Un altro incidente finanziario potrebbe distruggere il capitalismo così come lo conosciamo e introdurre la tecnocrazia

Per favore, condividi questa storia!

Nota TN: l'obiettivo della tecnocrazia storica degli anni '1930 era di sostituire completamente il capitalismo. L'obiettivo è lo stesso oggi. La tecnocrazia e il futurista d'élite globale Jeremy Rifkin ne hanno scritto nel 2006 Il nuovo sistema economico radicale emergerà dal collasso del capitalismo. Christiana Figueres, responsabile del cambiamento climatico alle Nazioni Unite, ne ha parlato lo scorso anno: "Questa è la prima volta nella storia dell'umanità che ci stiamo ponendo il compito di intenzionalmente, entro un determinato periodo di tempo, a cambiare il modello di sviluppo economico che regna da almeno 150 anni, dalla rivoluzione industriale.Allora, cosa dobbiamo sapere di più su coloro che stanno effettivamente tifando per la fine del capitalismo e l'ascesa della tecnocrazia? Se non ottieni immediatamente il quadro di ciò che sta accadendo qui, per favore acquista e leggi Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation.

Rimbalzano dopo gli attacchi terroristici, si riprendono dopo i terremoti e affrontano le pandemie come Zika. Possono persino gestire anni di incertezza economica, salari stagnanti e disoccupazione alle stelle. Ma oggi nessuna nazione sviluppata potrebbe tollerare un'altra crisi bancaria all'ingrosso e una vera e propria recessione di sangue e fegato.

Siamo troppo fragili, fiscalmente e psicologicamente. Le nostre economie, culture e politiche stanno ancora pagando un prezzo pesante per la Grande Recessione; un altro crollo, in particolare se fosse accompagnato da un nuovo salvataggio bancario da parte del contribuente, darebbe origine a un contraccolpo catastrofico e incontrollabile.

Il pubblico, la cui fiducia nelle élite e nel settore privato è stata sconvolta dopo 2007-09, semplicemente non lo indosserebbe. La sua rabbia sarebbe così esplosiva, così totale da minacciare la sopravvivenza stessa del libero scambio, della globalizzazione e dell'economia basata sul mercato. Ci sarebbero state richieste di controllo dei salari e dei prezzi, tasse punitive, ultra-progressiste, una guerra alla città e condanne arbitrarie alla prigione.

Per paura di consentire ai partiti estremisti o populisti di entrare, i politici tradizionali finiranno per adottare gran parte di questo programma, con conseguenze devastanti per la nostra prosperità a lungo termine. Le banche centrali, nella disperazione, avrebbero abbracciato la forma più pura di stampa del denaro: avrebbero iniziato a dare ai consumatori il denaro reale da spendere, caricando temporaneamente la domanda turbo, distruggendo al contempo il restante rispetto per l'idea che il denaro debba essere guadagnato.

La storia non si ripete mai esattamente, ma l'ultima volta che una popolarizzazione pura e pura ha avuto una recessione negli anni Trenta, quando gli americani hanno trasformato un crollo del mercato azionario e una serie di errori di politica monetaria in depressione. Il presidente Herbert Hoover ha firmato la legge sulla tariffa Smoot-Hawley, ideata da due senatori repubblicani analfabeti economicamente, schiaffeggiando enormi tasse sulle importazioni di merci 20,000 e innescando una guerra commerciale globale. Fu forse la legislazione più economicamente distruttiva mai concepita, e ci vollero fino agli anni Novanta prima che il danno fosse finalmente cancellato.

Questo è il motivo per cui dobbiamo tutti sperare che il tumulto degli ultimi giorni nei mercati finanziari, e le notizie economiche sempre più preoccupanti, si rivelino un falso allarme. Sarebbe certamente ridicolmente prematuro, in questa fase, chiamare una recessione, per non parlare di una crisi finanziaria. Ma almeno stiamo assistendo a una grande dose del "cocktail pericoloso di nuove minacce", giustamente identificato alla fine dell'anno da George Osborne, uno sviluppo che avrà ripercussioni politiche anche se l'economia alla fine si confonde.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
John Smith

Ciò che ha portato al crollo del mercato azionario globale in 1929, è stato che i banchieri centrali avevano un controllo eccessivo sui sistemi economici dei governi. Il presidente Franklin D Rosevelt e altri leader politici statunitensi hanno posto sotto controllo bancario le riserve della Federal Reserve e le banche che hanno stabilizzato il settore bancario per quasi 70 anni fino a quando uno di questi pilastri stabilizzatori del mercato finanziario è stato cambiato in 1999, che è il Glass and Steagall Act. Questa politica separava risparmi e prestiti dalle divisioni titoli e investimenti. La rimozione su questa divisione nelle divisioni bancarie, ha creato una situazione di negoziazione di attività tossiche... Per saperne di più »

Rick

Portalo avanti dico, malato e stanco di tutto il rumore, strappa via le coperte macchiate di gatto in modo che l'infezione possa finalmente vedere la luce del giorno! Dicono che la luce del sole sia la cura! Forse le persone reali che producono cose reali saranno i nuovi re proprio come dovrebbero essere già sotto il termine Democrazia "re, regine, principesse e principi senza sudditi" è scritto nell'accordo, quindi cosa è successo?