città intelligenti senza contanti

Coronavirus: l'OMS esorta le persone a diventare "senza contanti"

I globalisti stanno sfruttando appieno una spaventosa crisi per promuovere un mondo senza contanti come un modo per combattere il coronavirus cinese. La rimozione di liquidità dalla società toglie tutto il potere monetario ai cittadini, dandolo alle banche centrali. ⁃ Editor TN

Sembra il cinese iniziato qualcosa ...

Di seguito riporta che Pechino aveva "messo in quarantena" denaro sporco, l'OMS ha avvertito lunedì che il virus potrebbe sopravvivere con le banconote, diffondendo potenzialmente Covid-19 all'interno delle comunità e in tutto il mondo. Per ridurre il rischio di essere infettati dal denaro, la ONG ha consigliato ai cittadini dei paesi in lotta con i focolai di favorire i pagamenti digitali quando possibile, il Daily Telegraph segnalati.

Che l'OMS stia dicendo al pubblico di evitare denaro non è certo una sorpresa: la ricerca lo ha scoperto è stato scoperto che i coronavirus vivono sulle superfici fino a 9 giorni.

Durante la dichiarazione, un portavoce dell'OMS ha fatto riferimento a Uno studio della Bank of England afferma che le banconote "possono trasportare batteri o virus" e ha esortato le persone a lavarsi le mani. Altri studi hanno dimostrato che il 90% delle banconote da 1 US $ presentava batteri e uno studio svizzero ha scoperto che i virus sono sopravvissuti per giorni sui fronti dei franchi svizzeri.

Seguono gli avvertimenti dell'OMS la Banca popolare cinese il mese scorso ha iniziato a disinfettare la valuta depositata presso le banche cinesi utilizzando la luce ultravioletta, prima di mettere in quarantena le bollette per una settimana prima di rimetterle in circolazione.

Gli inglesi e i loro colleghi europei dovrebbero stare sempre più attenti mentre il virus si diffonde in Europa, ha avvertito l'OMS, tramite il Telegraph:

"Sappiamo che i soldi cambiano spesso di mano e possono raccogliere ogni sorta di batteri e virus", ha detto un portavoce al Telegraph.

"Consigliamo alle persone di lavarsi le mani dopo aver maneggiato le banconote ed evitare di toccarsi il viso. Quando possibile, sarebbe anche consigliabile utilizzare pagamenti senza contatto per ridurre il rischio di trasmissione ".

Certo, quello una delle principali ONG del mondo sta cogliendo l'opportunità di proclamare le virtù del denaro "senza carta" non è certo una sorpresa: la spinta globalista verso una "società senza contanti" è in atto ormai da anni, avendo avuto i suoi maggiori successi in Scandinavia. La Svezia è diventata praticamente "senza contanti" e in così poco tempo, hanno già affrontato i numerosi inconvenienti di affidarsi esclusivamente al denaro digitale.

Leggi la storia completa qui ...




WEF Framework di debiti per la valuta digitale della banca centrale

TN ha documentato la corsa precipitosa delle banche centrali verso la valuta digitale / blockchain al fine di sostituire le valute fisiche. Questo sarà il nuovo sistema finanziario per lo sviluppo sostenibile, noto anche come Technocracy. ⁃ Editor TN

Il World Economic Forum (WEF) - insieme ad alcune delle principali banche centrali del mondo - ha creato una valuta digitale della banca centrale (CBDC) toolkit di policymaker.

Secondo un annuncio il 22 gennaio, il toolkit è il tentativo del WEF di aiutare i responsabili politici a capire se implementare un CBDC sarebbe vantaggioso e guidarli attraverso la sua progettazione.

Il WEF ha collaborato con regolatori, ricercatori delle banche centrali, organizzazioni internazionali ed esperti di oltre 40 istituzioni per sviluppare il quadro. Il capo della blockchain e la tecnologia del libro mastro distribuito (DLT) al World Economic Forum Sheila Warren ha spiegato:

“Dati i ruoli fondamentali che le banche centrali svolgono nell'economia globale, qualsiasi implementazione di valuta digitale da parte della banca centrale, anche potenzialmente con tecnologia blockchain, avrà un profondo impatto a livello nazionale e internazionale. […] È indispensabile che le banche centrali procedano con cautela, con una rigorosa analisi delle opportunità e delle sfide poste. ”

Il governatore della Bank of Thailand Veerathai Santiprabhob ha affermato che l'istituzione ha fatto buoni progressi nella propria implementazione del CBDC, denominata Project Inthanon. Recentemente, rapporti ha iniziato a circolare che le banche centrali di Hong Kong e della Thailandia si sono avvicinate all'attuazione di un CBDC congiunto per i pagamenti transfrontalieri. Ha spiegato come il toolkit sia utile per il continuo sviluppo della valuta digitale della banca:

"In base alla nostra esperienza, dobbiamo identificare i compromessi tra i vantaggi derivanti dai casi d'uso e i rischi associati in diverse dimensioni. È qui che il Policymaker Toolkit potrebbe utilmente fornire un framework attuabile per la distribuzione di CBDC. ”

Il governatore della Banca centrale del Bahrain Rasheed M. Al Maraj ha annunciato che l'istituzione che sta guidando piloterà il toolkit del WEF, dicendo: “Speriamo che sia un'opportunità per imparare, crescere e adattarsi ai cambiamenti della Quarta Rivoluzione Industriale “.

