anche solo per contare con questa sciocchezza influenzale kung.

Neena Sproles

Nel 1976 fui costretto a prendere il vaccino antinfluenzale. Sono stato malato per circa 2 settimane e ho dovuto fare l'iniezione o perdere il lavoro. Questi studenti universitari dovrebbero alzarsi e rifiutare! Con tutte le morti dopo gli spari, dov'è la FDA?

gregge

il governo li ha protetti da azioni legali fin dall'inizio per convincere la gente a prenderli

[…] I medici alle università: invertite ORA i mandati sui vaccini per gli studenti! [...]