Perché la tecnocrazia non può esistere senza "location intelligence"

NEC
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Per comprendere la spinta globale a tracciare e raccogliere enormi quantità di dati su tutto e tutti (letteralmente, Internet of Everything), devi leggere ogni singola parola di questo articolo sul ruolo e la natura della Location Intelligence. Questo è il cuore e l'anima della tecnocrazia e della dittatura scientifica. Editor TN

Cominciamo con una constatazione di fatto; "Tutto accade da qualche parte"! Quindi, dovrebbe seguire che sapere 'dove' è importante? Quasi tutti i dati possono essere collegati a un luogo e a un'ora fisici. La posizione è un modo potente per connettere le persone al luogo, le transazioni alle azioni, le risposte alle tendenze e i clienti al luogo in cui operano e al tipo di attività che svolgono.

Tuttavia, la posizione non è solo un filo conduttore che collega diverse fonti di dati e abbatte i silos, spesso fornisce le informazioni più trasformative. Le organizzazioni leader attingono all'intelligence sulla posizione per risolvere i problemi aziendali e scoprire nuove opportunità.

L'intelligenza della posizione è alimentata da ciò che viene generalmente definito un sistema informativo geografico o, come comunemente chiamiamo, un GIS. Un GIS è una piattaforma che fornisce un quadro di capacità per gestire, visualizzare, analizzare, ottimizzare e, in definitiva, comprendere il significato di posizione, luogo e geografia. Un GIS aiuta a trasformare aziende e organizzazioni in un'ampia gamma di settori consentendo una migliore comprensione dell'impatto e dell'influenza di "dove" si trovano le cose.

La scienza del dove

Per comprendere veramente l'impatto e l'influenza del "dove", dobbiamo comprendere le sottigliezze di "posizione", "luogo" e "geografia" nel contesto dell'intelligenza fornita da ciascuna fonte di dati.

Quando discutiamo per la prima volta il concetto di "località, luogo e geografia", le persone sembrano confuse, pensando istintivamente che questi tre termini significhino la stessa cosa. Non lo fanno! Posizione, Luogo e Geografia offrono livelli di approfondimento molto diversi. È Posizione, che collega le persone al luogo; Con 'Location' creiamo informazioni attraverso la visualizzazione basata sulla posizione. Questa manipolazione di base dei dati risponde alla domanda... "Dov'è?" È posto, che poi ci aiuta a capire l'impatto e l'influenza di dove sono le cose; Usando 'Place' sviluppiamo un significato maggiore attraverso l'analisi basata sulla posizione. Questa immersione più profonda nei nostri dati risponde alla domanda... "Cosa sta succedendo intorno a me?" E questo è Presenza sul territorio, che fornisce una tela comune su cui prendere le decisioni; Con 'Geography' sviluppiamo una maggiore comprensione attraverso l'ottimizzazione basata sulla posizione. In questa fase finale dell'analisi, iniziamo a indagare... 'Come posso migliorarlo?'

Questa è l'essenza di ciò che chiamiamo 'La scienza del dove'.

Dare un senso a situazioni complesse

Viviamo in un mondo complicato. E la posizione è la scienza del nostro mondo che ci consente di organizzare e applicare il pensiero relativo alle attività umane e naturali. Questo mondo in cui viviamo è in continua evoluzione, alcuni direbbero che è ancora in evoluzione. Facciamo parte di questo sistema vivo e mutevole, che tocca tutte le nostre vite. Come individui, tocca i nostri amici e le nostre famiglie; come lavoratori, tocca le nostre organizzazioni e imprese; come cittadini, tocca le nostre città e comunità; e come esseri umani, tocca tutto il nostro pianeta.

Si prevede che l'uso globale dell'intelligence sulla posizione raddoppierà entro il 2025, diventando un settore da 25 miliardi di dollari secondo according BusinessWire.com. Si prevede che si espanderà a un tasso di crescita annuale composto di oltre il 15% nel periodo di previsione. Un fattore chiave in questa crescita è il crescente utilizzo della posizione, del luogo e della geografia da parte del settore privato.

La mia esperienza di lavoro a stretto contatto con organizzazioni del settore pubblico e privato è quella posizione, luogo e la geografia è ora accettata come piattaforma chiave per prendere decisioni aziendali informate. E data la natura onnipresente della geografia, l'uso e l'applicazione del luogo e del luogo sono praticamente illimitati.