Pro e contro di una valuta digitale

Il contesto riconosce che un CBDC - tra le altre cose - può migliorare i costi e accelerare l'efficienza dei pagamenti interbancari transfrontalieri, nonché ridurre i rischi di regolamento e controparte. Il WEF rileva che una valuta digitale può anche migliorare la trasmissione e il reporting dei dati finanziari e migliorare la tracciabilità rispetto alla liquidità fisica.

Il documento ammette che, prima di considerare un CBDC, dovrebbero essere prese in considerazione altre soluzioni all'attrito economico. Una valuta digitale non può aggiungere valore nei pagamenti interbancari nazionali in cui è già presente un sistema efficiente.

Il toolkit rileva inoltre che l'implementazione della valuta digitale richiede investimenti sostanziali nella sicurezza informatica e nella resilienza del sistema, e che i rischi potenziali ne derivano:

“Genera notevoli rischi finanziari, tra cui: 1) rischio di disintermediazione bancaria, che potrebbe ridurre gli utili bancari e l'attività di prestito; 2) rischio gestito da una banca digitale poiché i depositanti possono convertire rapidamente depositi bancari commerciali in CBDC. "

Toolkit distingue tra diversi tipi di CBDC

Il framework del WEF divide i CBDC in tre categorie: vendita al dettaglio, all'ingrosso e ibrida. La prima categoria consente agli utenti non finanziari di detenere conti in valuta digitale, mentre la seconda è un sistema elettronico che consente l'accesso alla riserva della banca centrale che potrebbe essere utilizzata dalle banche commerciali e da altri istituti finanziari per le transazioni interbancarie e di sicurezza.

I CBDC ibridi consentono agli istituti finanziari che di solito non hanno accesso a un deposito bancario centrale di detenere riserve. Ciò consentirebbe maggiori garanzie e monitoraggio di tali organizzazioni e migliorerebbe l'interoperabilità tra i diversi sistemi di pagamento, secondo il WEF.

Il documento spiega che nel caso di un CBDC basato su DLT, la banca centrale manterrebbe il pieno controllo sull'emissione della valuta digitale:

"[La banca centrale] potrebbe delegare l'approvazione delle transazioni a una rete più decentralizzata, molto probabilmente costituita da istituti finanziari regolamentati. L'approvazione delle transazioni potrebbe seguire un processo di consenso prestabilito determinato dalla banca centrale, che potrebbe includere privilegi per la banca centrale come i poteri di "veto" o la visibilità delle transazioni. È anche possibile sviluppare un sistema DLT in cui la banca centrale rimane l'unico nodo di convalida ma beneficia di altri vantaggi relativi alla DLT. "

L'impatto delle stablecoin sullo sviluppo del CBDC

Gli sforzi e le discussioni globali sullo sviluppo del CBDC sono sempre più comuni. Molti Credere che le stablecoin - e in particolare la Bilancia di Facebook - sono servite da sveglia per le banche centrali per rendersi conto che nell'era digitale il pubblico si aspetta pagamenti digitali economici e immediati.

All'inizio di questo mese, anche la presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde disse che sostiene il coinvolgimento attivo della banca nello sviluppo di un CBDC, in particolare nell'affrontare la domanda di pagamenti transfrontalieri più rapidi ed economici.

Leggi la storia completa qui ...




Le banche vendono ora i tuoi dati di transazione per grandi cifre

Se i dati sono il nuovo olio del 21st secolo, le banche hanno più di chiunque altro ... sui tuoi acquisti, viaggi, abitudini, ecc. Ora stanno cercando modi per vendere i tuoi dati al miglior offerente, non pagandoti nulla in cambio. ⁃ Editor TN

C'è un nuovo potente giocatore che guarda ciò che acquisti in modo da personalizzare le offerte di prodotti per te: la banca dietro la tua carta di credito o di debito.

Per anni, Google e Facebook hanno pubblicato annunci in base al tuo comportamento online. Rivenditori di Amazon a Walgreens anche regolarmente aspirare la cronologia delle transazioni per guidare la spesa futura e mantenere la tua lealtà.

Ora anche le banche vogliono trasformare i dati che hanno già sulle tue abitudini di spesa in entrate extra identificando i probabili clienti per i rivenditori. Le banche sono sempre più consapevoli del fatto che potrebbero trovarsi in una miniera d'oro di informazioni che possono essere utilizzate per prevedere - o influenzare - dove spendi. Storicamente, tali dati sono stati utilizzati principalmente per la protezione dalle frodi.

"Dieci anni fa, la tua banca era come il tuo psichiatra o il tuo ministro - la tua banca manteneva segreti."

Supponi di doverti pranzare il Cyber ​​Monday, il giorno dello shopping online più frequentato dell'anno. Se ordini in anticipo su Chipotle - pagando, ovviamente, con la tua carta di credito - potresti presto scoprire che la tua banca pende 10% fuori dal pranzo a Little Caesars. La banca guadagnerebbe commissioni dal comune pizza, sia per mostrare l'offerta che per elaborare il pagamento.

Wells Fargo ha iniziato a personalizzare le offerte al dettaglio per i singoli clienti il ​​21 di novembre, unendosi a Chase, Bank of America, PNC, SunTrust e una serie di banche più piccole.

A differenza di Google o Facebook, che cercano di dedurre ciò che ti interessa acquistare in base alle tue ricerche, visite web o Mi piace, "le banche hanno l'arma segreta in quanto sanno effettivamente su cosa spendiamo soldi", ha detto Silvio Tavares del trade gruppo CardLinx Association, i cui membri aiutano a mediare le offerte relative all'acquisto. "È un migliore predittore di ciò che andremo a spendere."

Mentre le banche affermano di muoversi con cautela e di essere consapevoli delle preoccupazioni in materia di privacy, non è chiaro che i consumatori siano pienamente consapevoli di ciò che stanno facendo le loro banche.

Le banche conoscono molti dei nostri segreti più profondi e oscuri: quella serie di fatture pagate in una clinica oncologica, per esempio, o quella grande scheda da club che pensavi fosse rimasta a Las Vegas. Una banca potrebbe sospettare la relazione adultera di qualcuno molto prima che il partner tradito lo farebbe.

"Dieci anni fa, la tua banca era come il tuo psichiatra o il tuo ministro - la tua banca manteneva segreti", ha dichiarato Ed Mierzwinski, avvocato dei consumatori presso il Public Interest Research Group degli Stati Uniti. Ora, dice, "pensano di essere gli stessi di un grande magazzino o di un commerciante online".

La startup Cardlytics, uno dei pionieri del settore, gestisce i programmi di offerta per Wells Fargo, Chase e altre banche. Nonostante queste collaborazioni, Cardlytics afferma di ottenere approfondimenti su circa $ 2.8 miliardi di miliardi di spesa annuale dei consumatori in tutto il mondo.

Leggi la storia completa qui ...




Seoul criptovaluta

Seoul: criptovaluta integrata nella trasformazione di Smart City

In Tecnocrazia: la difficile strada per l'ordine mondiale, Ho scritto, "La criptovaluta è lo strumento futuristico dello sviluppo sostenibile". Seoul sta dimostrando che la criptovaluta è "una parte essenziale della cassetta degli attrezzi di Smart City". Editor TN Editor

Una valuta digitale locale, separata dalla valuta nazionale, è una parte essenziale della cassetta degli attrezzi della città intelligente.

Seoul si sta avvicinando a diversi traguardi significativi nel suo viaggio per diventare una città intelligente blockchain, blockinpress rapporti. Entro novembre, mira a mettere in atto quanto segue:

  1. Servizi pubblici accettando il sistema nazionale di identificazione blockchain della Corea come documentazione valida.
  2. Un sistema blockchain per la gestione di contratti di lavoro a tempo parziale, assicurazioni e storia lavorativa.
  3. Una criptovaluta nativa in tutta la città, soprannominata S-coin.

Secondo blockinpress, Le monete S saranno riscattabili in cambio di premi e concesse ai cittadini quando usano i servizi pubblici e partecipano ai doveri di cittadinanza, come pagare le tasse e partecipare ai sondaggi di opinione.

Oltre a ciò, le potenziali applicazioni di una valuta digitale come la S-coin sono quasi illimitate, come un modo per modellare il comportamento delle persone e semplificare le interazioni nelle città intelligenti del futuro.

Il valore di S-coin

Per comprendere il valore della S-coin - il valore reale piuttosto che speculativo - è importante capire che uno dei principi guida di Il programma smart city di Seoul is mettere i cittadini coinvolti al centro di tutto. Dopotutto, una città (e l'intero pianeta per quella materia) è innanzitutto a beneficio dei suoi abitanti.

Una criptovaluta nativa è un modo eccellente per incentivare comportamenti desiderabili in modo organico.

Come la gente ha già detto, gli incentivi governativi sono stati storicamente orientati quasi esclusivamente intorno alle punizioni. I cittadini si comportano perché vengono puniti se non lo fanno. Ma quasi ogni ricerca comportamentale sul pianeta afferma che un approccio combinato bastone e carota è di gran lunga il modo migliore per instillare comportamenti desiderabili nell'uomo e in altri animali.

