Biden estende l'"emergenza nazionale" dell'9 settembre di George Bush dopo la creazione della task force del DOJ per combattere il terrorismo interno

Per favore, condividi questa storia!
Il perno si chiude quando i terroristi interni sostituiscono i jihadisti islamici. Il Centro di Studi Strategici e Internazionali (CSIS) che sostiene questa strategia ha nel suo Consiglio di Amministrazione non meno di 6 membri della Commissione Trilaterale, tra cui Henry Kissinger e Leon Panetta. La Commissione Trilaterale è la sorgente della moderna globalizzazione, alias Tecnocrazia. ⁃ Editore TN

L'amministrazione Biden ha silenziosamente perpetuato lo stato di "emergenza nazionale" avviato dopo gli attacchi dell'9 settembre, perpetrati dai terroristi islamici ventuno anni fa questo mese. Martedì, la Casa Bianca dichiarata il presunto stato di emergenza nazionale in corso con riferimento agli attacchi terroristici del 2001:

Le azioni delle persone che commettono, minacciano di commettere o sostengono il terrorismo continuano a rappresentare una minaccia insolita e straordinaria per la sicurezza nazionale, la politica estera e l'economia degli Stati Uniti. Per tale motivo, l'emergenza nazionale dichiarata con Decreto Direttivo 13224 settembre 23, n. 2001 e successive modifiche, e le misure adottate per far fronte a tale emergenza, devono protrarsi oltre il 23 settembre 2022. Pertanto, ai sensi dell'articolo 202, lettera d ) del National Emergencies Act (50 USC 1622(d)), sto portando avanti per 1 anno l'emergenza nazionale nei confronti delle persone che commettono, minacciano di commettere o sostengono il terrorismo dichiarato nell'Executive Order 13224, come modificato.

La perpetuazione dell'emergenza nazionale arriva in mezzo accuse da agenti di base dell'FBI che l'amministrazione Biden sta "esagerando la minaccia dei suprematisti bianchi e facendo pressioni sugli agenti per inventare casi di terrorismo interno che coinvolgono estremisti razzisti".

"Gli attuali ed ex agenti dell'FBI hanno detto al Washington Times che la presunta minaccia del suprematista bianco è esagerata dall'amministrazione", il rapporto dichiarato. "Hanno detto che gli alti funzionari dell'ufficio stanno facendo pressioni sugli agenti dell'FBI per creare casi di terrorismo interno e etichettare le persone come suprematisti bianchi per soddisfare le metriche interne".

"La richiesta di supremazia bianca" nell'FBI "supera di gran lunga l'offerta di supremazia bianca", ha detto un agente, che ha parlato con il Washington Times a condizione di anonimato. "Abbiamo più persone assegnate per indagare sui suprematisti bianchi di quante ne possiamo effettivamente trovare".

L'agente dell'FBI ha affermato che i leader dell'ufficio "hanno già stabilito che la supremazia bianca è un problema" e hanno stabilito una politica per dare la priorità alla ricerca di episodi di violenza razziale che si adattino allo stampo del "terrorismo interno".

"Siamo una specie di cagnolini in quanto agenti reali che svolgono questo tipo di indagini, cercando di trovare un crimine che si adatti ad attività altrimenti protette dal Primo Emendamento", ha detto un agente dell'FBI. "Se hanno una bandiera di Gadsden e possiedono armi e sono cattivi alle riunioni del consiglio scolastico, probabilmente è un terrorista domestico".

La categorizzazione dell'FBI della violenza razziale che potrebbe essere terrorismo domestico va in una sola direzione: i sospetti bianchi che commettono violenza contro qualsiasi "persona di colore" sono un potenziale caso di terrorismo interno. Se una persona di colore commette un atto di violenza contro una vittima bianca, questo in genere non è considerato un potenziale atto di "terrorismo domestico".

Il Centro di Studi Strategici e Internazionali in a Analisi 2020 fornisce un'illustrazione di come i gruppi di riflessione si impossessano dei dati del terrorismo politicizzato per adattarsi alla narrativa della sinistra secondo cui "estremisti di destra" e "suprematisti bianchi" costituiscono la più grande minaccia alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti:

Questa analisi fa diverse argomentazioni. In primo luogo, il terrorismo di estrema destra ha notevolmente superato il terrorismo di altri tipi di autori, comprese le reti di estrema sinistra e individui ispirati dallo Stato islamico e da al-Qaeda. Attacchi e complotti di destra rappresentano la maggior parte di tutti gli incidenti terroristici negli Stati Uniti dal 1994 e il numero totale di attacchi e complotti di destra è cresciuto in modo significativo negli ultimi sei anni. Gli estremisti di destra hanno perpetrato due terzi degli attacchi e dei complotti negli Stati Uniti nel 2019 e oltre il 90% tra il 1 gennaio e l'8 maggio 2020. In secondo luogo, il terrorismo negli Stati Uniti aumenterà probabilmente nel prossimo anno in risposta a diversi fattori . Una delle più preoccupanti sono le elezioni presidenziali americane del 2020, prima e dopo le quali gli estremisti possono ricorrere alla violenza, a seconda dell'esito delle elezioni. Le reti di estrema destra e di estrema sinistra hanno usato la violenza l'una contro l'altra durante le proteste, aumentando la possibilità di un'escalation della violenza durante il periodo elettorale.

