La scienza afferma di avere le risposte e le soluzioni per implementare l'agenda 2030

Per favore, condividi questa storia!

Nota TN: la tecnocrazia √® al centro di questo articolo. Cio√®, la scienza ha tutte le risposte corrette e dovrebbe essere la fonte attendibile per l'analisi, l'identificazione dei problemi e il rimedio. 

ST&I pu√≤ aiutare a implementare gli SDG in pi√Ļ modi di quanto molti responsabili delle politiche realizzino, afferma M√•ns Nilsson.

L'agenda 2030 e il suo fulcro, gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS), richiedono una trasformazione nel modo in cui le società interagiscono con il pianeta e le une con le altre. Questa trasformazione richiederà nuove tecnologie, nuove conoscenze e nuovi modi di strutturare le società e le economie.

La ricerca scientifica ha ovviamente un ruolo centrale. Ma l'innovazione è l'unico modo in cui può contribuire?

Di recente ho fatto parte di un gruppo di esperti indipendenti istituito dalla Commissione europea per fornire consulenza sul ruolo della scienza, della tecnologia e dell'innovazione (ST&I) nell'attuazione della nuova agenda di sviluppo sostenibile globale. [1] Abbiamo identificato molti, a volte inaspettati, aspetti del ruolo potenziale di ST&I e abbiamo fornito alcune raccomandazioni su come massimizzare i benefici.

Vedo tre ruoli principali per ST&I: caratterizzare le sfide; fornire le soluzioni; e rafforzare le istituzioni pubbliche e la società. [2]

Caratterizzare le sfide

L'agenda 2030 si basa su un principio di universalit√†. Ci√≤ significa che ogni paese dovrebbe contribuire alla realizzazione di una visione pi√Ļ ampia dello sviluppo globale sostenibile. Ma - naturalmente - le sfide, le priorit√† e le opzioni di azione varieranno tra i paesi e per i diversi gruppi o istituzioni coinvolti.

La ricerca scientifica può aiutare a identificare con precisione quali sono le sfide della sostenibilità in diversi contesti, quali sono le cause alla radice di tali sfide e come si collegano ad altre sfide.

Anche l'agenda deve essere interpretata. Gli SDG possono essere numerosi, ma sono anche notoriamente vaghi. Ciò consente - infatti, richiede - ai paesi di interpretarli, capire dove focalizzare le proprie energie e decidere quali obiettivi fissare. Ciò vale anche oltre i governi, ai diversi gruppi e istituzioni che lavorano per promuovere lo sviluppo sostenibile.

Questa interpretazione è in gran parte un processo sociale e politico, ma la scienza ha un ruolo chiave da svolgere, ad esempio per fornire dati e modelli che esplorano il modo in cui interagiscono obiettivi diversi. Questo è un ruolo che i politici normalmente non prendono in considerazione.

Infine, la scienza ha un ruolo nel tracciare i progressi verso gli obiettivi. Alcuni obiettivi si prestano alla misurazione con indicatori derivati ‚Äč‚Äčdalle scienze naturali, ma la maggior parte richiede anche contributi dalle scienze sociali e comportamentali.

Fornire soluzioni

Il secondo modo in cui ST&I può contribuire è fornendo le tecnologie, le strategie ei modelli di business per l'implementazione degli SDG. Semplicemente non abbiamo ancora tutte le soluzioni di cui abbiamo bisogno per trasformare questa agenda in realtà.

Certamente si potrebbe ottenere molto facendo un uso pi√Ļ ampio delle tecnologie e del know-how gi√† disponibili o emergenti. Ma sar√† sempre necessario adattarli e innovare. Per far s√¨ che ci√≤ accada, dovremo allineare meglio i modelli di finanziamento, le istituzioni e le mentalit√† con le esigenze dello sviluppo sostenibile. Gli istituti di ricerca tendono a rimanere bloccati nelle camicie di forza settoriali o disciplinari, ma realizzare gli SDG richiede un lavoro multidisciplinare.

L'agenda 2030 riconosce esplicitamente che le sfide della sostenibilità sono fondamentalmente correlate. Allo stesso modo, le soluzioni dovranno integrare - o almeno coordinare - l'azione di molti gruppi, informati da diversi settori scientifici. Un ruolo chiave della ricerca qui è quello di garantire che gli ordini del giorno siano coerenti: che i progressi in un'area di sostenibilità non minino i progressi in un'altra.

La ricerca scientifica può anche aiutare a valutare le pratiche, le strategie e le proposte politiche attuali, con l'obiettivo di cogliere l'interazione di diversi obiettivi (sia i compromessi che le sinergie). L'obiettivo qui è cercare miglioramenti, identificare potenziali conseguenze ed esplorare come le attività promettenti potrebbero essere ridimensionate o trapiantate.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti