In attesa dell'immortalità, i transumani si congelano la testa a Scottsdale, AZ

AlcoreGoogle Maps
Per favore, condividi questa storia!

Il transumanesimo è per gli individui ciò che la tecnocrazia è per la società: l'applicazione della scienza per trasformare l'umanità. I transumani credono che la scienza alla fine li renderà immortali e onniscienti, quindi si allineano per avere la testa congelata quando muoiono la prima volta.  Editor TN

Giace congelato all'interno di un sacco a pelo termico immerso nell'azoto liquido in un baccello di alluminio che condivide con altri tre umani conservati all'interno di un pallone da vuoto gigante noto come dewar.

Il dewar di James Bedford è accatastato verticalmente insieme a 145 altre persone congelate nella Alcor Life Extensions Foundation a Scottsdale, in Arizona, un lussuoso sobborgo di Phoenix ai margini del deserto di Sonora.

Fuori dall'edificio tozzo di Alcor in cemento, le temperature possono salire a più di 40 gradi per otto mesi all'anno.

All'interno, Bedford e gli altri umani, con sufficiente supporto finanziario continuo per rimanere congelati indefinitamente, sono mantenuti a livelli 200 inferiori allo zero.

Bedford era un veterano e professore di psicologia della Seconda Guerra Mondiale 1 sposato due volte che visitò l'Africa e l'Amazzonia a metà 20 secolo.

Questa settimana, se la tecnologia fosse stata sufficientemente avanzata per rianimarlo, avrebbe celebrato gli anni 50 nel congelamento profondo.

Bedford è il più antico "de-animato", o essere umano criogenicamente congelato sulla terra.

Dalla sua collocazione originale nel dewar, centinaia di persone hanno deciso di unirsi a lui nella speranza di una seconda vita in futuro.

Nell'ultimo mezzo secolo, la scienza della criogenia, o congelare gli umani per preservarli per la rianimazione, ha avuto alcuni spettacolari fallimenti quando le persone inadeguatamente congelate hanno semplicemente iniziato a decomporsi.

E poi ci sono i corpi che sono stati trascinati in camion pieni di ghiaccio secco mentre i parenti discutono se congelarli per il futuro o seppellirli ora.

Ma nelle uniche tre strutture criogeniche al mondo - Alcor, il Cryonics Institute nel Michigan e la Russia KrioRus - i corpi congelati dei promettenti si stanno accumulando e la tecnologia è notevolmente migliorata.

E proprio l'anno scorso, un giovane scienziato americano ha dato speranza al futuro della scienza.

Il laureato del Massachusetts Institute of Technology Robert McIntyre per la prima volta si è congelato con successo e poi ha rianimato un cervello di mammifero, quello di un coniglio bianco della Nuova Zelanda.

Quando scongelato, si è scoperto che il cervello del coniglio aveva tutte le sue sinapsi, membrane cellulari e strutture intracellulari intatte.

Il salto verso la rianimazione di uno degli umani congelati nelle tre strutture criogeniche potrebbe essere un po 'di tempo lontano, ma lo stato del corpo di Bedford quando fu esaminato 24 anni dopo la sua conservazione iniziale era promettente.

Bedford stava morendo di cancro ai reni all'età di 73 in 1966 quando fece piani per diventare il primo cadavere congelato con successo del pioniere della crionica Bob Nelson.

Nelson, riparatore televisivo e presidente della Cryonics Society of California, era stato ispirato dalle salamandre siberiane che congelano nel permafrost per anni e si allontanano quando il ghiaccio si scioglie.

Bedford ha fornito $ US4200 per una capsula d'acciaio e abbastanza azoto liquido per mantenere il suo corpo congelato a 200 di seguito.

Dopo la sua morte, avvenuta il gennaio 12, 1967, Nelson ha imballato il corpo di Bedford sul ghiaccio in una scatola di legno e lo ha caricato nella sua utility Ford per essere temporaneamente riposto a casa di un medico.

Quando, dopo un po ', la moglie del dottore ha minacciato di chiamare la polizia, il corpo di Bedford è stato messo dalla sua vedova Ruby e suo figlio Norman in una compagnia mentre combattevano contro la sua conservazione.

Norman in seguito trasferì suo padre alla Cryo-Care Equipment Corporation, gestita dal wigmaker e investitore immobiliare Ed Hope, in Arizona, dove fu immerso nel serbatoio di criocapsule o dewar.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Christine Erikson

che congelare e ravvivare la merda funziona solo se sono vivi quando congelati. morto è morto.