I tecnocrati d'élite dietro il "grande ripristino" globale

Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

L'Agenda ONU 2030 con la sua Sviluppo Sostenibile Obiettivi si dice che "garantisca la pace e la prosperità per le persone e il pianeta". Si dice che le azioni affrontino la povertà e la fame, migliorino la salute e l'istruzione, riducano le disuguaglianze e salvino gli oceani, le foreste e il clima. Chi può discutere contro obiettivi così benevoli? Ma l'utopia promessa ha un prezzo: crea catene sulla nostra libertà personale.

Partner degli obiettivi globali

I principali partner del progetto Global Goals delle Nazioni Unite rivelano la vera agenda tecnocratica che si cela dietro la raffinata facciata del benessere - prevede un piano per integrare completamente l'umanità in un apparato di sorveglianza tecnologica supervisionato da una potente IA. L'attuale spavento pandemico è stato un innesco perfetto per dare il via a questa agenda nefasta.

1. Il primo partner principale è Bill e Melinda Gates Foundation, costruito con la fortuna di Microsoft e gestito dall'ex CEO dell'azienda Bill Gates. La Fondazione è uno degli agenti chiave nell'attuazione del piano dell'Agenda 2030, insieme a fondazioni simili Fondazione RockefellerRockefeller Brothers FundFondazione FordBloomberg PhilanthropiesFondazione delle Nazioni UniteOpen Society Foundation. Tutti hanno le loro radici nel controllo della popolazione / eugenetica e rappresentano l'élite globale che alla fine gestisce lo spettacolo e modella l'agenda su scala globale. Fondazione Bill e Melinda Gates ha, insieme a World Economic Forum, ha avuto un ruolo di primo piano nell'orchestrare l'attuale isteria COVID-19 e la spinta verso un documento di identità digitale.

2. Il secondo partner è Avanti Communications, un fornitore britannico leader mondiale di tecnologia satellitare per progetti militari e governativi. Si dice che i loro satelliti "forniscano una connettività sicura, rapida e affidabile per i programmi di inclusione digitale del governo". Forniscono una connettività che abbraccia il mondo che può essere utilizzata per realizzare finalmente il vecchio sogno di un cervello mondiale in cui tutte le attività umane possono essere monitorate e analizzate in tempo reale.

3. Il terzo partner è 2030Vision, una partnership tecnologica "che collega aziende, ONG e governi con la tecnologia e l'esperienza di cui hanno bisogno per realizzare gli Obiettivi". È fondato e presieduto dalla società britannica di semiconduttori ARM ed è costituito da società come Microsoft e la società di software tedesca LINFA insieme a una serie di gruppi di sostenitori della tecnologia. 2030Vision, che di recente si è fusa con i World Economic Forums Frontier 2030, è una partnership che collega le organizzazioni intersettoriali e le soluzioni tecnologiche avanzate necessarie per supportare la realizzazione degli Obiettivi globali.

La piattaforma 2030Vision fornirà un punto focale per la mobilitazione di uno sforzo più concertato e cooperativo per applicare tecnologie avanzate per raggiungere gli obiettivi globali delle Nazioni Unite.

4. Il quarto partner è il gigante tecnologico multinazionale Google, fornitore di cloud computing, motore di ricerca e browser Web leader del settore, sistema operativo per telefoni cellulari Android, Youtube, soluzioni di intelligenza artificiale e compagno della vita quotidiana di miliardi di persone che già tracciano intimamente gli utenti e i loro comportamenti.

5. Il quinto partner è la società americana di pagamento e tecnologia globale MasterCard. Un giocatore chiave nello sviluppo di ID digitale ciò sarà necessario per accedere al servizio di base e al pagamento nel Nuovo Ordine Economico Internazionale che sorgerà dalle ceneri del vecchio sistema mondiale. Amministratore delegato Ajaypal Singh Banga è un membro di Council on Foreign Relations così come i forum economici mondiali Consiglio internazionale degli affari.

6. Il sesto socio è una società americana Salesforce, una società di software basata su cloud guidata da Marc Benioff (uno del consiglio di amministrazione del World Economic Forum). Sono leader globali nella gestione delle relazioni con i clienti attraverso l'uso di cloud computing, social media, Internet of Things e AI.

7. Il settimo partner è UNICEF (Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia). Un'agenzia delle Nazioni Unite che garantirà che nessun bambino venga lasciato indietro dall'integrazione nel panopticon digitale.

Gli obiettivi globali delle Nazioni Unite e i principali partner sono strettamente intrecciati con i forum economici mondiali Quarta rivoluzione industriale - un piano transumanista megalomane che "ridefinirà ciò che significa essere umani" e in cui ogni aspetto della vita sarà monitorato e controllato dall'alto per il "miglioramento dell'umanità".

Nella sua forma più pessimista e disumanizzata, la Quarta Rivoluzione Industriale potrebbe davvero avere il potenziale per "robotizzare" l'umanità e quindi privarci del nostro cuore e della nostra anima. (Klaus Schwab)

Il grande reset

L'attuale crisi COVID-19 è vista dal World Economic Forum e dal suo presidente Klaus Schwab come il grilletto perfetto per attuare il loro grandioso piano tecnocratico. La Big Tech verrà per "salvare" il mondo. Nel giugno 2020, ha dichiarato Schwab, supportato da persone di spicco come Il principe Carlo e segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, CEO di Mastercard Ajaypal Singh Banga, Presidente Microsoft Brad Smith così come il direttore del FMI Kristalina Georgieva, la necessità di un grande ripristino per ripristinare l'ordine in un mondo impregnato di panico, conflitto e turbolenze economiche:

La crisi COVID-19 ci ha mostrato che i nostri vecchi sistemi non sono più adatti al 21 ° secolo. Ha messo a nudo la fondamentale mancanza di coesione sociale, equità, inclusione ed uguaglianza. Ora è il momento storico nel tempo, non solo per combattere il vero virus, ma per modellare il sistema per le esigenze dell'era post-Corona. Abbiamo la scelta di rimanere passivi, il che porterebbe all'amplificazione di molte delle tendenze che vediamo oggi. Polarizzazione, nazionalismo, rasismo e, in ultima analisi, crescente disordini sociali e conflitti. Ma abbiamo un'altra scelta, possiamo costruire un nuovo contratto sociale, in particolare integrando la prossima generazione, possiamo cambiare il nostro comportamento per essere di nuovo in armonia con la natura e possiamo assicurarci che le tecnologie della Quarta Rivoluzione industriale siano utilizzate al meglio per fornire noi con vite migliori. (Klaus Schwab)

Punti salienti della teleconferenza del World Economic Forum (discorsi completi qui):

Questa ricetta tecno-fascista sarà quindi, in modo del tutto non democratico, senza alcun dibattito pubblico o indagine scettica, presto sarà integrata nell'agenda del G20 e dell'Unione Europea - ribattezzata come il Grande Green Deal e con qualità che salvano il pianeta. Tutto è già a posto e, dopo essere stato apparentemente messo in secondo piano durante la crisi COVID19, l'agenda sui cambiamenti climatici è tornata con una vendetta.

Abbiamo un solo pianeta e sappiamo che il cambiamento climatico potrebbe essere il prossimo disastro globale con conseguenze ancora più drammatiche per l'umanità. Dobbiamo decarbonizzare l'economia nella finestra corta ancora presente e riportare il nostro modo di pensare e il nostro comportamento in armonia con la natura (Klaus Schwab)

Non sorprende che Klaus Schwab non menzioni in primo luogo il proprio ruolo e quello dei suoi compari nella creazione di questo disastro economico globale, dato che è stato "previsto" con incredibile precisione nei Forum del World Economic e Bill Gate 201 Event (Ottobre 2019) e nel rapporto della Rockefeller Foundation Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale (2010).

Se non rispondiamo e agiamo prontamente e saggiamente, le volpi presto avranno il controllo totale del pollaio.

Leggi l'articolo originale qui….

L'autore

Jacob Nordangård
Jacob Nordangård ha conseguito un dottorato in "Tecnologia dei temi e cambiamento sociale" e ha conseguito un master in geografia e in "Cultura, società e gestione dei media" presso l'Università di Linköping. Vive in Svezia. Il suo ultimo libro, Rockefeller: Controlling the Game, è disponibile in inglese ma solo in paesi selezionati in Europa. Il suo sito web è https://www.stiftelsen-pharos.org
Sottoscrivi
Notifica
ospite
27 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
solo dicendo

Mi piace la sua ultima affermazione, "le volpi avranno presto il controllo del pollaio". Anche se l'affermazione migliore sarebbe: “Sii sobrio, sii vigile; perché il tuo avversario, il diavolo, cammina come un leone ruggente cercando chi possa divorare: ”1 Pietro 5: 8. Questo è il vero nemico del mondo "il diavolo". Chi è un angelo caduto. È sorprendente per me che l'ometto pensi di poter combattere un simile nemico, ha 1/3 della schiera di angeli caduti che lavorano con lui che non puoi vedere. Dobbiamo avere un'armatura e quell'armatura viene da Dio. Stand = Dio lo fa... Per saperne di più »

Brendan

Il sistema bestiale sarà presto disponibile !!!! C'è poco tempo……

Carlos Mezon

Genocidio bianco presto.

