Il World Economic Forum promuove la Smart City Governance

Foto: Itron
Per favore, condividi questa storia!
La Global Smart Cities Alliance on Technology Governance del WEF è la più grande iniziativa globale che rappresenta oltre 200,000 città, governi locali, istituti di ricerca, organizzazioni senza scopo di lucro e società. L'Alleanza sta promuovendo collettivamente la tecnocrazia su scala globale. ⁃ Editore TN

Guidato dal World Economic Forum, il G20 Global Smart Cities Alliance sulla governance tecnologica è la più grande iniziativa globale volta a garantire un uso responsabile ed etico delle tecnologie delle città intelligenti.

Sta sviluppando, testando e implementando standard e politiche globali per garantire che i dati raccolti nei luoghi pubblici siano utilizzati in modo sicuro ed etico, mitigare i potenziali rischi e promuovere la fiducia del pubblico.

Rappresentando più di 200,000 città e governi locali, aziende, start-up, istituti di ricerca e organizzazioni senza scopo di lucro, l'Alleanza sta conducendo numerose iniziative in più di 36 città pioniere in tutto il mondo concentrandosi sulla governance delle città intelligenti attraverso mobilità, amministrazione, infrastrutture, energia, così come le industrie culturali e creative.

IstanbulKampalaMilano e Newcastle, ad esempio, stanno sponsorizzando il Iniziativa Dig Once garantire che le infrastrutture digitali siano integrate nei progetti di costruzione, velocizzandone l'installazione e riducendo i disagi per i cittadini.

città del Messico e Milano stanno aumentando il loro responsabilità informatica per garantire trasparenza e rafforzare la fiducia dei cittadini sulle misure di sicurezza informatica adottate dalla pubblica amministrazione.

ApeldoornBogota e Istanbul stanno implementando nuovi Modelli di valutazione dell'impatto sulla privacy per garantire che i dati personali dei cittadini siano protetti e trattati in modo sicuro.

Qual è la sfida in termini di governance delle città intelligenti?

Per supportare la popolazione urbana in forte espansione, molte città si affidano all'Internet delle cose (IoT), ovvero alla rete mondiale di dispositivi connessi in continua espansione, per raccogliere, condividere e analizzare dati in tempo reale sugli ambienti urbani. I dati raccolti utilizzando le tecnologie IoT stanno aiutando le città a combattere la criminalità, ridurre l'inquinamento, diminuire la congestione del traffico, migliorare la preparazione alle catastrofi e altro ancora. Tuttavia, sta anche sollevando crescenti preoccupazioni sulla privacy e sulla sicurezza.

Senza un'adeguata governance, queste tecnologie per le città intelligenti pongono sfide significative. Ma nonostante il numero crescente di città intelligenti in tutto il mondo, non esiste un quadro globale per regolamentare il modo in cui i dati dovrebbero essere raccolti negli spazi pubblici (ad esempio da telecamere del traffico o hotspot Wi-Fi) e successivamente utilizzati.

Il nostro approccio alla governance delle città intelligenti.

I leader mondiali hanno annunciato il lancio della Global Smart Cities Alliance sulla governance tecnologica al vertice del G2019 20 a Osaka, in Giappone. In quanto Organizzazione Internazionale per la Cooperazione Pubblico-Privato, il World Economic Forum è stato selezionato come segretariato della G20 Global Smart Cities Alliance.

La Smart Cities Alliance sta stabilendo norme politiche globali per la raccolta e l'uso dei dati, la trasparenza e la fiducia del pubblico e le migliori pratiche nella governance delle città intelligenti. Sta riunendo governi, partner del settore privato e organizzazioni della società civile per co-progettare, pilotare e ampliare soluzioni politiche innovative che aiutino le città a implementare in modo responsabile le tecnologie IoT.

Esperti di oltre 50 organizzazioni globali hanno collaborato attraverso l'Alleanza per sviluppare un progetto unico nel suo genere tabella di marcia politica globale sulle tecnologie per le città intelligenti.

Le città pioniere che hanno adottato la roadmap e ne hanno guidato lo sviluppo verso la governance delle città intelligenti sono: Apeldoorn, Paesi Bassi; Barcelona, Spagna; Belfast, UK; Bangalore, India; dell'Atletico; Spagna; Buenos Aires, Argentina; Bogota, Colombia; Brasilia, Brasile; Chattanooga, STATI UNITI D'AMERICA; Cordoba, Argentina; Daegu, Corea del Sud; Dallas, STATI UNITI D'AMERICA; Dubai, Emirati Arabi Uniti; eThekwini, Sud Africa; Faridabad, India; Gaziantep, Turchia; Hamamatsu, Giappone; Hyderabad, India; Indore, India; Istanbul, Turchia; Kampala, Uganda; Kaga, Giappone; Kakogawa, Giappone; Karlsruhe, Germania; Leeds, UK; Lisbona, Portogallo; Londra, UK; Maebashi, Giappone; Manila, Filippine; Medellin, Colombia; Melbourne, Australia; città del Messico, Messico; Milano, Italia; Moscato, Oman; Newcastle, Australia; Pittsburgh, STATI UNITI D'AMERICA; San Jose, STATI UNITI D'AMERICA, Tampere, Finlandia e Toronto, Canada.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

7 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Elle

“...sviluppare, testare e implementare standard e politiche globali per garantire che i dati raccolti nei luoghi pubblici viene utilizzato in modo sicuro ed etico, mitiga i potenziali rischi e promuove la fiducia del pubblico."

Sto ancora ridendo, anche molto, molto forte. Questi elitari malati sono completamente deliranti.

Ultima modifica 5 mesi fa di Elle
Ren

I globalisti mi ricordano un ragazzo che mi perseguitava. Non accetterei un "no" come risposta.
Era sicuro che se avesse potuto costringermi avrei imparato ad innamorarmi di lui. Per godersi la sua orribile personalità e il suo carattere pericoloso.

Ultima modifica 5 mesi fa di Ren

[…] Leggi di più: il World Economic Forum promuove la Smart City Governance […]

[…] Il World Economic Forum promuove la Smart City Governance […]

trackback

[…] Il World Economic Forum promuove la Smart City Governance […]

Irene

“Per la privacy e la sicurezza” 🤣🤣🤣
Tutto ciò che viene inserito in un database cloud non è mai veramente sicuro.
Chi ha detto che coloro che rinunciano alla loro libertà per la sicurezza non meritano né libertà né sicurezza?