Sebbene l'ambito esatto della moneta S, e dove sarà premiato e riscattabile, è ancora in sospeso, alcune delle aree che potrebbe essere applicato includono quanto segue:

  • Incoraggiare la partecipazione dei cittadini alla governance
  • Facilitare la cooperazione tra cittadini
  • Raccolta di informazioni

Processo decisionale pubblico-privato cooperativo

Di regola, la maggior parte degli elettori sono apatici. Le eccezioni a questa regola sono in genere le posizioni con una lunga storia di partecipazione dei cittadinie dove i partecipanti possono ottenere un autentico senso di empowerment.

Solo il tempo può creare quella tradizione, ma una combinazione di incentivi e alcuni nuovi processi può aiutare a creare quel senso di autentico potenziamento su cui tutto riposa. In questo caso, la S-coin è la parte incentivante del puzzle. Sito web del suggerimento per i cittadini della Corea del Sud è un altro. Qui le persone possono fare proposte e altri possono votare su di esse.

Proposte popolari vanno ai forum di discussione pubblica, in cui governo, settore privato e cittadini possono tutti intervenire.

Leggi la storia completa qui ...




Libra

Bilancia: Facebook collabora con le aziende 27 per il lancio di criptovaluta globale

Facebook sta acquisendo un enorme potere per dominare il sistema di pagamenti globale e prevede di avere oltre 100 membri fondatori nel consorzio prima che Libra venga lanciato in 2020. I membri includono già Visa, Mastercard, Stripe e Paypal. Sarà difficile per qualsiasi organo di regolamentazione scavalcare un'organizzazione finanziaria così potente. ⁃ Editor TN

Il prossimo anno Facebook lancerà criptovaluta che consentirà alle persone di trasferire denaro dal proprio smartphone in un "portafoglio" digitale.

La valuta è conosciuta come Bilancia, che il social network afferma di “non avere un ruolo speciale” nel governo e gestirà allo stesso modo con un gruppo di grandi aziende.

Gli esperti hanno definito la mossa una presa di potere pericolosa che segna la forma di sorveglianza più invasiva di Facebook.

Finora, Facebook ha arruolato aziende 28, tra cui Spotify e Uber, che hanno dovuto investire almeno un minimo di £ 8million per essere un membro fondatore della Libra Association, un'organizzazione indipendente senza fini di lucro.

Vuole attrarre le aziende 100 in tempo per il lancio, che punta alla prima metà di 2020.

La Bilancia è supportata da una riserva delle migliori risorse del mondo e dalle banche centrali più fidate del mondo, che hanno dato alla criptovaluta un "supporto cauto generale", secondo David Marcus, che ha iniziato a esplorare blockchain su Facebook un anno fa.

"La Bilancia ha il potenziale per fornire a miliardi di persone in tutto il mondo l'accesso a un ecosistema finanziario più inclusivo e più aperto", ha spiegato.

Il social network spera che il suo approccio collaborativo possa alleviare i problemi di volatilità delle blockchain e delle criptovalute esistenti.

Facebook gestirà il proprio portafoglio digitale per consentire alle persone di spendere Bilancia, noto come Calibra Wallet, che sarà disponibile in WhatsApp, Facebook Messenger e come app autonoma.

Gli utenti saranno in grado di scambiarsi denaro inizialmente, a basso costo e senza costi, ha affermato il social network.

Alla fine, intende aprire il Portafoglio Calibra a servizi aggiuntivi, in modo che le persone possano pagare le bollette, acquistare beni tramite la scansione di un codice o l'accesso ai trasporti pubblici.

Le informazioni sull'account di Calibra non saranno condivise con Facebook per migliorare cose come il targeting degli annunci, ad eccezione di "casi limitati" in cui questi dati possono essere condivisi "per mantenere le persone al sicuro, rispettare la legge e fornire funzionalità di base alle persone che usano Calibra ", Ha aggiunto il social network.

La Bilancia è open source, il che significa che chiunque sarà in grado di lanciare il proprio portafoglio digitale e includere la valuta.

"Come membro fondatore della rete Bilancia, Vodafone estenderà il suo impegno per l'inclusione digitale e finanziaria sostenendo la creazione di una nuova valuta globale e incoraggiando un

vasta gamma di servizi finanziari innovativi da sviluppare attraverso la sua piattaforma open source ", ha affermato Stefano Parisse, direttore del gruppo di prodotti e servizi del Gruppo Vodafone.

"Questo ha il potenziale per essere veramente trasformativo e andrà a beneficio di coloro che non hanno mai usato o hanno difficoltà ad accedere ai servizi finanziari in tutto il mondo."

Non tutti cantavano le lodi del progetto.

Phil Chen, Chief Decentralized Officer di HTC, ha affermato che la mossa fa parte di un "pericoloso" afferramento di potere da parte di Facebook.

Leggi la storia completa qui ...




San Francisco

Cash is King: San Francisco vieterà i negozi solo di credito

La realtà incontra la globalizzazione a San Francisco, una delle città più liberali della terra. Il commercio al dettaglio è danneggiato dai negozi senza contanti, quindi una nuova ordinanza della città imporrà che il reso in contanti o i negozi perderanno la loro licenza commerciale. ⁃ Editor TN

San Francisco sta per richiedere ai rivenditori al dettaglio di prendere contanti come pagamento, unendosi a Filadelfia e nel New Jersey per vietare una crescente pratica senza carta che i critici dicono che discrimina le persone a basso reddito che potrebbero non avere accesso alle carte di credito.

Il Consiglio delle autorità di vigilanza affronterà il problema in una riunione martedì e probabilmente passerà, con quasi tutti i membri di 11 elencati come sponsor o co-sponsor.

"Ho solo sentito che non era giusto che se qualcuno volesse comprare un panino in un negozio, e avesse denaro, sarebbe stato respinto", ha detto il supervisore Vallie Brown, che ha introdotto la legislazione. “Abbiamo anche la nostra popolazione di senzatetto. Non sono in banca. "

Per molti aspetti, la legislazione è un appello facile per i funzionari di San Francisco, che si sforzano di rendere la vita più equa in una città con un enorme divario di ricchezza.

I lavoratori altamente remunerati della tecnologia che si sono riversati a San Francisco per lavorare su Facebook, Google, Uber e Airbnb potrebbero apprezzare la facilità di pagamento con carta di credito, carta di debito o smartphone. Ma molte persone a basso reddito, tra cui più di 4,000 che dormono nelle strade di San Francisco ogni notte, probabilmente non hanno soldi per sostenere i conti bancari.

Secondo la Federal Deposit Insurance Corporation, l'17 percento delle famiglie afroamericane e l'15 percento delle famiglie latine non avevano un conto bancario.

Alcune persone preferiscono anche usare denaro contante perché non vogliono lasciare una traccia digitale di dove sono stati e cosa hanno comprato.

La legislazione di San Francisco impone alle imprese che operano nel settore dei mattoni e del cemento di accettare contanti per merci e alcuni servizi. I negozi temporanei temporanei e le attività solo su Internet come le compagnie di trasporto passeggeri sarebbero esentati, così come i camion di cibo, che affermano di non avere le risorse per gestire i contanti.

Filadelfia e New Jersey hanno approvato leggi simili quest'anno. La legislazione che impone ai commercianti di accettare denaro è stata introdotta anche a New York City.

Gli sforzi vengono dopo il lancio dello scorso anno di negozi Amazon Go senza contanti, che richiedono ai clienti di scansionare un'app per entrare . Qualsiasi oggetto i clienti prendano, viene conteggiato automaticamente in un carrello virtuale e addebitato su una carta di credito. Il gigante della vendita al dettaglio si è inchinato alle pressioni il mese scorso e ha accettato di accettare contanti in più di negozi senza contanti 30.

Amazon ha aperto il suo primo negozio che accetta contanti Martedì in un centro commerciale di fascia alta di New York City frequentato da impiegati. Chiunque voglia pagare in contanti verrà fatto passare attraverso l'ingresso del tornello dai dipendenti. Dopo che gli acquirenti hanno acquisito ciò che desiderano, un dipendente scansiona gli articoli con un dispositivo mobile, prende i contanti e offre ai clienti il ​​resto.

Amazon non ha detto quando i suoi negozi 11 altri Go inizieranno ad accettare contanti.

Sebbene molti punti dim sum economici, taquerias e bar di immersione prendano solo contanti a San Francisco, alcuni rivenditori sostengono che non prendere denaro è più sicuro ed efficiente.

I ristoranti senza contanti sono raggruppati nel quartiere finanziario di San Francisco e nei quartieri del South of Market, dove i dipendenti impiegati divorano insalate e scodelle proteiche.

Leggi la storia completa qui ...




SDR

Richiedi il DSP in quanto la "vera valuta globale" è un'aringa rossa

Il DSP è in circolazione da anni 50 ed è strutturalmente incapace di diventare la "vera moneta globale" del mondo. Pertanto, questa storia di un accademico globalista e di alto rango delle Nazioni Unite è un'aringa rossa destinata a distogliere l'attenzione da Fintech che dovrebbe finanziare la Green Economy, ovvero lo sviluppo sostenibile e la tecnocrazia.

Noi (Sutton e Wood) abbiamo scritto su SDR e Bancor negli 1970. Non ha mai preso piede allora, e non c'è motivo per cui prenderà piede ora. L'attuale pressione sulla finanza globale è quella di eliminare tutte le valute nazionali. Poiché i DSP si basano su un paniere di tali valute, anche questi saranno privi di valore. ⁃ Editor TN

Quest'anno, il mondo commemora gli anniversari di due eventi chiave nello sviluppo del sistema monetario globale. La prima è la creazione del Fondo monetario internazionale alla conferenza di Bretton Woods 75 anni fa. Il secondo è l'avvento, 50 anni fa, del Disegno speciale a destra (DSP), la risorsa di riserva globale del FMI.

Quando ha introdotto il DSP, il Fondo ha sperato di renderlo "la principale risorsa di riserva nel sistema monetario internazionale". Ciò rimane un'ambizione non realizzata; infatti, i DSP sono uno degli strumenti di cooperazione internazionale più sottoutilizzati. Ciò nonostante, meglio tardi che mai: trasformare i DSP in una vera valuta globale produrrebbe numerosi benefici per l'economia e il sistema monetario del mondo.

L'idea di una valuta globale non è nuova. Prima delle negoziazioni di Bretton Woods, John Maynard Keynes ha suggerito il "bancor" come unità di conto della sua proposta International Clearing Union. Negli 1960, sotto la guida dell'economista belga-americano Robert Triffin, sono emerse altre proposte per affrontare i crescenti problemi creati dal sistema a doppio dollaro-oro che era stato istituito a Bretton Woods. Il sistema è finalmente crollato in 1971. A seguito di tali discussioni, l'FMI ha approvato il DSP in 1967 e lo ha inserito nel suo Statuto due anni dopo.

Sebbene l'emissione di DSP da parte del FMI assomigli alla creazione di moneta nazionale da parte delle banche centrali, il DSP svolge solo alcune delle funzioni della moneta. È vero, i DSP sono un bene di riserva e quindi un deposito di valore. Sono anche l'unità di conto del FMI. Ma solo le banche centrali - principalmente nei paesi in via di sviluppo, sebbene anche nelle economie sviluppate - e alcune istituzioni internazionali usano i DSP come mezzo di scambio per pagarsi l'un l'altro.

Il DSP ha una serie di vantaggi di base, non ultimo il fatto che il FMI possa utilizzarlo come strumento di politica monetaria internazionale in una crisi economica globale. In 2009, ad esempio, il FMI ha emesso $ 250 miliardi in DSP per aiutare a combattere la recessione, a seguito di una proposta del G20.

Ancora più importante, i DSP potrebbero anche diventare lo strumento di base per finanziare i programmi del FMI. Fino ad ora, il Fondo ha fatto affidamento principalmente su aumenti di quote (capitale) e prestiti da paesi membri. Ma le quote hanno teso a rimanere indietro rispetto alla crescita economica globale; l'ultimo aumento è stato approvato in 2010, ma il Congresso degli Stati Uniti ha accettato solo in 2015. E i prestiti dei paesi membri, la principale fonte di nuovi fondi dell'FMI (in particolare durante le crisi), non sono veri e propri strumenti multilaterali.

La migliore alternativa sarebbe quella di trasformare il FMI in un'istituzione interamente finanziata e gestita nella propria valuta globale, una proposta fatta diversi decenni fa da Jacques Polak, allora economista di punta del Fondo. Una semplice opzione sarebbe quella di considerare i DSP che i paesi detengono ma che non hanno utilizzato come "depositi" presso il FMI, che il Fondo può utilizzare per finanziare i suoi prestiti ai paesi. Ciò richiederebbe una modifica degli articoli dell'accordo, poiché attualmente i DSP non sono detenuti nei normali conti del FMI.

Il Fondo potrebbe quindi emettere DSP regolarmente o, meglio ancora, durante le crisi, come in 2009. A lungo termine, l'importo emesso deve essere correlato alla domanda di riserve valutarie. Vari economisti e il FMI stesso hanno stimatoche il Fondo potrebbe emettere $ 200-300 miliardi di DSP all'anno. Inoltre, ciò diffonderebbe i benefici finanziari (signoraggio) dell'emissione della valuta globale in tutti i paesi. Allo stato attuale, questi benefici si accumulano solo per gli emittenti di valute nazionali o regionali che vengono utilizzati a livello internazionale, in particolare il dollaro USA e l'euro.

Un uso più attivo dei DSP renderebbe inoltre il sistema monetario internazionale più indipendente dalla politica monetaria statunitense. Uno dei maggiori problemi del sistema monetario globale è che gli obiettivi politici degli Stati Uniti, in quanto emittente della valuta di riserva principale del mondo, non sono sempre coerenti con la stabilità generale del sistema.

Leggi la storia completa qui ...




Fintech: la BRI ha una visione per le valute digitali della banca centrale

La BRI è una banca centrale decisionale per tutte le banche centrali del mondo e non c'è dubbio che stia pianificando di ristrutturare l'intero sistema finanziario globale (Fintech) per consentire al sistema economico di sviluppo sostenibile, noto anche come Technocracy. ⁃ Editor TN

Il comportamento dei banchieri centrali è raramente (se mai) dato una copertura sostenuta dalla stampa nazionale. Al di fuori di importanti canali economici, raramente si osservano gli sviluppi all'interno di istituzioni come il Fondo monetario internazionale e la Banca dei regolamenti internazionali. Al contrario, l'attenzione è limitata all'ultimo round di teatralità politica che serve a mascherare le azioni e le intenzioni dei pianificatori globalisti.