Jimbo

Non commettere errori. Questo è dove tutto ciò conduce

S. Abramo

"Robotizzare l'umanità", cioè rendere le persone come robot dovrebbe necessariamente rimuovere il loro libero arbitrio e quindi la responsabilità delle loro azioni. Tuttavia, da una prospettiva biblica l'uomo è giudicato da Dio perché l'uomo è responsabile delle sue azioni e se l'uomo non è responsabile delle sue azioni, allora l'uomo non può essere giudicato. Ma la Bibbia dice che tutti dovrebbero rendere conto di se stessi a Dio (Rom 14:12). Quindi, questo piano per robotizzare l'umanità dovrebbe fallire. Tuttavia, la possibilità di una maggiore sorveglianza non può essere esclusa.

solo dicendo

Come potrebbe rimuovere il loro libero arbitrio in senso spirituale? Non potrebbe. Siamo spirituali in un corpo che decade, ma eterno. Quando il nostro corpo muore, siamo ancora vivi in ​​paradiso o all'inferno in attesa del giudizio finale (Lc. 16: 19-31). Queste persone pensano che sia la nostra mente a far funzionare il corpo in decomposizione, non il cuore dove risiede l'anima / spirito (Ebrei 4:12). Quei corpi che creeranno non avranno uno spirito umano, ma uno spirito demoniaco, o inventato dall'IA che ingannerà totalmente le masse. Chiunque vada per queste sciocchezze ha già di per sé gratis... Per saperne di più »

Jon

Un pensiero che provoca una piccola storia. Ispirato al libro: The Srewtape Letters (una serie di lettere di un demone al nipote) di CS Lewis pubblicato nel (1942) “E come hai fatto a portare così tante anime all'inferno in quel momento? A causa della paura. Ah sì. Ottima strategia; vecchio e sempre attuale. Ma di cosa avevano paura? Paura di essere torturati? Paura della guerra? Paura della fame? No. Paura di ammalarsi. Ma allora, nessun altro si è ammalato in quel momento? No. Sì, erano malati. Mi dispiace. Nessun altro stava morendo? Sì, sono morti. Ma c'è... Per saperne di più »

MDE

Beautifully written. And so true.

Tommaso

Se potessimo raggiungere l'Energia Libera, come propose Tesla, tutti quei piani malvagi sarebbero crollati ...

Robert Francis

Non stai parlando di tecnocrazia, perché la tecnocrazia non può esistere con alcuna forma di interferenza politico / finanziaria. Stai parlando di un programma di ingegneria sociale esistente corrotto dal concetto astratto di denaro basato sull'illusione della scarsità e di una macchina politica dettataci da un gruppo d'élite di pagliacci che gestiscono una clowncrazia, non una tecnocrazia dell'energia libera praticabile che non lo sia. ancora funzionante.

[...] I tecnocrati d'élite dietro il "grande ripristino" globale [...]

[…] Aggiornamento 25: Jacob Nordangard: I tecnocrati d'élite dietro il "grande ripristino" globale […]

[…] Qualunque cosa serva ai globalisti per istituire un Reset Globale, che include una morte di massa di “mangiatori inutili” a basso QI e il consolidamento della ricchezza e del potere nelle mani capaci dell'élite tecnocratica. [...]

[…] Great Reset non è privo di critiche. Qui, qui, qui, qui e qui è solo un assaggio, ma ce ne sono molti altri. Puoi aggiungere questo articolo al [...]

[…] Great Reset non è privo di critiche. Qui, qui, qui, qui e qui è solo un assaggio, ma ce ne sono molti altri. Puoi aggiungere questo articolo al [...]

[…] Great Reset non è privo di critiche. Qui, qui, qui, qui e qui è solo un assaggio, ma ce ne sono molti altri. Puoi aggiungere questo articolo al [...]

[…] Great Reset non è privo di critiche. Qui, qui, qui, qui e qui è solo un assaggio, ma ce ne sono molti altri. Puoi aggiungere questo articolo al [...]

[…] Great Reset non è privo di critiche. Qui, qui, qui, qui e qui è solo un assaggio, ma ce ne sono molti altri. Puoi aggiungere questo articolo al [...]

[…] Aggiornamento 8: Jacob Nordangard: I tecnocrati d'élite dietro il "grande ripristino" globale […]

[…] 5, 10, 11 Technocracy.news 29 giugno 2020 […]

[…] 5, 10, 11 Technocracy.news 29 giugno 2020 […]

[…] 11, 22, 23 Technocracy.news 29 giugno 2020 […]

[…] 5, 10, 11 Technocracy.news 29 giugno 2020 […]

[…] Aggiornamento 2: Jacob Nordangard: I tecnocrati d'élite dietro il "grande ripristino" globale […]

Quella bici degli anni '70

I capitoli di Rivelazione 12-19 forniscono i dettagli di un "reset" più grande, che rimuove il male che governa questo mondo e porta vera giustizia e rettitudine per l'umanità. Come? Apocalisse capitolo 11 versetti 11-18. (Vedi anche il libro biblico di Daniele capitolo 2; in particolare i versetti 43 + 44) I giorni di questo male dominante sono contati.

[…] I tecnocrati d'élite dietro il "grande ripristino" globalehttps: //www.technocracy.news/the-elite-technocrats-behind-the-global-great-reset/ […]

[…] The Elite Technocrats Behind The Global ‘Great Reset’https://www.technocracy.news/the-elite-technocrats-behind-the-global-great-reset/(Highlights) […]