Totalitarismo in Cina: tecnocrazia o comunismo?

Cina
Per favore, condividi questa storia!
Questo è un articolo ponderato, ma attribuisce il totalitarismo cinese al comunismo invece che alla tecnocrazia, che è un malinteso comune. La Cina apprezza la "scienza dell'ingegneria sociale" della Tecnocrazia più di ogni altra cosa e sta creando una dittatura scientifica. ⁃ TN Editor

il 30th L'anniversario del 4 giugno del massacro del regime cinese del 1989 contro i manifestanti democratici in piazza Tienanmen è servito a sottolineare l'estrema censura in Cina sotto la guida del Partito Comunista Cinese (PCC) e del presidente Xi Jinping.

L'anniversario di Tiananmen è di cui in modo eufemistico nella Cina continentale, come "il quarto incidente di giugno". Il regime evidentemente teme che qualsiasi discorso, per non parlare di commemorazione pubblica, di quell'evento storico susciti disordini anti-regime, che potrebbero mettere in pericolo il potere assoluto del Partito comunista cinese.

Internet in Cina è sotto il controllo del Partito Comunista Cinese, soprattutto attraverso la rigorosa censura praticata dal principale censore di Internet del partito, la Cyberspace Administration of China (CAC), istituito nel 2014. A maggio 2017, secondo un rapporto di Reuters, il CAC ha introdotto rigide linee guida che richiedono che tutte le piattaforme Internet che producono o distribuiscono notizie "siano gestite da redazioni sanzionate dal partito" che sono state "approvate dagli uffici Internet e informativi del governo nazionale o locale, mentre i loro lavoratori devono ricevere formazione e reporting credenziali del governo centrale ”.

Freedom House, in "Libertà in rete 2018, "La sua valutazione della libertà su Internet del 2018 in 65 paesi, ha posto la Cina all'ultimo posto. Reporter senza frontiere, nel suo indice mondiale 2019 sulla libertà di stampa, classificato Cina 177 fuori dai paesi 180, superato solo da Eritrea, Corea del Nord e Turkmenistan. Il Comitato per la protezione dei giornalisti (CPJ), al momento della sua Censimento carcerario 2018, contò almeno i giornalisti 47 imprigionati in Cina, ma secondo per il CPJ, il numero potrebbe essere molto più alto: “le autorità stanno deliberatamente impedendo la diffusione di informazioni”. Almeno nel marzo 2019, il CPJ stava indagando una dozzina casi aggiuntivi, incluso il arresti a dicembre 2018 di collaboratori 45 alla rivista sui diritti umani e la libertà di religione, Inverno Bitter, che la Cina si rivolge come "sito web ostile straniero".

In occasioni "delicate" come l'anniversario di Tiananmen, interi siti web vengono bloccati. Da aprile, in vista dell'anniversario di Tiananmen, Wikipedia lo era stata bloccato in tutte le lingue. Il sito in lingua cinese di Wikipedia è stato bloccato dalla Cina dal 2015. Anche siti Web come Google, Facebook, Twitter, Instagram e altri siti Web a lungo bloccato in Cina.

I termini di ricerca vengono bloccati anche in tali occasioni "delicate". In passato, anche parole comuni e innocue come "oggi" o "domani" sono stati bloccati.

Per l'anniversario di Tiananmen, il Partito comunista cinese riferitoha iniziato la sua repressione a gennaio 2019: a gennaio 3, l'amministrazione del cyberspazio cinese ha annunciato sul suo sito web di aver lanciato una nuova campagna contro le "informazioni negative e dannose" su Internet. La campagna doveva durare sei mesi, in coincidenza con l'anniversario del 4 giugno di Tiananmen. La definizione di "informazioni negative e dannose" era onnicomprensiva: qualsiasi contenuto che fosse "pornografico, volgare, violento, orribile, fraudolento, superstizioso, offensivo, minaccioso, infiammatorio, dicerie e sensazionale" o correlato al "gioco d'azzardo" o la diffusione di "cattivi stili di vita e cattiva cultura" doveva essere rimossa da ogni piattaforma Internet immaginabile. Il CAC aggiunto, “Coloro che lasciano liberi i comportamenti illegali non saranno tollerati ma saranno severamente puniti”.

In Cina, la censura, ora ampiamente automatizzata, ha raggiunto "livelli di accuratezza senza precedenti, aiutati dall'apprendimento automatico e dal riconoscimento vocale e dell'immagine", secondo a un recente rapporto Reuters. Cita i censori cinesi come commentando:

"A volte diciamo che l'intelligenza artificiale è un bisturi, e un umano è un machete ... Quando ho iniziato questo tipo di lavoro quattro anni fa c'era l'opportunità di rimuovere le immagini di Tiananmen, ma ora l'intelligenza artificiale è molto precisa".

La severa censura della Cina corre parallela alla sua severa soppressione della libertà religiosa. Il presidente dell'Istituto per la libertà religiosa, Thomas F. Farr, a Audizione 2018 di novembre presso la Commissione esecutiva congressuale sulla Cina, descritta La repressione religiosa della Cina come "il tentativo più sistematico e brutale di controllare le comunità religiose cinesi dai tempi della Rivoluzione culturale". Come in altri regimi comunisti, come quello dell'ex Unione Sovietica, l'ideologia comunista non tollera alcuna narrativa in competizione.

"La religione è una fonte di autorità e un oggetto di fedeltà, che è più grande dello stato", Farr ha scritto. "Questa caratteristica della religione è sempre stata un anatema per i despoti totalitari della storia, come Stalin, Hitler e Mao ..."

Il brutale religioso e culturale oppressione dei tibetani in Cina è in corso da quasi 70 anni, ma la Cina non ha solo cercato di distruggere la religione tibetana. Il cristianesimo, ad esempio, è stato visto fin dall'inizio come una minaccia per la Repubblica popolare cinese quando è stata istituita nel 1949. "Ciò era particolarmente vero al culmine della Rivoluzione Culturale (1966-1976), quando i luoghi di culto furono demoliti , chiuse o riappropriate e le pratiche religiose furono bandite ", secondo al Consiglio per le relazioni estere. Alcuni chierici cristiani sono stati incarcerati quasi anni 30. Negli ultimi anni, a quanto pare l'oppressione dei cristiani in Cina salito. Dalla fine degli 1990, anche il regime cinese ha preso di mira il Falun Gong.

La Cina è stata chiusura di chiese che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana rimuovere le croci. Sono stati sostituito con la bandiera nazionale, e le immagini di Gesù sono state sostituito con le foto del presidente Xi Jinping. I bambini, futuri portatori dell'ideologia comunista, lo sono stati vietato dal frequentare la chiesa. A settembre 2018, Cina fermare una delle più grandi chiese sotterranee, la Zion Church di Pechino. Nel dicembre 2018, il pastore della chiesa sotterranea Early Rain, Wang Yi, e sua moglie lo erano arrestato e accusato con "incitamento alla sovversione", un crimine punibile fino a 15 anni di carcere. Insieme al pastore e alla moglie, sono stati arrestati anche più di 100 membri della chiesa. Nell'aprile 2019, le autorità cinesi forzatamente portato via un prete cattolico sotterraneo, Padre Peter Zhang Guangjun, subito dopo aver celebrato la Messa della domenica delle Palme terzo sacerdote cattolico da prendere dalle autorità in un mese.

Secondo a un documento riservato ottenuto da Inverno Bitter, La Cina si sta attualmente preparando anche per un giro di vite sulle chiese cristiane con legami con comunità religiose straniere.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti