Vasta operazione militare per fornire 300 milioni di dosi di vaccino COVID

Per favore, condividi questa storia!
Paragonato al progetto Manhattan del presidente Trump, l'operazione Warp Speed ​​è il primo progetto in assoluto a ricoprire il suolo statunitense con operazioni militari mirate specificamente ai civili. Tuttavia, il fiasco di COVID-19 è difficilmente paragonabile alla costruzione di bombe nucleari per conquistare il Giappone.

Esiste già un'ampia capacità civile per fornire vaccini, se questo è l'obiettivo. Amazon da sola potrebbe consegnare qualsiasi cosa ovunque in 24 ore e conosce già ogni singolo indirizzo in America. I militari non hanno la più pallida idea al confronto. Allora, perché sono coinvolti i militari? Non esiste una risposta accettabile. Nessuna.

Ma qui non è in gioco solo il "coinvolgimento" militare. È il dominio militare ei suoi generali sono chiaramente in carica, sotto la direzione del segretario alla Difesa Mark Esper e del suo comandante in capo, il presidente Trump. Inoltre, l'obiettivo di consegna dichiarato è di 300,000,000 di dosi di vaccino, che rappresentano il 91.4% dell'intera popolazione. Con almeno il 40% della popolazione che sta già rifuggendo da qualsiasi vaccinazione COVID-19, l'unico modo in cui verranno mai utilizzati questi molti vaccini è di obbligarli sotto la minaccia della forza. ⁃ TN Editor

Quando il presidente Trump ha svelato Velocità di curvatura dell'operazione a maggio, ha dichiarato che era "diverso da qualsiasi cosa il nostro paese abbia visto dopo il Progetto Manhattan".

L'iniziativa - per accelerare lo sviluppo di vaccini e terapie Covid-19 - manca della portata e del grado di segretezza dello sforzo per costruire la bomba atomica. Ma l'operazione Warp Speed ​​è in gran parte un'astrazione a Washington, con poco noto su chi ci lavora oltre ai suoi massimi leader, o su come opera. Persino le aziende farmaceutiche che speravano di offrire aiuto o collaborazioni hanno lavorato per capire chi contattare.

Ora, un organigramma dell'iniziativa da 10 miliardi di dollari, ottenuto da STAT, rivela il quadro più completo ancora dell'operazione Warp Speed: un'organizzazione altamente strutturata in cui il personale militare supera di gran lunga gli scienziati civili.

Il grafico labirintico, datato 30 luglio, mostra che circa 60 funzionari militari - tra cui almeno quattro generali - sono coinvolti nella guida dell'operazione Warp Speed, molti dei quali non hanno mai lavorato nella sanità o nello sviluppo di vaccini. Solo 29 dei circa 90 leader in classifica non sono impiegati dal Dipartimento della Difesa; la maggior parte di loro lavora per il Dipartimento della salute e dei servizi umani e delle sue sotto-agenzie.

L'obiettivo principale dell'operazione Warp Speed ​​è sviluppare, produrre e distribuire 300 milioni di dosi di un vaccino contro il coronavirus entro gennaio - e l'esercito è intimamente coinvolto, secondo Paul Mango, vice capo del personale per la politica di HHS. Ha già contribuito a sostenere più di due dozzine di strutture per la produzione di vaccini, trasportando attrezzature e materie prime da tutto il mondo. Ha anche istituito importanti operazioni di sicurezza informatica e sicurezza fisica per garantire che un eventuale vaccino sia protetto molto da vicino da "attori statali che non vogliono che abbiamo successo in questo", ha detto, aggiungendo che molte delle discussioni sulla velocità di curvatura hanno luogo in locali protetti utilizzati per discutere informazioni classificate.

"Si tratta di una massiccia impresa scientifica e logistica", ha detto Mango. "Mancano settimane, al massimo, a un mese o due dall'avere almeno un vaccino sicuro ed efficace".

Nonostante il predominio dei militari, il grafico include anche Nancy Messonnier, la direttrice del Centro nazionale per l'immunizzazione e le malattie respiratorie del CDC che è stata quasi licenziata da Trump a febbraio per avvertire il pubblico sulla crescente pandemia di Covid-19. Funzionari della sanità pubblica e dell'industria farmaceutica hanno detto a STAT che Messonnier e il generale Paul Ostrowski, il suo diretto superiore, sono i principali contatti dell'iniziativa su tutte le questioni relative alla distribuzione di un eventuale vaccino. Un funzionario della sanità pubblica ha detto che Ostrowksi, esperto di acquisizioni militari, si rivolge a Messonnier per questioni di salute pubblica.

L'ampio coinvolgimento dei militari nello sviluppo e nella distribuzione di un vaccino è un allontanamento dalle pandemie del passato, ma è appropriato per Trump, che ha scatenato il suo amore per "i miei militari" e "i miei generali". Mentre i militari sono stati coinvolti in modo tangenziale in crisi di salute pubblica come la pandemia H1N1 del 2009, alcuni leader della sanità pubblica hanno sollevato preoccupazioni su quella che vedono come la loro emarginazione durante la pandemia.

Un alto funzionario sanitario federale ha detto a STAT di essere rimasto colpito dalla presenza di soldati in uniforme militare che passeggiavano per il quartier generale del dipartimento sanitario nel centro di Washington, e ha detto che recentemente ha visto più di 100 funzionari nei corridoi con indosso le "divise da tempesta del deserto".

"Il personale militare non avrà familiarità con le risorse sanitarie disponibili in una comunità", ha affermato John Auerbach, CEO di Trust for America's Health, un gruppo strettamente allineato con i dipartimenti di sanità pubblica. “Non sanno chi sono i medici o dove si trovano i centri sanitari della comunità o quali risorse hanno. Non sanno dove sono le farmacie. Le persone che si occupano di sanità pubblica sanno che fa parte di quello che fanno ".

I funzionari militari, tuttavia, sostengono che l'esercito degli Stati Uniti eccelle nelle sfide complesse, come la distribuzione di vaccini che potrebbero dover essere trasportati a temperature sotto lo zero.

"Conosci la vecchia barzelletta su" Tu e quale esercito ", giusto?" ha affermato Andrew Hunter, esperto del Dipartimento della Difesa presso un think tank di Washington, il Center for Strategic and International Studies. "Di solito fanno cose che sono più complesse, anche di questo lavoro di vaccinazione, tutto il tempo."

Mango ha dichiarato a STAT che l'operazione ha tenuto nascoste alcune informazioni chiave sul personale, al riparo dalle preoccupazioni per la sicurezza dell'intera catena di approvvigionamento dei vaccini, dai magazzini in cui sono conservati i vaccini ai sistemi informatici utilizzati per coordinare lo sforzo.

"Il segretario ci ha dato l'ordine di essere il più trasparenti possibile con un avvertimento: che non stiamo compromettendo nulla che abbia a che fare con la sicurezza nazionale", ha detto.

Un portavoce dell'HHS ha rifiutato di commentare direttamente il grafico, citando un precedente secondo cui l'agenzia non commenta i documenti trapelati. Ma il portavoce ha notato che almeno 600 funzionari dell'HHS sono coinvolti in Warp Speed. La maggior parte di questi dipendenti non viene catturata dal grafico ottenuto da STAT. Tra i decisori non inclusi nel grafico ci sono Mango e l'assistente segretario per la preparazione e la risposta di HHS, Bob Kadlec. Mango ha detto a STAT che lui e Kadlec firmano personalmente ogni accordo commerciale stipulato da HHS per l'operazione Warp Speed.

Mango ha anche aggiunto che la stragrande maggioranza degli scienziati che lavorano all'operazione Warp Speed ​​lavorano per le aziende che lo sforzo sta finanziando.

"Non c'è davvero bisogno che qualcuno inserisca decine di scienziati all'interno di HHS o DOD per ottenere questo risultato", ha detto Mango. "Onestamente, non stiamo conducendo alcuna scienza all'interno del governo per supportare l'operazione Warp Speed, nessuna."

Ha anche difeso il coinvolgimento dei militari nell'iniziativa, anche se ha insistito sul fatto che sta principalmente sostenendo gli sforzi guidati dai funzionari della sanità pubblica presso il CDC.

"Ci sono onestamente alcuni elementi logistici di questo che il CDC non è mai stato chiesto di fare, e perché non coinvolgere i migliori logisti del mondo nell'equazione?" Ha detto Mango.

Oltre a ottenere il documento interno da un funzionario federale, STAT ha intervistato società finanziate da Warp Speed ​​e più di una dozzina di funzionari chiave che hanno lavorato a stretto contatto con i leader dell'organizzazione. La rendicontazione mette in luce l'elevato grado di organizzazione e specializzazione all'interno dell'organizzazione, nonché le esigenze estreme che l'iniziativa pone alle società che finanzia.

L'obiettivo principale dell'operazione Warp Speed ​​è sviluppare, produrre e distribuire 300 milioni di dosi di un vaccino contro il coronavirus entro gennaio. L'iniziativa ha investito 10 miliardi di dollari nello sviluppo clinico e nella produzione di potenziali vaccini candidati e ha accumulato centinaia di migliaia di dosi di immunizzazioni non ancora provate. Warp Speed ​​ha accordi con sei importanti compagnie farmaceutiche che sperano di sviluppare vaccini Covid-19 e potrebbe cercarne altri, ha detto a STAT all'inizio di questo mese il consigliere capo del gruppo, Moncef Slaoui.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

8 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
chris

chiunque abbia un ruolo in questa intera truffa appartiene a GUNATANAMO, NOW.

Ricco

SICURAMENTE QUESTO È PURO FASCISMO NON ADULTERATO!

rigen

Preferisco prendere un cazzo di covid-19! Dovranno uccidermi !! NON prenderò il vaccino !!

DawnieR

È meglio che tu stia lontano DA ME !!!!!!

Kat

Scusa, ma no. Non in questa vita.