La polizia di San Francisco ottiene l'accesso alle telecamere di sicurezza private in tempo reale

San Francisco
Per favore, condividi questa storia!
Ogni città in America è a un'unica ordinanza dalla cooptazione di tutte le telecamere di sicurezza private come Amazon's Ring e i sistemi di sicurezza Nest di Google. La regola del tecnocrate è che, se i dati esistono, li prenderanno. Allo stesso modo, qualsiasi consiglio comunale può vietare qualsiasi telecamera di sorveglianza di proprietà della città e impedire alla polizia l'uso di telecamere di sicurezza private. ⁃ Editore TN

Martedì, con un voto 7-4, il San Francisco Il consiglio dei supervisori ha deciso di testare il controverso piano del sindaco London Breed di rivedere le pratiche di sorveglianza della città, che consentirà alla polizia di accedere alle telecamere di sicurezza private in tempo reale.

I supervisori Catherine Stefani, Aaron Peskin, Gordon Mar, Matt Dorsey, Myrna Melgar, Rafael Mandelman e Ahsha Safaí hanno votato per approvare il processo, mentre Connie Chan, Dean Preston, Hillary Ronen e Shamann Walton hanno votato in dissenso.

"So che il processo di pensiero è: 'Fidati di noi, fidati solo del dipartimento di polizia.' Ma la realtà è che le persone hanno violato le libertà civili da quando i miei antenati sono stati portati qui da un continente completamente diverso”, Walton – il presidente del consiglio e rappresentante del Distretto 10 – disse.

In base alla nuova politica, la polizia può accedere fino a 24 ore di video in diretta di filmati all'aperto da telecamere di sorveglianza private di proprietà di individui o aziende senza un mandato, purché il proprietario della telecamera lo consenta. La polizia deve soddisfare uno dei tre criteri delineati per utilizzare il suo potere ritrovato: deve rispondere a un'emergenza pericolosa per la vita, decidere come schierare agenti in risposta a un grande evento pubblico o condurre un'indagine penale che è stata approvata per iscritto da un capitano o funzionario di polizia di grado superiore.

Il processo durerà 15 mesi. Se i supervisori desiderano estendere o rivedere la politica, devono effettuare una seconda votazione.

Breed ha proposto per la prima volta una revisione delle pratiche di sorveglianza della città alla fine dell'anno scorso come un modo per reprimere il furto al dettaglio, le rivolte, il saccheggio e lo spaccio di droga. Il piano inizialmente ha ricevuto contraccolpo da Peskin e altri, incluso il American Civil Liberties Union e  Ordine degli Avvocati di San Francisco, che temeva che la politica sarebbe stata abusata dalla polizia. Peskin, insieme ad altri membri del Consiglio delle autorità di vigilanza, presentato una proposta concorrente che, insieme a quello di Breed, sarebbe apparso al ballottaggio delle primarie del 7 giugno.

A marzo, invece, Breed e Peskin entrambi hanno ritirato le loro proposte e ha cercato di raggiungere un compromesso. A maggio hanno annunciato un accordo su un piano aggiornato, che contiene nuove salvaguardie, comprese le regole per quanto tempo possono essere utilizzate le telecamere, la conservazione dei dati e i requisiti di segnalazione periodica.

La nuova politica è supportata dal procuratore distrettuale di San Francisco Brooke Jenkins, che ha sostituito l'ex procuratore distrettuale Chesa Boudin dopo essere stato richiamato in un'elezione speciale a giugno. Poco dopo che Jenkins è entrato in carica, ha scritto una lettera a Peskin, il presidente del Comitato per le regole del Consiglio dei supervisori, informandolo che avrebbe appoggiato le nuove pratiche di sorveglianza.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

7 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Semplice mortale

Perdita di tempo, devi perseguire e imprigionare i criminali per fare la differenza, non solo guardarli.

Ho lasciato il crimine
A San Francisco
Gente alta su una collina
Chiamami
Per essere dove le piccole auto dirottate
Esci fuori dalle sbarre
I suoni degli spari possono riempire l'aria
Non mi interessa

Ultima modifica 2 mesi fa di Meremortal
Michael Bloom

Suppongo che un'impresa privata che vuole consentire questo spionaggio dovrebbe essere in grado di... Tuttavia, dovrebbe essere loro richiesto di mostrare un cartello prominente che indichi che una telecamera del genere è stata utilizzata. E se non viene distribuito alcun segno del genere, quel filmato non dovrebbe essere utilizzabile in un processo giudiziario.

[…] Leggi di più: La polizia di San Francisco ottiene l'accesso alle telecamere di sicurezza private in tempo reale […]

[…] Leggi di più: La polizia di San Francisco ottiene l'accesso alle telecamere di sicurezza private in tempo reale […]

[…] La polizia di San Francisco ottiene l'accesso alle telecamere di sicurezza private in tempo reale […]

[…] La polizia di San Francisco ottiene l'accesso alle telecamere di sicurezza private in tempo reale […]