Tim Ball: Ambientalismo radicale e fanatismo del riscaldamento globale sono palesemente anti-umani

Per favore, condividi questa storia!
Il gruppo radicale PETA per i diritti degli animali afferma: “L'umanità è un cancro; siamo la più grande rovina sulla faccia della terra. "  È difficile immaginare una retorica antiumana così palesemente illogica pronunciata da altri umani, eppure l'intero movimento ambientalista radicale è in sintonia con questa ideologia secondo cui l'uomo è la causa di tutto il male sulla terra. ⁃ TN Editor

Gli ambientalisti tecnocratici hanno convertito e pervertito l'ambientalismo da un modo migliore e necessario di vivere nel mondo a un'arma politica distruttiva e di controllo. Avevamo bisogno di ambientalismo perché è illogico sporcare il nostro nido. Sfortunatamente, gli ambientalisti hanno conquistato il livello morale sostenendo che solo a loro importava. Hanno visto il potere travolgente dato loro dal senso di colpa che gli umani stanno distruggendo sul pianeta. Hanno detto che tutti gli altri vivono vite dissolute, inquinanti, che distruggono la Terra e che non possono continuare. Possono salvare la Terra se seguiamo le loro indicazioni. Il messaggio del senso di colpa è diventato la visione dominante, nonostante il fatto che sfida la logica e mette a repentaglio le azioni sensate. Purtroppo, non si trattava dell'ambiente; si trattava del controllo del numero di persone e di come si comportano.

Un sottoinsieme della distruzione dell'ambientalismo era la diversione e la perversione della climatologia per la riduzione e il controllo della popolazione. Il semplice tema alla base del lavoro dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) è che il cielo sta cadendo a causa del modo in cui voi umani ignoranti vi siete comportati. Dacci il controllo totale attraverso un governo delle Nazioni Unite finanziato da una tassa sul carbonio e possiamo sistemare le cose. Se non agisci immediatamente, rimangono solo 12 anni. Questo è il messaggio emerso dai tecnocrati e dai burocrati alla recente Conferenza delle parti sul clima (COP24) in Polonia.

Fondamentale in queste affermazioni è che la soluzione più rapida e semplice è quella di ridurre drasticamente il numero di persone. Sono riusciti a convincere le persone sensibili che il problema più grande è la sovrappopolazione. Hanno raggiunto questo obiettivo perché erano quelli che hanno affermato che la sovrappopolazione è il problema. Hanno creato gli uomini di paglia della sovrappopolazione e del riscaldamento globale causato dall'uomo, hanno identificato i problemi che hanno affermato di aver creato, quindi hanno offerto solo le loro soluzioni. Perfino il papa era in preda a queste minacce, sebbene le sue opinioni socialiste indicassero che sarebbe andato avanti.

Abbiamo assistito ai bizzarri compagni di letto politici di un papa cattolico romano, con cui ha lavorato Panteista Hans Schellnhuber Il direttore dell'Istituto di ricerca sull'impatto climatico (PIK) di Potsdam e Naomi Klein, attivista sociale a livello mondiale e critico del capitalismo, preparano il suo Enciclica “Laudato Si.". Questo è senza dubbio uno dei documenti più strani della storia. Ecco una citazione che è più probabile che provenga da un manifesto ambientalista estremo rispetto al capo della Chiesa cattolica.

Questa sorella (Madre Terra) ora ci grida a causa del danno che le abbiamo inflitto dal nostro uso irresponsabile e dall'abuso dei beni di cui Dio l'ha dotata. Siamo venuti a vederci come i suoi signori e padroni, autorizzati a saccheggiarla a volontà. La violenza presente nei nostri cuori, ferita dal peccato, si riflette anche nei sintomi della malattia evidente nel suolo, nell'acqua, nell'aria e in tutte le forme di vita. Ecco perché la terra stessa, gravata e devastata, è tra le più abbandonate e maltrattate dei nostri poveri; "geme nel travaglio" (Roma 8: 22).

