La Cina estende il punteggio del credito sociale alle società

Cina
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

In quanto tecnocrazia, la Cina deve applicare il social engineering a tutto, a tutti, ovunque e anche alle società. Le punizioni corporative per i cattivi comportamenti percepiti potrebbero essere devastanti per le aziende occidentali.

Quando i tecnocrati negli Stati Uniti rispondono a questa idea, le aziende che non si adeguano allo sviluppo sostenibile, ad esempio, potrebbero essere costrette a rispettare le minacce di essere evitate dal commercio: i permessi potrebbero essere negati o revocati, l'accesso ai servizi critici potrebbe essere spento, ecc. ⁃ Editor TN

Le imprese straniere in Cina sono mal preparate per le dure sanzioni e la costante sorveglianza richieste da un sistema di credito sociale da implementare quest'anno, un gruppo imprenditoriale europeo ha avvertito mercoledì.

Con questo nuovo sistema per classificare le imprese, sia le società straniere che quelle nazionali dovranno installare telecamere di sorveglianza nei loro locali e condividere i dati con il governo.

Saranno inoltre classificati sulla base delle imposte e sulla conformità a una serie di leggi esistenti, comprese le normative doganali o ambientali.

Coloro che violano le regole verranno inseriti nelle "liste nere" e sottoposti a "punizioni immediate e severe", ha detto la Camera di commercio dell'UE in Cina in un rapporto pubblicato mercoledì.

Le sanzioni non si limitano alle sanzioni, ma includono anche ispezioni più frequenti, ritardi doganali, non ottenere sussidi o sgravi fiscali e vergogna pubblica, ha aggiunto il rapporto.

"Il sistema di credito sociale delle imprese potrebbe significare la vita o la morte delle singole società", ha affermato Jorg Wuttke, presidente della camera europea.

"La schiacciante assenza di preparazione da parte della comunità imprenditoriale europea è profondamente preoccupante".

Ogni azienda che opera in Cina è già in fase di valutazione rispetto ad almeno 300 diverse "regole specifiche" che vanno dai livelli di emissioni alla sicurezza sul lavoro e ai reclami contro i propri prodotti su piattaforme di e-commerce, hanno mostrato documenti governativi.

"Pechino prevede di combinare tutte queste diverse classificazioni in un unico database entro la fine dell'anno", ha dichiarato Bjorn Conrad, capo della società di consulenza Sinolytics con sede a Berlino, che è stato coautore del rapporto.

Un unico punteggio potrebbe significare che una società viene penalizzata in tutta la Cina per una scivolata da una delle sue filiali regionali.

Le aziende saranno anche rapped per lavorare con fornitori o partner con cattivo credito sociale.

Il sistema coinvolgerà anche la richiesta senza precedenti che tutte le aziende debbano installare telecamere di sorveglianza nei propri locali e trasferire enormi quantità di dati e filmati a funzionari governativi.

"Dozzine di aziende hanno sollevato preoccupazioni per il volume e la profondità dei dati che devono essere condivisi con il governo", ha dichiarato Conrad.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti