Introdotta una nuova legislazione per eliminare il "Ministero della verità" del DHS

Per favore, condividi questa storia!
Mentre i tecnocrati rischiano di perdere il controllo della loro macchina propagandistica globalista, il loro tentativo più oltraggioso di reprimere la libertà di parola si rivela nell'azione del DHS di creare un "Ministero della verità" orwelliano che sarebbe guidato da un odiatore della libertà di parola. La rappresentante Lauren Boebert (R-CO) ha presentato un disegno di legge per chiudere immediatamente il dipartimento. ⁃ Editore TN

Un nuovo disegno di legge presentato dalla rappresentante Lauren Boebert eliminerebbe il Disinformation Governance Board di Biden, soprannominato dai critici un "Ministero della verità", prima ancora che decollasse.

Il Dipartimento per la sicurezza interna ha recentemente annunciato che la nuova unità si concentrerà principalmente sulla "disinformazione relativa alla sicurezza interna, incentrata in particolare sulla migrazione irregolare e sulla Russia".

Il segretario del DHS Alejandro Mayorkas è apparso domenica alla CNN per affermare che il consiglio non avrà "autorità operativa" e invece "diffonderà quelle migliori pratiche agli operatori che da anni eseguono e affrontano questa minaccia".

Molti hanno visto una chiara correlazione tra l'acquisto di Twitter da parte di Elon Musk e la creazione del nuovo consiglio di amministrazione.

Ora il rappresentante Boebert vuole presentare un disegno di legge per definanziare il consiglio di disinformazione del DHS. Si può leggere il testo integrale del disegno di legge per saperne di più, clicca qui.

“Questo genere di cose è terrificante. Noi al Congresso abbiamo il potere della borsa. È nostro dovere chiudere immediatamente questo dipartimento", ha detto Boebert a Fox News. “Chiedo alla leadership del Partito Repubblicano – Leader McCarthy, Whip Scalise e altri – di unirsi a me nel chiedere la chiusura e il definanziamento di questo dipartimento”.

"Nessun dollaro delle tasse dovrebbe andare dove Biden può usare il potere del governo federale per mettere a tacere storie veritiere come ha fatto Big Tech con la storia di Hunter Biden", ha aggiunto Boebert, confrontando il consiglio di disinformazione con il Ministero della Verità in 1984 di Orwell.

"I democratici hanno preso quel [libro] non come un avvertimento, ma come una guida", ha aggiunto.

La deputata repubblicana ora cercherà co-sponsor per il disegno di legge e dovrebbe presentarlo entro una settimana.

"Questo è davvero un dipartimento di propaganda", ha detto Boebert. “Per dire che il dipartimento federale ha voce in capitolo su ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Cos'è la verità e cosa non lo è. Questo è un posto molto pericoloso in cui siamo venuti".

Come abbiamo evidenziato in precedenza, la donna scelta per dirigere il "Ministero della verità" ha detto che la libertà di parola la fa "rabbrividire" mentre promuoveva anche la bugia secondo cui la storia del laptop di Hunter Biden era una disinformazione russa.

Ha anche citato in modo ridicolo Christopher Steele come un esperto di disinformazione. Steele è stato l'autore del famigerato dossier "peegate" di Trump finanziato dalla campagna Clinton che si è rivelato essere un vero prodotto di disinformazione.

Jankowicz in precedenza aveva definito Elon Musk un "abusatore online", mentre sosteneva una maggiore censura quando ha affermato: "L'inquadratura 'libertà di parola vs censura' è una falsa dicotomia".

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Elle

Guarda bene gli occhi di questa donna. È una persona molto, molto cattiva. I suoi occhi sono spaventosamente morti, proprio come il resto dei pazzi che vediamo in politica oggi. È come se non stessero pensando da soli, ma fossero guidati da qualcosa di sinistro. Per non parlare del fatto che è completamente delusa, il che rende DOLORES UMBRIDGE del suo DHS. Donna inquietante, molto inquietante. Vedo quello sguardo da serial killer nei suoi occhi. Sai, la persona il cui seminterrato è pieno di cadaveri. Ancora! Chi lo sapeva? Oh! Sì, cantiamo solo una canzoncina e SIATE FELICI, accidenti,... Per saperne di più »