Ciò trascura ciecamente che anche Dio ci ha messo qui e ha determinato il nostro comportamento. In un classico esempio di colpa deferente, il documento afferma,

Difficilmente sarebbe utile descrivere i sintomi senza riconoscere le origini umane della crisi ecologica. Un certo modo di comprendere la vita e l'attività umana è andato storto, a grave danno del mondo che ci circonda. Non dovremmo mettere in pausa e considerare questo? In questa fase, propongo di concentrarci sul paradigma tecnocratico dominante e sul posto degli esseri umani e dell'azione umana nel mondo.

Ricorda, questo è un documento con affermazioni di una persona con la ridicola affermazione che solo lui è infallibile. Non può sbagliarsi. Sono quei dannati umani che hanno la colpa. Ma eccolo; la soluzione è la "Paradigma tecnocratico dominante".

L'ipotesi che gli umani siano una rovina e la colpa di ogni cambiamento che si verifica è fondamentale per la loro posizione. Il Club di Roma (COR) ha posto le basi per questa falsa ideologia quando hanno scritto La prima rivoluzione globale,

"Il nemico comune dell'umanità è l'uomo. Alla ricerca di un nuovo nemico che ci unisse, abbiamo avuto l'idea che l'inquinamento, la minaccia del riscaldamento globale, la scarsità d'acqua, la carestia e simili sarebbero stati la soluzione giusta. Tutti questi pericoli sono causati dall'intervento umano ed è solo attraverso atteggiamenti e comportamenti modificati che possono essere superati. Il vero nemico, quindi, è l'umanità stessa. "

Fai come ti diciamo e ti salveremo dall'autodistruzione. Il paradosso è che credono nelle opinioni di Darwin e tuttavia la loro posizione, come dichiarato, è in contraddizione con loro. Se siamo animali come afferma Darwin, allora tutto ciò che facciamo è normale e naturale. Nel Rapporto 1990 Greenpeace sul riscaldamento globale a cura del dott. Jeremy Leggett, afferma: “L'anidride carbonica viene aggiunta all'atmosfera in modo naturale e innaturale. L'affermazione è insignificante a meno che tu non stia dicendo che la parte innaturale proviene dagli umani. Quindi diventa più insignificante a meno che tu non presuma che gli umani siano innaturali.

È illogico dire, o anche implicare, che gli esseri umani sono naturali, ma ciò che facciamo è innaturale. Tuttavia, questa è l'assoluta contraddizione creata dall'uso dell'ambiente per un'agenda politica. Perché tutto ciò che gli umani non fanno parte dell'evoluzione? Perché lo sviluppo, l'industria, l'economia o qualcos'altro che facciamo non fanno parte dell'ordine naturale? Cosa significa il Comitato quando dicono, "intervento umano"? Perché affermano che è un pericolo? 

La risposta è effettivamente iniziata in 1859 quando Darwin ha pubblicato la prima edizione di Sulla origine delle specie. Ha ricevuto diverse edizioni quando ha ricevuto feedback. Herbert Spencer ha fatto molti commenti, ma uno di loro ha pensato che Darwin abbia riassunto così bene la sua tesi da includerla nella quinta edizione di 1869. La citazione più ampia di Spencer dice:

La legge è la sopravvivenza del più adatto…. La legge non è la sopravvivenza del "migliore" o del "più forte", se diamo a quelle parole qualcosa di simile al loro significato ordinario. È la sopravvivenza di coloro che sono costituzionalmente più adatti a prosperare nelle condizioni in cui si trovano; e molto spesso ciò che, umanamente parlando, è l'inferiorità, causa la sopravvivenza.

A Darwin piaceva particolarmente la frase "La sopravvivenza del più adatto" come una sintesi delle sue opinioni generali. Ricorda, Thomas Malthus influenzò notevolmente Darwin che prese una copia del suo lavoro principale, "Un saggio sui principi della popolazione" nel suo viaggio alle Isole Galapagos.

Anche l'inclusione di Darwin di questa frase è probabilmente dovuta all'influenza di Alfred Russel Wallace. Prima che Darwin pubblicasse su 1859, Wallace gli aveva inviato un saggio che riportava e analizzava il suo lavoro in Asia. Raggiunse le stesse conclusioni di Darwin. La differenza era che Darwin, come sottolineato da Wallace, non fece menzione di umani nella sua prima edizione. Wallace sosteneva che qualsiasi teoria che omettesse gli umani e non spiegasse come fossero così marcatamente differenti rispetto a tutte le altre specie, fallì.

La differenza è così significativa che da allora la scienza ha evitato le implicazioni della risposta. Ironia della sorte, Darwin ha creato la situazione che la scienza e la società hanno evitato quando la sua teoria è diventata l'arma usata per eliminare la religione e Dio. La rimozione di Dio ha rimosso la spiegazione della differenza e l'ha resa una sfida per la scienza. Wallace ha cercato, come molti altri da allora, di offrire un compromesso. Non ha usato la frase "essere intelligente", ma ha sottinteso che una tale entità potrebbe fornire una risposta.

Il problema della "differenza" rimane senza risposta. Gli ambientalisti non lo affrontano ma creano il paradosso, che siamo animali come tutti gli altri, ma non ci comportiamo in modo appropriato come tutti gli altri animali non intelligenti, obbedienti. Ingrid Newkirk, co-fondatrice e presidente di Attivisti per il Trattamento Etico degli Animali (PETA), fornisce un eccellente esempio di questo pensiero perché è estremo.

“L'umanità è un cancro; siamo la più grande rovina sulla faccia della terra. ”“ Se non hai mai pensato molto all'estinzione umana volontaria prima, l'idea di un mondo senza persone in esso può sembrare strana. Ma, se gli dai una possibilità, penso che potresti essere d'accordo sul fatto che l'estinzione dell'Homo Sapiens significherebbe la sopravvivenza per milioni se non miliardi di specie che vivono sulla Terra. L'eliminazione della razza umana risolverà ogni problema sulla terra, sociale e ambientale. "

Newkirk non si rende conto che la Terra esiste solo a causa della superiorità umana. Nessun'altra specie è a conoscenza dell'esistenza della Terra. Il suggerimento di "eliminazione graduale" di Newkirk implica una graduale eliminazione. Sono d'accordo, purché iniziamo con Newkirk e tutti gli ambientalisti tecnocratici. Una volta che ci libereremo di loro, allora, come esseri umani liberi di pensare, possiamo rivalutare la situazione e determinare che il problema non esiste più, e possiamo continuare con l'evoluzione. Parte di ciò includerà la spiegazione di come gli esseri umani siano così radicalmente diversi e superiori a tutte le altre specie, con ogni diritto di esistere.

L'autore

Dr. Tim Ball
Il dott. Tim Ball è un rinomato consulente ambientale ed ex professore di climatologia all'Università di Winnipeg. Ha servito in molti comitati locali e nazionali e come presidente dei consigli provinciali sulla gestione delle risorse idriche, questioni ambientali e sviluppo sostenibile. Il vasto background scientifico del Dr. Ball in climatologia, in particolare la ricostruzione dei climi passati e l'impatto dei cambiamenti climatici sulla storia umana e sulla condizione umana, lo hanno reso la scelta perfetta come Chief Science Adviser con l'International Climate Science Coalition.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
chris

Perché questi ragazzi non fanno mai quello che insegnano, danno l'esempio e seguono il loro slogan sugli striscioni? No, sarebbe troppo bello, giusto? Solo per gli altri: fai come diciamo, non come facciamo ...

jamesdevassy

rottamare l'FMI immediatamente •