Guidare la trasformazione digitale

Non solo viviamo in un mondo complesso, ma viviamo anche in un mondo che viene costantemente monitorato e misurato, con miliardi di dispositivi connessi a Internet. Lo chiamiamo Internet of Things (IoT). Entro la fine del prossimo anno si segnala (https://www.thesslstore.com/blog/20-surprising-iot-statistics-you-dont-already-know/) che ci saranno 25 miliardi di dispositivi IoT, che saliranno a 80 miliardi entro il 2025. Entro il 2023, ci saranno 3.5 miliardi di connessioni cellulari da sole, con un tasso di crescita annuo previsto del 30%, che darà vita a oltre 25 milioni di app. E tutta questa "connessione" genererà 50 trilioni di Gb di dati e 4 trilioni di dollari di opportunità di guadagno.

E come risultato di tutta questa "connessione", i dirigenti aziendali senior hanno ora accesso a quantità di dati senza precedenti su cui supportare, guidare ed evolvere il loro programma di trasformazione digitale. Una recente Deloitte Sondaggio Industria 4.0 di 361 dirigenti in 11 paesi mostra che il 94% segnala la trasformazione digitale come la principale iniziativa strategica della propria organizzazione.

Questi dirigenti comprendono che i dati sulla posizione forniscono approfondimenti unici, rivelando modelli e relazioni nascosti nei loro dati che successivamente guidano un processo decisionale più forte. Con oltre l'80% dei dati aziendali contenenti informazioni geografiche, l'intelligence sulla posizione fornisce approfondimenti su mercati, clienti, servizi, logistica, catene di approvvigionamento e asset, strutture e gestione del rischio. Continuerà ad evolversi e svolgerà un ruolo sempre più importante non solo nella trasformazione digitale delle organizzazioni, ma anche nella trasformazione digitale della società nel suo complesso.

Alla base del "gemello digitale"

Data tutta questa misurazione, ora possiamo creare ciò che chiamiamo gemello digitale; una replica digitale di un'entità fisica vivente o non vivente. Per molti, un "gemello digitale" evoca nozioni di qualcosa di simile alla fantascienza. Tuttavia, questo non è al di là della nostra comprensione o esperienza oggi. Stiamo già creando gemelli digitali di città (Smart City), Aeroporti (Aeroporto di Schiphol)e Porti (Porto di Rotterdam).

Con la Location Intelligence possiamo anche creare un gemello digitale delle nostre attività. Lo facciamo sapendo dove sono le cose; clienti? personale? Concorrenti? prospettive? risorse? flotta? Dove dovrei costruire qualcosa? Dove dovrei evitare di costruire? Dove ho la copertura? Dove è assente la copertura? Dove sono necessari i tuoi servizi; Dove non sono necessari? Da dove viene la domanda? Dove è probabile che aumenti? Collegando il mondo aziendale fisico e virtuale, i dati vengono trasmessi senza soluzione di continuità consentendo all'entità virtuale di esistere contemporaneamente all'entità fisica.

Pensa al tuo smartphone, al tuo Fitbit, a ogni dispositivo lifestyle e app che acquisisce informazioni su di te. Dove hai cenato, la tazza di caffè che hai messo sulla tua carta fedeltà, la tua ultima transazione con carta di credito; anche, come sei arrivato qui, da dove sei venuto e il percorso che hai seguito è una fonte di informazioni sulla posizione. Ognuno è un punto nel tempo e nello spazio, ma quando combinati creano, ciò che equivale a, il tuo gemello digitale, un gemello che difficilmente incontrerai! Quegli stessi dati, soprattutto se aggregati, anonimi e analizzati, stanno rivoluzionando la nostra comprensione di persone e luoghi, esperienze e aspettative.

Leggi anche: Città digitali: gemelli digitali per infrastrutture urbane connesse

Aiutandoci a vedere ciò che gli altri non possono

L'Intelligenza della posizione ti consente di trasformare i dati in informazioni fruibili, aiutandoti a vedere ciò che gli altri non possono. Se un'immagine dipinge mille parole, una mappa ne dipinge un milione! Data la capacità unica delle informazioni geospaziali di fornire una tela comune su cui prendere decisioni aziendali complesse, la "geografia" è ora considerata una nuova piattaforma aziendale per il cambiamento e la trasformazione a livello locale, nazionale e globale.

Prendere in considerazione la geografia quando si esaminano i principali indicatori di performance, si valutano le condizioni di mercato attuali e si analizzano le tendenze, dà vita a modelli e influenze altrimenti difficili da riconoscere quando si utilizzano tabelle o grafici. Il concetto di "geografia come piattaforma" può essere nuovo per il mondo degli affari, ma le prove suggeriscono che non c'è modo migliore per assimilare e comunicare informazioni commerciali e tendenze di mercato che capire e sapere "dove".

Sapere dove accadono le cose, dove la tua copertura è scarsa, dove si trovano le tue risorse, dove le tue risorse sono meglio impiegate, dove hai un'offerta insufficiente, dove sei soggetto a determinati problemi, dove sono necessari i tuoi servizi, da dove proviene la domanda e dove è probabile che aumenti, sono tutte domande fondamentali basate sulla "posizione" a cui le aziende devono rispondere.

E, se accettiamo questa proposta, allora ogni aspetto del guidare il successo aziendale e massimizzare il ritorno sull'investimento dovrebbe essere considerato dipendente dalla "posizione".

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
17 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Tratto da Technocracy News & Trends […]

[…] Tratto da Technocracy News & Trends […]

[…] Tratto da Technocracy News & Trends […]

Eriknielsen

Cercando di fissare un mondo in via di sviluppo in movimento e la vita in un sistema chiuso e controllato. Idiota.

[…] Perché la tecnocrazia non può esistere senza 'Location Intelligence […]

[…] sui passaporti dei vaccini? Una risposta importante, ben compresa da Wolf come CEO di un'azienda tecnologica, è "location intelligence" - ciò che l'esperto di tecnocrazia Patrick Wood chiama il "cuore e l'anima di Technocracy e […]

[…] sui passaporti dei vaccini? Una risposta importante, ben compresa da Wolf come CEO di un'azienda tecnologica, è "location intelligence" - ciò che l'esperto di tecnocrazia Patrick Wood chiama il "cuore e l'anima di Technocracy e […]

[…] sui passaporti dei vaccini? Una risposta importante, ben compresa da Wolf come CEO di un'azienda tecnologica, è "location intelligence" - ciò che l'esperto di tecnocrazia Patrick Wood chiama il "cuore e l'anima di Technocracy e […]

[…] sui passaporti dei vaccini? Una risposta importante, ben compresa da Wolf come CEO di un'azienda tecnologica, è "location intelligence" - ciò che l'esperto di tecnocrazia Patrick Wood chiama il "cuore e l'anima di Technocracy e […]

[…] sui passaporti dei vaccini? Una risposta importante, ben compresa da Wolf come CEO di un'azienda tecnologica, è "location intelligence" - ciò che l'esperto di tecnocrazia Patrick Wood chiama il "cuore e l'anima di Technocracy e […]

[…] passaporti vaccini? Una risposta importante, ben compresa da Wolf come CEO di un'azienda tecnologica, è "location intelligence" - ciò che l'esperto di tecnocrazia Patrick Wood chiama il "cuore e l'anima di Technocracy e […]

[…] passaporti? Una risposta importante, ben compresa da Wolf come CEO di un'azienda tecnologica, è "location intelligence" - ciò che l'esperto di tecnocrazia Patrick Wood chiama il "cuore e l'anima di Technocracy e […]

[…] passaporti vaccini? Una risposta importante, ben compresa da Wolf come CEO di un'azienda tecnologica, è "location intelligence" - ciò che l'esperto di tecnocrazia Patrick Wood chiama il "cuore e l'anima di Technocracy e […]

[…] ai passaporti dei vaccini? Una risposta importante, ben PUNTO di Wolf come CEO di un'azienda tecnologica, è "location intelligence"- ha affermato l'esperto di tecnologia Patrick Wood" il cuore e l'anima della tecnocrazia e […]

[…] sui passaporti dei vaccini? Una risposta importante, ben compresa da Wolf come CEO di un'azienda tecnologica, è "location intelligence" - ciò che l'esperto di tecnocrazia Patrick Wood chiama il "cuore e l'anima di Technocracy e […]

[…] passaporti vaccini? Una risposta importante, ben compresa da Wolf come CEO di un'azienda tecnologica, è "location intelligence" - ciò che l'esperto di tecnocrazia Patrick Wood chiama il "cuore e l'anima di Technocracy e […]