Auto in Europa: Localizzazione GPS obbligatoria, telecamere, limitatori di velocità

Per favore, condividi questa storia!
"Seguimi, schiaffeggiami, non lasciarmi mai andare." La tecnocrazia in Europa sta avanzando praticamente senza alcuna resistenza efficace. Ora, tutti i viaggi saranno monitorati al 100% con GPS in tempo reale e per la tua sicurezza verrai immediatamente avvisato di non superare il limite di velocità. In America, entro il 2026 saranno visibili i kill switch imposti dal governo. ⁃ Editor di TN

Il 6 luglio, tutti i nuovi veicoli venduti in Europa, compreso il Regno Unito, saranno dotati di un limitatore di velocità secondo i nuovi requisiti legali per aumentare la sicurezza stradale.

Il nuovo sistema di assistenza ai limiti di velocità "diventerà obbligatorio sulle nuove auto nel 2022 utilizza una telecamera anteriore montata sull'auto e il sistema di navigazione satellitare del veicolo per identificare il limite di velocità e, se l'auto lo supera, per limitare il flusso di carburante al motore finché il veicolo non raggiunge la velocità limite”, rivista automobilistica britannica Allenatore disse.

Autotrader ha aggiunto: "Il limitatore di velocità invierà avvisi tattili, audio e visivi fino a quando non inizi a guidare entro i limiti di velocità".

I funzionari dell'UE ritengono che i limitatori di velocità aumenteranno la sicurezza stradale riducendo le emissioni di scarico.

Matthew Avery, direttore della ricerca presso Thatcham Research, ha detto al giornale britannico Telegraph e Argus: “Molti conducenti vogliono rimanere al sicuro e guidare nel rispetto della legge, tuttavia passare da un limite di velocità all'altro può essere difficile e distrarre. A questo proposito, i sistemi di assistenza alla velocità intelligente aiutano non solo a mantenere i conducenti al sicuro, ma anche legali".

Le regole non sono retroattive, quindi i veicoli più vecchi potranno comunque superare il limite di velocità. Potrebbe essere quasi impossibile adattare la tecnologia alle auto costruite decenni fa.

Dall'altra parte dell'Oceano Atlantico, l'amministrazione Biden ha firmato una nuova legge che impone alle case automobilistiche di equipaggiare nuove auto a partire dal 2026 con interruttori di controllo del governo.

Con il pretesto di "misure di sicurezza", la mossa dei governi occidentali di porre un maggiore controllo sui veicoli dei cittadini privati ​​è uno sguardo al futuro distopico che rimane davanti.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Elle

"I funzionari dell'UE ritengono che i limitatori di velocità aumenteranno la sicurezza stradale riducendo le emissioni di scarico".

No, non lo fanno. mentono come cani. Questa è sorveglianza, non sicurezza. Come in tutti i concetti/mandati oggi diffusi al pubblico dagli auto-nominati elitari e dai loro politici leccapiedi, si può semplicemente sostituire la parola SICUREZZA con SORVEGLIANZA. Non c'è più niente.

Ultima modifica 7 mesi fa di Elle
Phyllis

E quanti decessi e incidenti saranno causati dalla funzione di limitazione del carburante? Quando è necessaria più potenza per evitare un incidente e non è disponibile, il risultato sarà senza dubbio fatale! Poi le cause inizieranno come tutto dannoso per le regole indotte dal governo che rimuovono funzioni che hanno funzionato per decenni. Nient'altro che il comunismo che si impossessa della capacità di guidare e viaggiare.