Mentre il furore della Brexit è aumentato di intensità il mese scorso, il direttore generale della BRI Agustin Carstens ha tenuto un discorso alla 2019 Whitaker Lecture della Central Bank of Ireland. Sotto l'intestazione "Il futuro di denaro e pagamenti", Carstens ha delineato quella che è stata una visione di lunga data dei globalisti, vale a dire acquisire il pieno controllo dello spettro del sistema finanziario internazionale attraverso la graduale abolizione di ciò che il governatore della Banca d'Inghilterra Mark Carney ha chiamato"beni materialicioè denaro fisico.

Il 'futuro del denaro'la narrativa è quella che sia la BRI sia il FMI promuovono attivamente dall'avvento della Brexit e dalla presidenza di Donald Trump. Ecco alcuni link ai discorsi di Christine Lagarde e Agustin Carstens:

Fondamentale per la visione di un'economia globale completamente digitalizzata è l'intenzione di riformare i sistemi di pagamento nazionali. Il Regno Unito utilizza il sistema di regolamento lordo in tempo reale (RTGS), attraverso il quale è facilitata la maggior parte dei pagamenti in Gran Bretagna. Victoria Cleland della Bank of England ha sottolineato in numerose occasioni cherinnovamento fondamentale'del sistema è essere realizzato per scelta piuttosto che per necessità. Ciò indicherebbe che RTGS funziona bene nella sua manifestazione attuale, ma alla BOE (insieme alla Banca centrale europea) è stato assegnato il compito di assumere un maggiore controllo sui rispettivi sistemi di pagamento.

Come Cleland ha confermato attraverso diversi interventi, i test su un rinnovato RTGS hanno dimostrato che la tecnologia di contabilità distribuita (DLT) ha la capacità di connettersi ad essa in futuro. Blockchain è una forma di DLT, e per estensione blockchain funziona in congiunzione con criptovalute come Bitcoin. A febbraio 2019, Cleland ha affermato che l'intenzione precedente di aver finalizzato la riforma RTGS di 2020 era stata rinviato a 2025.

Stiamo esaminando 2025 per il completamento, con una serie di stati di transizione mentre ci dirigiamo verso quello. Ciò che vogliamo ottenere ora è più ambizioso e stiamo facendo un lavoro entusiasmante sull'innovazione e cercando modi per coinvolgere i partecipanti.

L'anno 2025 è potenzialmente significativo come vedremo più avanti.

Tornando al discorso di Carstens presso la Banca centrale d'Irlanda, qui ha parlato di come è stata la riforma dei sistemi di pagamento "infrequente"nel corso dei decenni, con cambiamenti all'ingrosso della natura del denaro"ancora più raro'.

Ma ora, i tentativi di creare nuove forme di denaro o di progettare nuovi modi di pagare appaiono quasi settimanalmente.

Il 'nuovi modi di pagare'è in parte un riferimento a servizi come TransferWise, che hanno aperto la strada all'introduzione di conti senza confini che consentono alle persone di detenere fino a quaranta valute contemporaneamente con la possibilità di convertirle quando lo si desidera. Nuovi metodi di pagamento come questo, nato dalla crisi finanziaria di 2008, bypassano del tutto le banconote e le monete. Il denaro può essere inviato, ricevuto o convertito solo elettronicamente, a differenza delle banche di alto livello o degli uffici viaggi che offrono ancora denaro fisico. TransferWise descrive il loro servizio come una vetrina 'sicurezza a livello di banca, meno le banche'.

Quando si tratta di 'nuove forme di denaro", Carstens spiega che l'attuale sistema di banche centrali che emettono banconote e banche commerciali che forniscono moneta elettronica è oggetto di riforme, sotto forma di valute digitali delle banche centrali (CBDC).

Un CBDC consentirebbe alla gente comune e alle imprese di effettuare pagamenti elettronicamente utilizzando denaro emesso dalla banca centrale. Oppure potrebbero depositare denaro direttamente nella banca centrale e utilizzare le carte di debito emesse dalla banca centrale stessa.

È evidente che due tranche di riforma - ai sistemi di pagamento e al modo in cui il denaro viene utilizzato - sono in corso di realizzazione simultaneamente.

In articoli precedenti ho parlato di come i globalisti utilizzano invariabilmente il veicolo del gradualismo quando si tratta di attuare cambiamenti all'interno del sistema finanziario. La BRI stessa ha sollevato l'argomento nel suo relazione trimestrale finale di 2017. Quando si cerca di centralizzare ulteriormente il potere economico, le banche centrali lavorano di nascosto. Possono volerci molti anni, persino decenni, affinché un piano diventi realtà.

Leggi la storia completa qui ...




La Svezia prevedeva di forzare le banche a gestire le transazioni in contanti

I tecnocrati che spingono per una società senza contanti sono seriamente in conflitto mentre il suo esperimento di punta in Svezia si sta svelando. La gente in Svezia ha parlato e soggiorni in contanti. ⁃ Editor TN

La Svezia probabilmente proporrà una proposta per costringere le banche a continuare a offrire liquidità ai clienti che lo richiedono mentre la nazione nordica si confronta con il modo di bilanciare la rapida trasformazione in una società senza contanti.

I principali legislatori hanno dichiarato durante le interviste durante il fine settimana che il governo probabilmente cercherà di emanare una proposta di legge che è stata ampiamente criticata dal settore bancario e definita potenzialmente illegale.

"Potrebbero esserci dei cambiamenti, ma principalmente, ciò che abbiamo proposto sarà realizzato", ha detto Fredrik Olovsson, un legislatore chiave per i socialdemocratici al potere. "C'è un'ampia maggioranza per questo, quindi mi aspetto che accada."

La Svezia cerca di fermare l'assenza di liquidità totale con la proposta del legislatore
Le banche svedesi si oppongono alla proposta di costringerli a gestire i contanti

Olovsson fa parte di un comitato che sta rivedendo la legge della banca centrale, che ha proposto l'anno scorso di rendere obbligatorio per le banche che forniscono conti correnti e hanno più di 70 miliardi di corone ($ 7.6 miliardi) in depositi del pubblico svedese per offrire prelievi di contanti e gestire le ricevute giornaliere.

La legislazione è una risposta alla Svezia che diventa una delle società più senza contanti del mondo, con filiali bancarie che non offrono prelievi di denaro e negozi che non accettano contanti. Alcune persone hanno difficoltà a far fronte senza l'accesso a telefoni cellulari o carte bancarie. Ci sono anche timori su cosa accadrebbe se i sistemi di pagamento digitali si schiantassero improvvisamente.

Ma l'Associazione dei banchieri svedesi ha affermato che il piano di rendere responsabili solo alcune banche per la fornitura di denaro potrebbe violare le norme dell'Unione europea. Anche l'autorità garante della concorrenza e il cane da guardia finanziario si sono dichiarati contrari alla proposta, sostenendo, rispettivamente, che avrebbe distorto la concorrenza poiché riguarda solo alcune banche e che garantire l'accesso al denaro contante dovrebbe essere una responsabilità dello Stato.

Leggi la storia completa qui ...




Contraccolpo: città e stati vietano i negozi che non accettano contanti

Infine, la linea di battaglia viene tracciata contro la società cashno Technocrats. Le città stanno imponendo denaro come moneta a corso legale e vietando ai negozi di operare se si rifiutano di accettare denaro come pagamento. ⁃ Editor TN

I negozi senza contanti stanno diventando controversi.

I negozi che non accettano contanti sono in aumento, dai punti di ristoro a servizio rapido ai negozi fisici di Amazon. Non accettare denaro può accelerare le linee o eliminarle del tutto, rendendo la vita più facile per i consumatori che trasportano carte.

Tuttavia, non tutti sono d'accordo con questa utopia senza contanti. La reazione è iniziata, poiché la tendenza senza contanti esclude i clienti a basso reddito che potrebbero non avere un conto bancario. A partire dall'anno scorso, una stima 15.6 milioni di persone negli Stati Uniti non hanno un conto bancario.

Philadelphia ha impedito ai negozi di scegliere di non accettare contanti all'inizio di marzo, diventando la prima città degli Stati Uniti a farlo.

“La maggior parte delle persone che non hanno credito tendono ad avere un reddito più basso, minoranza, immigrati. Mi è sembrato, se non intenzionale, almeno una forma di discriminazione ", il consigliere comunale di Filadelfia William Greenlee ha detto al Wall Street Journal.

Il New Jersey in seguito seguì con le proprie misure, che il Governatore Phil Murphy firmato in legge il marzo 18.

"L'idea di" non vogliamo accettare contanti "emargina solo i poveri, i giovani che non hanno ancora stabilito il credito, le persone che preferiscono pagare in contanti", il deputato Paul Moriarty, sponsor del disegno di legge, detto a WNYC.

I legislatori di New York hanno preso in considerazione una misura simile da febbraio, while una proposta simile a San Francisco è anche sul tavolo.

Il Massachusetts è una sorta di primo motore su questo tema, poiché ha impedito ai negozi di rifiutare il pagamento in contanti per decenni.

Un divieto come questo influenzerebbe principalmente i punti di ristoro chic come Sweetgreen, ma anche la nascente impronta del negozio fisico di Amazon. Nessuno dei negozi di Amazon accetta contanti se non richiesto dalla legge.

Leggi la storia completa qui ...