Jerry Brown ama il riscaldamento globale per combattere i nazisti nella seconda guerra mondiale

Youtube.
Per favore, condividi questa storia!
Jerry Brown e Al Gore condividono un'illusione comune sul riscaldamento globale e il conseguente allarmismo radicale che sembra sempre accompagnarlo. Il riscaldamento globale è davvero un nemico dell'umanità come Hitler nella seconda guerra mondiale? ⁃ Editor TN

Il governatore democratico della California Jerry Brown ha avvertito che l'America e il resto del mondo sono rimasti indietro nella lotta contro i cambiamenti climatici e ha paragonato la sfida alla lotta contro i nazisti nella seconda guerra mondiale.

In un'intervista per il "Meet the Press" di domenica, il governatore uscente ha invitato il presidente Donald Trump a prendere l'iniziativa nell'affrontare la questione. "Invece di preoccuparmi delle tariffe, mi piacerebbe che il presidente e il Congresso investissero decine di miliardi in energie rinnovabili, in batterie più efficienti, per toglierci dai combustibili fossili il più rapidamente possibile", ha detto Brown.

“Vorrei sottolineare il fatto che ci sono voluti Roosevelt molti, molti anni per convincere l'America a entrare nella seconda guerra mondiale e combattere i nazisti. Bene, abbiamo un nemico, anche se diverso, ma forse molto devastante in modo simile. E dobbiamo combattere il cambiamento climatico. E il presidente deve guidare su questo. "

Il presidente Trump ha ripetutamente minimizzato l'importanza di affrontare i cambiamenti climatici durante la sua presidenza.

Il mese scorso ha scartato a rapporto federale sul clima che ha messo in guardia da un "effetto a cascata" del cambiamento climatico che potrebbe danneggiare sia il pianeta che l'economia, dicendo ai giornalisti "Non ci credo".

L'anno scorso, ha ritirato l'America dall'accordo internazionale di Parigi, inteso ad allineare le nazioni del mondo alla riduzione delle emissioni e alla riduzione degli effetti dei cambiamenti climatici.

E la sua amministrazione ha anche ritirato una manciata di regolamenti ambientali dell'era Obama volti a ridurre l'impatto dei cambiamenti climatici.

Trump ha visitato Brown e il suo stato d'origine all'inizio di quest'anno per esaminare i danni causati da incendi. Brown ha ammesso che mentre apprezzava l'approvazione da parte di Trump del finanziamento del disastro per lo stato all'indomani degli incendi, non pensa di aver fatto alcun progresso per convincere Trump dei pericoli del cambiamento climatico.

“È molto convinto della sua posizione. E la sua posizione è che non c'è nulla di anormale negli incendi in California o nell'innalzamento del livello del mare o in tutti gli altri incidenti del cambiamento climatico ", ha detto Brown.

Anche l'ex sindaco di New York City Michael Bloomberg, il miliardario che ha reso il cambiamento climatico un elemento chiave del suo lavoro al di fuori delle cariche pubbliche, ha lamentato le opinioni di Trump sulla questione.

"Sarebbe molto più utile, se avessimo un campione del clima, piuttosto che un negazionista del clima, alla Casa Bianca", ha detto Bloomberg.

“Sai, ho sempre pensato, Trump ha diritto alle sue opinioni. Ma non ha diritto ai suoi fatti. E la verità è che questo paese e questo mondo sono nei guai.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Elle

Interessante. I FATTI di Jerry Brown non sono i FATTI di tutti. Dovrebbe fare qualche ricerca e smetterla con il suo sfacciato sconcerto per i mercenari delle Nazioni Unite che stanno / hanno fatto miliardi con la propaganda dell'isteria del cambiamento climatico - esattamente come doveva funzionare per loro. Immagino che invece di apprendere su qualsiasi altro rapporto scientifico sul tempo da veri scienziati con dati reali che non hanno falsificato i loro (MANN), tornerà presto nelle notizie continuando a promuovere la versione di climatae dei suoi amici delle Nazioni Unite verità. Salutate tutti l'ONU! Inchinatevi, contadini!