Virologo spagnolo: altri due anni di maschere

Wikimedia Commons, Jan Solo
Per favore, condividi questa storia!
Ecco un nuovo meme che i tecnocrati adoreranno: "Dobbiamo abituarci a indossare una maschera ... e integrarla nella nostra vita quotidiana". È inconcepibile che questi “scienziati” ignorino completamente l'imminente crisi sanitaria causata dal mascheramento di una società. ⁃ TN Editor

Il primo giorno intero di nuove restrizioni sul coronavirus a Madrid sembrava normale per la famosa via dello shopping della Gran Vía.

Ma con l'avvento di un limite di capacità del 50% su negozi, bar e ristoranti, in un gelido sabato pomeriggio era tornata una visione familiare. Ricordando alcuni mesi fa, quando la Spagna stava appena uscendo da un rigoroso blocco, una fila di acquirenti serpeggiava fuori dal rivenditore Zara e una ancora più grande si estendeva lungo la strada di fronte a Primark.

E anche se le maschere sono indossate ovunque, tutto il tempo ormai, quella misura di distanza sociale di 1.5 metri sembra ormai lontana, in un momento in cui Madrid sembra averne più bisogno.

C'è da chiedersi se questo fosse ciò che i politici spagnoli in guerra avevano in mente con le nuove regole che sono entrate in vigore lo scorso venerdì sera, poiché gli oltre 6 milioni di residenti della regione di Madrid si trovano ancora una volta nell'epicentro della seconda grande epidemia di coronavirus in Europa.

Secondo l' Centro europeo per la prevenzione e controllo delle malattie, Il numero cumulativo di 14 giorni in Spagna di casi di COVID-19 su 100,000 è pari a 319.3. Solo la Repubblica Ceca è al secondo posto. Ma non è che scienziati, medici e residenti non urlino "Fai qualcosa!"

Mentre i casi aumentano, ma questa volta per fortuna causa meno morti, il premier di destra di Madrid Isabel Díaz Ayuso ha combattuto contro il governo di coalizione di sinistra del primo ministro Pedro Sánchez su come controllare il virus. Domenica scorsa, un gruppo di 55 organizzazioni scientifiche spagnole in rappresentanza di 170,000 professionisti della salute ha pubblicato un manifesto in ogni giornale, chiedendo che si fermino e si concentrino sulla crisi.

"A nome di oltre 47 milioni di spagnoli, voi e le vostre famiglie comprese, dovete cambiare ora tanta incoerenza politica, professionale e umana", afferma il manifesto, che ha raccolto oltre 31,000 firme su Change.org

Altre misure attualmente in atto includono la limitazione delle riunioni al chiuso e all'aperto a sei persone e la chiusura delle attività alle 10:11, con la chiusura di bar e ristoranti alle XNUMX:XNUMX Ayuso ha sostenuto che le misure rovineranno un'economia già devastata.

Quello che una popolazione stanca di Madrid vuole sapere è che tutto questo sarà sufficiente. Secondo un eminente virologo e immunologo che ha parlato con MarketWatch la scorsa settimana prima che le misure entrassero in vigore, molto di più deve essere fatto.

Margarita del Val è a capo di un'iniziativa interdisciplinare del Consiglio nazionale delle ricerche spagnolo (CSIC) - Salud Global / Global Health. Ha esortato l'intera regione a essere ristretta - 45 comuni era stato prima delle ultime mosse, che ha portato ad accuse di punire i poveri a causa dell'ubicazione delle aree più colpite.

Del Val ha detto che Madrid ha bisogno di un migliore controllo della quarantena e rintracciamento dei contatti, e che mancano i funzionari sanitari per farlo. Il governo ha recentemente annunciato che la polizia sarà in grado di accedere ai dati del dipartimento sanitario per aiutare a far rispettare le quarantene sugli individui, mentre l'esercito spagnolo era redatto in agosto per aiutare con la ricerca dei contatti in alcune parti del paese.

Del Val si è anche concentrato sui trasporti pubblici fortemente congestionati: i social media sono pieni di lamentele su autobus e treni affollati, in particolare nelle aree che stanno registrando un forte aumento dei casi.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Anne

Ho letto da qualche parte non molto tempo fa che indossare la maschera sarebbe stato obbligatorio per anni dopo la somministrazione del vaccino o dei vaccini killer. È stato il governatore Cuomo o il sindaco DeBlasio di New York a dichiarare di recente che il blocco sarebbe continuato fino a quando non ci fossero stati ZERO casi di covid 19. Questo mi dice che potrebbe non esserci fine nel sito per la follia di covid 19 finché uno non è morto sepolto. Non mi aspettavo che i nostri leader statali e locali ci liberassero dall'indossare la maschera all'inizio della stagione del raffreddore e dell'influenza, quando i mandati delle maschere erano in vigore per tutta l'estate.... Per saperne di più »

Rodney

Ancora una volta CASI, sempre casi non realmente malati di persone in fin di vita, e tutto fatto da un test che i Rothschild avevano fatto nel 2015 per Covid-19 ... wow cosa significa avere così tanta ricchezza per poter vedere nel futuro, PURTROPPO questo test NON verifica nulla come un singolo cosiddetto Virus, che ancora NON è stato identificato o isolato, ma solo test, a seconda di quanto aumentano la corruzione di cellule e proteine, che ogni essere umano fa per disintossicare il loro vecchio cellule, mentre ne rinnova di nuove, si chiama vita, quindi non c'è da stupirsi... Per saperne di più »