L'ONU mette in guardia l'Europa dal "fare marcia indietro" sugli impegni dei migranti

Per favore, condividi questa storia!
Nota TN: anche dopo i disastrosi attacchi jihadisti di Parigi, le Nazioni Unite avvertono le nazioni europee che avrebbero fatto meglio a mantenere i loro impegni migratori. Questa è un'ulteriore prova della convinzione diffusa presso le Nazioni Unite che le società multiculturali sono necessarie per lo sviluppo sostenibile. Se l'Europa ascolta le Nazioni Unite, si suiciderà.

Ginevra (AFP) - Le Nazioni Unite martedì hanno esortato gli Stati a non "fare marcia indietro" sugli impegni presi per ospitare migranti e rifugiati, anche dalla Siria, a seguito degli attacchi di Parigi.

Molte agenzie delle Nazioni Unite hanno lanciato un avvertimento per i leader europei che potrebbero usare la tragedia per far avanzare le politiche anti-migranti, sottolineando che anche molti di coloro che cercano rifugio in Europa sono stati vittime di estremisti.

Degli 1.1 milioni di migranti stimati che sono sbarcati in Europa attraverso il Mediterraneo dal 2013, meno di sei "hanno sollevato interrogativi in ​​termini di possibili legami con l'estremismo", ha detto il portavoce dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni Joel Millman.

Millman ha osservato che l'IOM, che ha ricevuto tali informazioni dai singoli governi, non ha prove del fatto che nessuna di queste persone sia mai stata coinvolta in atti di violenza.

Fonti francesi hanno affermato che un passaporto trovato vicino al corpo di uno degli attentatori suicidi dello Stade de France potrebbe essere appartenuto a un siriano - forse un ex soldato del governo - che si è registrato sull'isola greca di Leros il 3 ottobre.

L'uso di tali informazioni come pretesto per frenare la migrazione delle persone vulnerabili in Europa potrebbe rivelarsi disastroso, hanno affermato i rappresentanti delle Nazioni Unite.

"Siamo preoccupati per le reazioni di alcuni stati alla fine dei programmi in atto, facendo marcia indietro rispetto agli impegni presi per gestire la crisi dei rifugiati", ha detto la portavoce dell'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) Melissa Fleming.

Leggi la storia completa qui ...

 

Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Daniel

Bene, ora ... eccolo qui. L'intera debacle dell'immigrazione è a causa di un accordo con le Nazioni Unite che le nazioni di tutto il mondo accoglieranno gli immigrati (invasori). Ora la domanda è: perché i leader delle singole nazioni avrebbero accettato di farlo sapendo che avrebbe causato caos, disordini sociali, richiesto milioni e milioni di dollari, crimini d'odio, stupro e morte? Perché i leader delle nazioni sono diventati traditori dei propri cittadini? È quello di stabilire un governo mondiale unico che controlli la politica, la religione, le finanze, l'energia, l'informazione, l'agricoltura, l'acqua, l'istruzione, le comunicazioni e quasi tutto il resto. Benvenuto nel nuovo e coraggioso mondo... Per saperne di più »