Il CSIS fornisce un grafico della "percentuale di attacchi terroristici e complotti in base all'orientamento del perpetratore" di seguito (1994-2020):

Mentre un grafico della frequenza del CSIS confonde il numero di "attacchi terroristici" e "complotti", il che offusca ulteriormente la natura effettiva della presunta minaccia terroristica:

il Dipartimento per la sicurezza interna in un 2022 Bollettino del sistema consultivo sul terrorismo nazionale fornisce un'istantanea dei recenti atti di violenza politica che evidenzia come gli attacchi terroristici possano essere classificati erroneamente come "di destra":

  • Il sospetto nell'attacco al negozio di alimentari a Buffalo, New York, nel maggio 2022 ha affermato di essere stato motivato da teorie del complotto razzista, anti-nero e antisemita, spesso definito il "grande sostituto" o il "genocidio bianco".
  • Un violento attacco nel maggio 2022 a Laguna Woods, in California, ha preso di mira i fedeli di una chiesa che serve la comunità taiwanese. L'attacco ha ucciso un individuo e ne ha feriti altri cinque.
  • Nell'aprile 2022, un individuo che indossava una maschera antigas ha lanciato due bombolette di fumo e ha aperto il fuoco su una metropolitana di New York durante l'ora di punta del mattino, provocando ferite a dozzine di persone.

Ecco alcuni fatti sugli atti di violenza politica avvenuti sotto l'amministrazione Biden. Payton Gendron, il sospettato Sparatutto di massa di bufali, aveva tendenze di sinistra e odiava Fox News. Il Massacro della parata di Natale di Waukesha che ha ucciso 5 persone e ferito altre 40 sarebbe stato commesso da un nazionalista nero che sostiene Black Lives Matter. Il Sospetto di sparatorie di massa nella metropolitana di New York era un nazionalista nero e sostenitore del BLM. Il luglio 2021 Attaccante della barricata del Campidoglio era un seguace di Louis Farrakhan e sostenitore della National of Islam. Salvador Ramos, il Uvalde sospettato di sparatoria di massa che presumibilmente ha ucciso 19 scolari e due educatori, è un ispano-americano e chiaramente non un "suprematista bianco". Il Sospetto di tiro a Laguna Woods è un nazionalista cinese che era arrabbiato per Taiwan. UN Sparatoria all'ospedale di Tulsa il sospetto che alcuni credevano essere un "suprematista bianco" fosse un maschio nero arrabbiato con un medico locale.

L'elenco potrebbe continuare. Potenziali casi di terrorismo non vengono arbitrariamente inclusi per motivi di inconveniente politico, mentre altri sono distorti per adattarsi all'amministrazione Biden e alla narrativa dell'FBI su "estremismo di estrema destra" e "supremazia bianca".

Come sottolinea il Washington Times, le accuse di informatore dell'FBI coincidono con la creazione da parte della Casa Bianca di una nuova task force del DOJ per combattere il terrorismo interno:

Le rivelazioni degli agenti coincidono con il vertice "United We Stand" del presidente Biden giovedì alla Casa Bianca. Il vertice si è basato sulla spinta dell'amministrazione per sradicare gli estremisti violenti domestici di matrice razzista, che includeva la creazione di un'unità specializzata del Dipartimento di Giustizia per combattere il terrorismo interno.

Tuttavia, l'FBI nega di prendere di mira i gruppi in base alla loro ideologia politica o identità radicale.

"L'FBI indaga in modo aggressivo sulle minacce poste da estremisti violenti domestici", ha detto un portavoce dell'FBI al Washington Times. “Non indaghiamo sull'ideologia e non indaghiamo casi particolari sulla base delle opinioni politiche degli individui coinvolti. L'FBI continuerà a perseguire minacce o atti di violenza, indipendentemente dalla motivazione sottostante o dall'obiettivo sociopolitico".

Leggi la storia completa qui ...

 

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

6 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Greg

Le strategie spietate, amorali e conniventi del Partito Democratico non conoscono limiti. SANNO che la loro narrativa sui "terroristi domestici bianchi" è falsa, proprio come l'"insurrezione" di Capitol Hill era falsa e artificiosa e che anche la narrativa della Collusione russa era un'invenzione. Ma a loro non importa. Finché la bugia porta risultati che li aiutano a raggiungere un fine, sono contenti. Machiavelli era l'ultimo pragmatico, ma l'attuale amministrazione lo farebbe piangere d'invidia.

[…] Leggi di più: Biden estende l'"emergenza nazionale" dell'9 settembre di George Bush […]

[…] Leggi di più: Biden estende l'"emergenza nazionale" dell'9 settembre di George Bush […]

[…] Leggi di più: Biden estende l'"emergenza nazionale" dell'9 settembre di George Bush […]

Timoteo

I marescialli non sono ANCORA ovvi, ma forse viviamo, e viviamo da molto tempo, sotto il governo militare. A volte sembra proprio così. Il Congresso potrebbe fermare e prevenire ulteriori emergenze nazionali USC 50:34, ma non l'hanno fatto ai tempi di Alexander Hamilton dopo la ribellione di Shay e non è probabile che vacilli ora. È un astuto meccanismo di necessità che non finisce quasi mai e fa della legge un bastardo ribelle e un vantaggio surrettizio per arrendersi, e lo usa continuamente promulgando la "democrazia". Uso del meccanismo da una generazione a... Per saperne di più »

Frank S.

La "Sorpresa di ottobre" potrebbe chiudere il voto di persona solo per posta, per proteggere tutti dalla folla rabbiosa dei MAGA che infesta le strade. Spunta la frode degli elettori.