Studio: i servizi di condivisione dei viaggi aumentano effettivamente la congestione del traffico

Per favore, condividi questa storia!
La condivisione dei viaggi nelle Smart Cities dovrebbe far uscire le persone dalle loro auto per ridurre la congestione e l'inquinamento. Indovina un po? Sta accadendo l'esatto contrario: più inquinamento e più congestione. ⁃ Editor TN

aziende Ride-Condividi Mi piace Uber che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana Lyft ha promesso che avrebbero integrato il trasporto pubblico e aiutato a facilitare la congestione del traffico.

Ma i dati raccolti dalla città e ora resi pubblici spettacoli quasi la metà dei milioni di viaggi mensili in condivisione di Chicago si svolgono in poche aree ricche, affollate e già ricche di transito.

Un'analisi Tribune dei viaggi ride-share che si sono verificati a marzo mostra che più di quattro pick-up di passeggeri 10 sono avvenuti in cinque aree comuni della città: Loop, Near North Side, Near West Side, Lakeview e West Town. Molti dei drop-off erano concentrati anche in quelle aree.

Uno sguardo più granulare ai pickup e ai drop-off del tratto del censimento, che possono essere aree di pochi isolati in una città densa come Chicago, mostra che a parte i viaggi in aeroporto, il viaggio più popolare era un breve tra il Loop e il lato nord vicino.

Quasi 1 nei viaggi 5 a marzo si è verificato durante le ore di punta, quando i treni e gli autobus sono più facilmente disponibili.

I servizi di condivisione dei viaggi hanno inaugurato una nuova comodità per i residenti che cercano di spostarsi in città e rappresentano un'altra opzione di trasporto nelle comunità a basso reddito. Ma i dati della città riflettono anche l'impatto della condivisione delle corse sulle strade della città e sui bilanci: i conducenti di Uber e Lyft in competizione con i taxi in quartieri già congestionati e milioni di dollari di entrate perse presso l'autorità di transito di Chicago mentre le persone evitano i trasporti pubblici per un giro da soli sul sedile posteriore dell'auto di uno sconosciuto.

Il rilascio dei dati arriva quando il nuovo sindaco di Chicago, Lori Lightfoot, prende in considerazione nuove tariffe per i viaggi ride-share. Chicago impone già una tariffa 72 per cento per viaggio, che aiuta a finanziare il CTA.

Lightfoot non ha specificato quale nuova tassa la città potrebbe imporre, sebbene il suo documento di transizione suggerisse di esplorare ulteriori finanziamenti per i trasporti, inclusi i prezzi per la congestione e un nuovo supplemento per la corsa in bici.

"Continueremo a cercare modi creativi per affrontare le nostre sfide e migliorare l'accesso ai trasporti a Chicago, anche per quanto riguarda il ridesharing", ha detto un portavoce di Lightfoot in una e-mail.

Gli esperti dei trasporti che hanno esaminato i dati affermano che sembra che alcune persone scelgano la quota di corsa rispetto al transito.

"Stiamo sicuramente assistendo a viaggi che avrebbero potuto essere serviti dal transito: le persone prendono invece Uber e Lyft", ha affermato Elizabeth Irvin, direttrice dei trasporti del Center for Neighborhood Technology, un'organizzazione no profit per lo sviluppo sostenibile.

Una conseguenza non intenzionale

Le società di Ride Sharing hanno iniziato a operare a Chicago in 2011 e si sono espanse rapidamente.

A partire da marzo, c'erano 66,562 guidatori attivi di ride-share che effettuavano 4 o più viaggi al mese, rispetto a 15,078 a marzo 2015, secondo il Dipartimento degli affari commerciali e della protezione dei consumatori della città.

Uber e Lyft affermano che la maggior parte dei conducenti di Chicago lavora part-time.

Sebbene il numero di cabine operative sia limitato a 6,999, non vi è alcun limite per i veicoli ride-share.

I viaggi in quota sono di gran lunga superiori ai viaggi in taxi - con quasi 10 milioni di corse solo a marzo, rispetto a 21 milioni di viaggi in taxi per tutti gli 2018, secondo la città. I viaggi in taxi sono diminuiti da 33 a milioni di viaggi in 2015, secondo la città.

I servizi hanno cambiato il modo in cui le persone vanno in giro per la città e, per alcuni, hanno aperto l'opportunità di guadagnare entrate extra come autista. Ma possono anche avere una conseguenza non intenzionale: maggiore congestione del traffico.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti