Vincitore del premio Nobel: le varianti COVID "sono una produzione e il risultato della vaccinazione"

Immagine: Quest-France
Per favore, condividi questa storia!
Questo virologo di livello mondiale e destinatario del premio Nobel per la medicina articola chiaramente ciò che altri scienziati hanno affermato, che sono gli stessi vaccini mRNA a causare le mutazioni ("varianti") del virus in tutto il mondo. Afferma categoricamente che il vaccino mRNA è un "errore scientifico oltre che un errore medico". Editor TN

Luc Montagnier, un virologo francese e vincitore del Premio Nobel per la Medicina 2008 per la sua scoperta del virus dell'immunodeficienza umana (HIV), ha recentemente esposto i pericoli dei vaccini COVID-19. Montagnier ha discusso la questione in un colloquio con Pierre Barnérias di Hold-Up Media all'inizio di questo mese, che è stato tradotto esclusivamente dal francese all'inglese per Fondazione RAIR USA.

I vaccini non fermano il virus, sostiene l'eminente virologo, fanno il contrario: "alimentano il virus" e facilitano il suo sviluppo in varianti più forti e più trasmissibili. Queste nuove varianti del virus saranno più resistenti alla vaccinazione e potrebbero causare maggiori implicazioni sulla salute rispetto alle loro versioni "originale".

Durante l'intervista, il professor Montagnier ha definito il programma vaccinale per il coronavirus un "errore inaccettabile". Le vaccinazioni di massa sono un "errore scientifico oltre che un errore medico", ha affermato. "I libri di storia lo dimostreranno, perché è la vaccinazione che sta creando le varianti". Montagnier ha spiegato che "ci sono anticorpi, creati dal vaccino", costringendo il virus a "trovare un'altra soluzione" o morire. Qui è dove vengono create le varianti. Sono le varianti che “sono una produzione e risultano dalla vaccinazione”.

Montagnier spiega che la mutazione e il rafforzamento del virus si verificano a causa del fenomeno noto come Antibody Dependent Enhancement (ADE). L'ADE è un meccanismo che aumenta la capacità di un virus di entrare nelle cellule e causare un peggioramento della malattia. L'ADE si verifica quando gli anticorpi generati durante una risposta immunitaria riconoscono e si legano a un agente patogeno, ma non sono in grado di prevenire l'infezione. Invece, questi anticorpi agiscono come un "cavallo di Troia", consentendo all'agente patogeno di entrare nelle cellule ed esacerbare la risposta immunitaria.

In America, i vaccini raccomandati di routine non causano ADE. Se lo facessero, verrebbero rimossi dalla circolazione. Gli studi clinici di fase III sui nuovi vaccini sono progettati per scoprire effetti collaterali frequenti o gravi prima che il vaccino venga approvato per l'uso. Tipicamente, ci vogliono 2-4 anni per valutare se un vaccino è sicuro, ma con i vaccini COVID-19, i produttori impiegano circa sei mesi o meno per i test.

Secondo l' Università di Cambridge, l'ADE si verifica nell'infezione e nella vaccinazione da virus SARS-CoV-1, MERS, HIV, Zika e Dengue.

I dati provenienti da tutto il mondo confermano che l'ADE si verifica nella SARS-CoV-2, che causa il COVID-19, afferma Montagnier. “Lo vedi in ogni Paese, è lo stesso: la curva delle vaccinazioni è seguita dalla curva dei decessi. Lo sto seguendo da vicino e sto facendo esperimenti all'Istituto con pazienti che si sono ammalati di Corona dopo essere stati vaccinati”.

In un documentario medico Hold Up: Il ritorno del caos, rilasciato in Francia l'11 novembre 2020, Montagnier ha rifiutato l'imminente vaccino contro il COVID, affermando che non sarà vaccinato. "La mia coscienza mi dice di non farlo", ha detto. Montagnier si rivolse anche ai suoi colleghi francesi, esortandoli a "sostenere i loro titoli [medici] di medici, non di pecore".

Il film discute le origini del virus, critica i mandati di maschere dannose e irrazionali, nonché i blocchi, le quarantene, gli abusi del governo ed esplora trattamenti COVID efficaci come l'idrossiclorochina. Il video è stato bandito su YouTube, probabilmente perché i creatori implicano che il World Economic Forum abbia utilizzato la pandemia per stabilire il dominio mondiale come parte di un piano globale noto come Great Reset.

Montagnier è stato un critico vocale della campagna di vaccinazione di massa. In una lettera al Presidente e ai Giudici della Corte Suprema dello Stato di Israele, che ha svolto la più rapida e massiccia campagna di vaccinazione del mondo, Montagnier ha sollecitato la sua sospensione:

"Vorrei riassumere i potenziali pericoli di questi vaccini in una politica di vaccinazione di massa.

1. Effetti collaterali a breve termine: queste non sono le normali reazioni locali riscontrate per qualsiasi vaccinazione, ma reazioni gravi coinvolgono la vita del ricevente come shock anafilattico legato ad un componente della miscela vaccinale, oppure gravi allergie o una reazione autoimmune fino ad aplasia cellulare.

2. Mancanza di protezione vaccinale:

2.1 Induzione di anticorpi facilitatori  – gli anticorpi indotti non neutralizzano un'infezione virale, ma al contrario la facilitano a seconda del ricevente. Quest'ultimo potrebbe essere già stato esposto al virus in modo asintomatico. Un basso livello di anticorpi indotti naturalmente può competere con gli anticorpi indotti dal vaccino.

2.2 La produzione di anticorpi indotta dalla vaccinazione in una popolazione altamente esposta al virus porterà alla selezione di varianti resistenti a questi anticorpi. Queste varianti possono essere più virulente o più trasmissibili. Questo è ciò che stiamo vedendo ora. Una corsa senza fine virus-vaccino che si trasformerà sempre in vantaggio per il virus.

3. Effetti a lungo termine: Contrariamente a quanto affermato dai produttori di vaccini con RNA messaggero, esiste il rischio di integrazione dell'RNA virale nel genoma umano. Infatti, ciascuna delle nostre cellule ha retrovirus endogeni con la capacità di invertire la trascrittasi dall'RNA al DNA. Sebbene questo sia un evento raro, non si può escludere il suo passaggio attraverso il DNA delle cellule germinali e la sua trasmissione alle generazioni future.

"Di fronte a un futuro imprevedibile, è meglio astenersi". 

All'inizio dello scorso anno, Montagnier ha presentato un potente caso che dimostra che SARS-CoV2 potrebbe essere solo un coronavirus geneticamente modificato, quindi la strategia del vaccino dovrebbe basarsi su questo fatto.

Leggi la storia completa qui ...

 

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
11 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
sto solo dicendo

Innanzitutto mi chiedo se il video è disponibile in inglese. In secondo luogo, vorrei che potesse spiegare chiaramente come i non vaccinati ottengono le varianti attraverso i vaccinati. Inoltre, il collegamento con i vaccini antinfluenzali somministrati poco prima che si presentasse il cosiddetto diavolo del covid. Perché so di molti che erano molto malati 1-2 anni prima della plandemia che si sono ritrovati costretti a ventilatori, e o sono morti per complicazioni dell'influenza e hanno avuto la sepsi che ha fatto il mio amico.

coronistan.blogspot.com

Ciao vincitore del premio Nobel, non ci sono virus e varianti. Fine della storia.

martinetto

Richiedere suggerimenti e informazioni che portino a prove concrete di illeciti e negligenze in merito ai vaccini Covid: discriminazione sul lavoro, rifiuto del servizio medico a causa dello stato vaccinale e qualsiasi altra azione da parte di qualsiasi organizzazione o agenzia che abbia provocato danni o lesioni a causa delle restrizioni Covid, maschera indossare, "distanziamento sociale" o "tracciamento dei contatti". Tutte le informazioni saranno conservate in una posizione online centrale a cui tutti possono accedere. Queste informazioni sono destinate ad essere utilizzate nelle prove COVID e nelle azioni legali collettive. Questo NON è UN SITO WEB DI AVVOCATO e non vi è alcun obbligo e si consiglia di NON utilizzare... Per saperne di più »

Elle

MOLTO FREDDO. Grazie per aver creato questo database. Penso che VAERS potrebbe essere già stato compromesso. Ricordare! Backup su più siti e su un hard source esterno. Ti daranno la caccia se inizierai a guadagnare influenza. Di conseguenza, prenditi cura dei backup e rendili parte della tua routine quotidiana. Non dimenticare. Ancora un GRANDE GRAZIE. Sei un eroe della libertà.

trackback

[…] discorso; la memoria di Jim Jordan; Cawthorn suscita più violenza; SCOTUS una minaccia per la democrazia; varianti produzione degli scatti? doppiamente irritato e morto; titolo […]

[…] Fonte: vincitore del premio Nobel: le varianti COVID “sono una produzione e un risultato della vaccinazione” […]

[…] Vincitore del premio Nobel: le varianti COVID “sono una produzione e il risultato della vaccinazione” […]

Ren

Sono stato abbastanza malato con una variante. Considerando come i lemming continueranno a essere colpiti da "vaccini che perdono" causando il peggioramento dei ceppi, sono contento di averlo preso ora.
L'immunità naturale è reale.