La massiccia campagna di notizie false mira agli incendi delle Amazzoni del Brasile

Foto 2014 dallo spazio dei fuochi di Amazon
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

Apparentemente tutti hanno sentito parlare degli incendi che si stanno bruciando in Amazzonia, creando eventi di fumo e foschia in città lontane come San Paolo. La domanda è: chi sta diffondendo l'allarme ed è reale o falso?

L'isteria sui "polmoni della terra" brasiliani è persino diventata una contesa centrale alla riunione del G7 in Europa, con i leader globali che chiedono l'intervento per salvare la giungla amazzonica.

Il problema è che la maggior parte delle immagini in circolazione sui social media NON sono affatto dei fuochi di quest'anno! Le foto vengono trascinate fuori dagli incendi risalenti a 1989 e presentate come se fossero state scattate in 2019.

I fatti reali: foto ufficiale della Nasa di agosto 13, 2019.

Questa è una notizia falsa e una palese disinformazione nel peggiore dei casi, ma i media di tutto il mondo la stanno usando per alimentare i fuochi dell'indignazione nel tentativo di raggiungere un risultato politico, vale a dire lo sviluppo sostenibile.

In particolare, la foresta pluviale amazzonica è vista come vitale per contrastare il riscaldamento globale.

Il meteorologo Eric Holthaus, che scrive per la radicale rivista ambientale Grist, ha twittato oggi,

“Il fumo degli incendi attualmente in fiamme nella foresta pluviale amazzonica copre circa metà del Brasile. Siamo in un'emergenza climatica ".

Apparentemente il fuoco e il fumo sono visti come una prova del riscaldamento globale.

Tuttavia, considerando che la foresta pluviale si estende attraverso la Bolivia, il Perù, l'Ecuador, la Colombia, il Venezuela, la Guyana, il Suriname e la Guyana francese, perché solo il Brasile è attaccato dalla folla dello sviluppo sostenibile?

Innanzitutto, ricorda che il primo vertice sulla Terra che ha prodotto Agenda 21 e lo sviluppo sostenibile in primo luogo si è tenuto a Rio De Juananeiro, in Brasile, in 1992. Pertanto, il Brasile è simile al terreno sacro per gli esponenti politici delle Nazioni Unite.

In secondo luogo, il neoeletto presidente brasiliano Jair Bolsonaro è fortemente contrario alla globalizzazione, alle politiche di sinistra ed è fortemente anticomunista. Bolsonaro è diventato un parafulmine per l'attacco più o meno allo stesso modo e per gli stessi motivi del presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

La linea di fondo è che mentre gli incendi sono reali, il panico di Chicken Little è falso.


Amazon incendi: come le celebrità stanno diffondendo disinformazione (AFP)

Molte figure di alto profilo che cercano di denunciare gli incendi in Amazzonia - da Madonna e Cristiano Ronaldo a Leonardo DiCaprio ed Emmanuel Macron - hanno inconsapevolmente finito per fuorviare milioni di persone sui social media, condividendo fotografie della regione che hanno anni o immagini scattate altre parti del mondo.

I dati ufficiali mostrano che quasi tutti gli incendi boschivi di 73,000 sono stati registrati in Brasile nei primi otto mesi dell'anno, il numero più alto di qualsiasi anno dopo 2013. La maggior parte erano in Amazzonia.

- Capi -

“La nostra casa è in fiamme. Letteralmente. L'Amazzonia, il polmone del nostro pianeta che produce l'20 percento del nostro ossigeno sta bruciando ”, ha dichiarato il presidente francese Emmanuel Macron su Twitter, pubblicando una fotografia di una foresta in fiamme (1) accompagnata dall'hashtag #ActForTheAmazon.

“È una crisi internazionale. Membri del G7, parliamo tra due giorni di questa emergenza ”, ha dichiarato Macron in vista di un summit previsto questo fine settimana a Biarritz.

Ma la fotografia usata dal leader francese non mostra i fuochi di quest'anno. Una ricerca di immagini al contrario ha mostrato che è stata scattata dal fotoreporter americano Loren McIntyre, noto per il suo lavoro per il National Geographic.

Anche se lo strumento di ricerca delle immagini non rivela quando è stata scattata esattamente la fotografia, McIntyre è morto in 2003, il che significa che l'immagine ha almeno 16 anni.

