Il World Economic Forum abbraccia il futuro del Metaverso

wikipedia
Per favore, condividi questa storia!
L'autore conclude che il metaverso è "la prossima grande piattaforma informatica" e che "si prevede che abbia una forte connessione con l'economia del mondo reale - e alla fine ne diventi un'estensione". La realtà virtuale, la realtà estesa e la realtà immersiva deformeranno la capacità umana di comprendere la realtà reale. Editor TN

Se sei interessato alla tecnologia, probabilmente hai sentito la parola d'ordine del momento: "metaverse". L'hype intorno a questo termine potrebbe aver raggiunto il suo apice giovedì, quando Facebook ha annunciato che lo era rinominare il proprio portafoglio di società 'Meta' per allineare le sue attività con la sua ambizione di costruire il metaverso.

Qual è il metaverso?

Il metaverso non esiste, almeno non ancora. Ad oggi, non c'è nulla che possa essere legittimamente identificato come metaverso. Un utile parallelismo per comprenderne la maturità – con a tanto di cappello all'analista tecnologico Benedict Evans per la referenza – potrebbe essere la storia di quando l'imprenditore delle telecomunicazioni Craig McCaw ha sentito parlare per la prima volta di Internet.

Si dice che sia stato l'amministratore delegato di Apple Steve Jobs a descrivere le implicazioni che una rete distribuita a livello globale di computer interconnessi potrebbe avere sulle comunicazioni, il commercio e l'informazione. Quando Jobs ebbe finito, McCaw's reazione era: “Compriamolo!”

Così come non puoi investire in Internet, non puoi nemmeno identificare il metaverso come un prodotto, una tecnologia o un servizio unico. Una domanda migliore potrebbe essere: cosa potrebbe diventare il metaverso?

Metaverse come la prossima grande piattaforma di elaborazione

I tecnologi risponderebbero che Internet alla fine si evolverà nel metaverso, che rappresenterà la prossima grande piattaforma informatica. Se il concetto può essere attualizzato, ci si aspetta che sia trasformativo per la società e l'industria come il telefono cellulare.

Internet oggi è spesso il principale punto di ingresso per milioni di noi per accedere a informazioni e servizi, comunicare e socializzare tra loro, vendere beni e intrattenersi. Si prevede che il metaverso replichi questa proposta di valore, con la differenza principale che la distinzione tra essere offline e online sarà molto più difficile da delineare.

Questo potrebbe manifestarsi in diversi modi, ma molti esperti ritengono che la "realtà estesa" (XR) - la combinazione di realtà aumentata, virtuale e mista - giocherà un ruolo importante. Al centro del concetto di metaverso c'è l'idea che ambienti virtuali 3D accessibili e interattivi in ​​tempo reale diventeranno il mezzo di trasformazione per l'impegno sociale e aziendale. Se devono diventare pratici, questi ambienti dipenderanno dall'adozione diffusa della realtà estesa.

Fino ad ora, le tecnologie XR sono state per lo più limitate a un sottoinsieme di videogiochi e applicazioni aziendali di nicchia. Tuttavia, come giochi diventano sempre più piattaforme per esperienze sociali, aumenta la probabilità che le loro caratteristiche – mondi virtuali scopribili e continui, medium per un'espressione aperta e creativa e canali per la cultura pop – possano essere applicate ad altri contesti.

Collegare le risorse digitali all'attività economica del mondo reale nel metaverso

Si prevede inoltre che il metaverso abbia una forte connessione con l'economia del mondo reale e alla fine ne diventi un'estensione. In altre parole, il metaverso deve avere la capacità per le aziende e gli individui di partecipare all'attività economica nello stesso modo in cui lo fanno oggi. In parole povere, questo significa essere in grado di costruire, commerciare e investire in prodotti, beni e servizi.

In una certa misura, ciò può basarsi su token non fungibili (NFT) come base per la creazione di valore. Una NFT è una rivendicazione di proprietà per una risorsa digitale unica e non intercambiabile che è archiviata su una blockchain. Se gli NFT diventano uno strumento comunemente adottato per il commercio di tali beni, potrebbero aiutare ad accelerare l'uso degli ecosistemi XR come luoghi in cui le persone vanno per combinare elementi dell'economia digitale con le loro vite offline.

Un modo per pensare a questo processo è il modo in cui l'App Store ha incoraggiato le aziende a digitalizzare le proprie operazioni, in modo che i consumatori potessero provare (e pagare) i propri prodotti e servizi da qualsiasi luogo. Ciò ha legittimato l'idea che il retail e il digitale non debbano essere separati, aprendo la strada a tutta una serie di casi d'uso che inizialmente potrebbero non avere senso.

Ad esempio, è plausibile che Peloton, un'azienda che produce attrezzature per esercizi e lezioni di fitness in streaming video, non esisterebbe senza l'App Store. Senza un mezzo ampiamente adottato per le esperienze dei consumatori digitali, un servizio letteralmente basato sull'attività fisica avrebbe un debole business case per andare online.

Una visione di successo del metaverso vede trasformazioni come queste in atto a un ritmo accelerato e su scala universale.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
sto solo dicendo

Questi miliardari possono vivere in un universo fantasioso che diamine già fanno, è lì che prendono le loro idee, dalla loro immaginazione e dalle voci che parlano con loro. Non devono prendersi cura di se stessi, hanno persone che fanno tutto per loro. D'altra parte le persone che si lasciano coinvolgere in questo mondo fasullo di fantascienza perderanno tutto, anche forse la loro stessa anima. Cosa cantavano i Beatles? Immagina che non ci sia il paradiso È facile se ci provi Nessun inferno sotto di noi Sopra di noi solo il cielo Immagina tutte le persone Vivendo per oggi Immagina che non ci siano paesi Non lo è... Per saperne di più »

Ultima modifica 10 mesi fa di un utente anonimo

[…] Leggi di più: Il Forum economico mondiale abbraccia il futuro del metaverso […]

[…] Leggi di più – Il Forum economico mondiale abbraccia il futuro del metaverso […]

[…] il suo libro The Fourth Industrial Revolution, il fondatore del World Economic Forum Klaus Schwab ha spiegato alcune delle implicazioni del tipo di realtà immaginata nel […]