(1) https://perma.cc/D93C-AYL7

Anche il presidente del Cile, Sebastian Pinera, ha finito per twittare un'immagine fuorviante per lanciare un avvertimento sugli incendi, usando una fotografia (2) del giornalista di Reuters Nacho Doce di 2013.

(2) https://perma.cc/6D8D-39L8

- Attori -

Leonardo DiCaprio ha condiviso due immagini che si sono rivelate inaccurate: la prima (3) era la stessa condivisa da Macron mentre la seconda (4) è stata scattata nella città peruviana di Puerto Maldonado in 2016.

Il Perù non è attualmente interessato dagli incendi, sebbene le autorità siano “in allerta”.

(3) https://perma.cc/Z24S-L6PM

(4) https://perma.cc/P2CG-ZHA9

L'attore e rapper Jaden Smith, figlio della superstar Will Smith, ha pubblicato un'immagine drammatica (5) su Instagram che mostra una vasta foresta in fiamme mentre enormi colonne di fumo si alzano da essa. Ma la foto, che ha raccolto più di 1.5 milioni di Mi piace, risale a 1989.

(5) https://perma.cc/CZD3-6PZZ

L'attrice e cantante argentina Martina Stoessel ha anche condiviso una vecchia foto (6) con un post su Twitter che dice: "Che triste vedere questo ...". Quella foto è stata scattata dal fotografo Mario Goma di Getty Images in 2014.

(6) https://perma.cc/3YLS-H8SG

- Stelle dello sport -

Il pilota della F1 Lewis Hamilton (7) e il capitano del calcio brasiliano Dani Alves (8) hanno anche pubblicato una delle immagini fuorvianti più condivise - la foto scattata dal fotografo McIntyre prima di 2003.

(7) https://perma.cc/S5UF-GTTB

(8) https://perma.cc/F67M-TTZU

Nel frattempo la star del tennis Novak Djokovic (9) ha condiviso la foto 1989 pubblicata da Smith.

(9) https://perma.cc/SCS9-KPEW

La superstar del calcio portoghese Cristiano Ronaldo ha lanciato l'allarme su Instagram, avvertendo i suoi 180 milioni di follower che "la foresta pluviale amazzonica produce più del 20% dell'ossigeno del mondo e ha bruciato nelle ultime settimane 3". Ma la foto (10) che accompagna il suo messaggio è stato preso il 29 di marzo, 2013 da Lauro Alves, dall'agenzia brasiliana RBS, nello stato non amazzonico del Rio Grande do Sul.

(10) https://perma.cc/5H4H-GKTB

L'attaccante della Barca Luis Suarez ha anche pubblicato una vecchia foto (11) risalente a 2015 e scattata dal giornalista Nacho Doce.

(11) https://perma.cc/3TVF-4TSR

- Cantanti -

Anche la pop star portoricana Ricky Martin (13) e la cantante cubano-americana Camila Cabello (14) hanno condiviso la foto di McIntyre twittata da Macron, DiCaprio e Alves.

(13) https://perma.cc/2L2Y-58KL

(14) https://perma.cc/LVH8-CCW2

La superstar americana Madonna ha pubblicato la stessa immagine 1989 (15) condivisa da Smith e Djokovic, scrivendo su Instagram: “Il presidente Bolsonaro, per favore, cambi le tue politiche e aiuti non solo il tuo paese ma l'intero pianeta. Nessuno sviluppo economico è più importante della protezione di questa terra ".

"Dobbiamo svegliarci !!" ha scritto.

(15) https://perma.cc/SNZ2-3KV4

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Technocracy.News è il - esclusivamente. sito web su Internet che riporta e critica la tecnocrazia. Ti preghiamo di dedicare un minuto a sostenere il nostro lavoro su Patreon!
Avatar
7 Discussioni dei commenti
3 Discussione risposte
0 Seguaci
Per molti commenti
Discussione più calda del commento
6 Autori di commenti
Debra WilsonRalf GemeinholzerElleCharles FordNNG Autori di commenti recenti
Sottoscrivi
ultimo il più vecchio più votati
Notifica
Jim Reinhart
ospite
Jim Reinhart

Massoneria - È un grande club e tu non sei nel grande club. Tragicamente, la maggior parte dei membri non ha idea della doppia croce che sta arrivando, che è scritta nel Talmud. Le sue società segrete fabbricate provengono da un solo gruppo di persone da succhiare in quelle che sono abbastanza stupide da unirsi a un gruppo a cui solo una mentalità 12 si unirebbe fino alla loro crescita, ma ha servito al suo scopo. Questa è la fine di un'epoca come affermavano i Maya e il silenzio della maggior parte delle persone che amano i loro soldi (controllo... Leggi di più "

NNG
ospite
NNG

Il Talmad non è la Bibbia, è un commento ebraico. La Bibbia è profetica ed è accurata al 100%, la leggerei invece. La prossima cosa all'ordine del giorno è il cosiddetto trattato di pace firmato da anticristo e Israele, l'anticristo è il falso Messia. Dio ci ha dato la Bibbia non il Talmad, nella Bibbia è dove ci parla. Se vuoi davvero capirlo, Dio ti aiuterà. “Ma fu ferito per le nostre trasgressioni, fu contuso per le nostre iniquità: il castigo della nostra pace era su di lui; e con le sue strisce noi... Leggi di più "

Debra Wilson
ospite
Debra Wilson

L'anticristo non fa un patto con solo Israele ma molti ...
Daniel 9: 27 King James Version (KJV)
27 E confermerà il patto con molti per una settimana: e nel mezzo della settimana farà cessare il sacrificio e l'oblazione, e per l'eccessiva abominazione lo farà desolare, anche fino alla consumazione, e che determinato sarà versato sul desolato.

trackback

[…] Articolo originale […]

Charles Ford
ospite
Charles Ford

L'anno scorso ci sono stati incendi 40.000 Quest'anno, prima del mese di settembre, che è il mese di punta, siamo già a 70 più migliaia. Dal momento che la pioggia sta cadendo e c'è poca siccità, quale potrebbe essere la causa di un tale aumento? Jihad musulmana? Dubbioso. Un potenziale è che la terra si sta riscaldando e che il magma sta raggiungendo la superficie qui innescando gli incendi.

Ralf Gemeinholzer
ospite
Ralf Gemeinholzer

Die Aktuellen Brände sind nichts aussergwöhnliches. Die the NASA erklärt, dass die Brandaktivität im Amazonasbecken in dieem Jahr im Vergleich zu den vergangenen 15 Jahren nahe am Durchschnitt liegt, eher leicht unterdurchschnittlich einzustufen ist.
https://www.tichyseinblick.de/daili-es-sentials/nasa-braende-im-amazonas-becken-im-15-jahresdurchschnitt/

Elle
ospite
Elle

Yikes! Che BS. Così fastidiosamente tipico delle cosiddette "celebrità" pubblicare inesattezze complete che vanno direttamente e ignoranti a sostenere l'MSM come verità finali nelle menti dei loro "seguaci". UGH. Perché pensi che queste persone ricevano somme così ridicole? Hmmm? Sono malleabili, disinformati e, mi dispiace dirlo, partecipano stupidamente come sempre, inventando la storia, conducendola in luoghi che finiscono in bugie, pubblicando foto false, ecc. Sono le persone principali per MSM e i tecnocrati auto-esaltanti e il resto della lista che cercano... Leggi di più "

trackback

[…] A quanto pare, il numero di incendi nell'Amazzonia è in realtà in calo, come dimostrano i dati storici sugli incendi MODIS rilasciati da Global Forest Watch. In effetti, in alcune aree, il numero di incendi che si verificano è in realtà inferiore alla media per questo periodo dell'anno, mentre altre aree stanno vivendo quello che fanno di solito, visto che l'Amazzonia sta entrando nel suo solito periodo di siccità stagionale. [...]

trackback

[…] A quanto pare, il numero di incendi nell'Amazzonia è in realtà in calo, come dimostrano i dati storici sugli incendi MODIS rilasciati da Global Forest Watch. In effetti, in alcune aree, il numero di incendi che si verificano è in realtà inferiore alla media per questo periodo dell'anno, mentre altre aree stanno vivendo quello che fanno di solito, visto che l'Amazzonia sta entrando nel suo solito periodo di siccità stagionale. [...]

trackback

[…] A quanto pare, il numero di incendi nell'Amazzonia è in realtà in calo, come dimostrano i dati storici sugli incendi MODIS rilasciati da Global Forest Watch. In effetti, in alcune aree, il numero di incendi che si verificano è in realtà inferiore alla media per questo periodo dell'anno, mentre altre aree stanno vivendo quello che fanno di solito, visto che l'Amazzonia sta entrando nel suo solito periodo di siccità stagionale. [...]