La mente del tecnocrate: iFarm Fish in arrivo al mercato

Immagine: CERMAQ
Per favore, condividi questa storia!
Per capire la mente di un tecnocrate, sostituisci la parola "umano" con "pesce" in questo comunicato stampa, ad esempio "che ha portato a importanti esperienze riguardanti la disposizione della telecamera, l'illuminazione e l'elaborazione dei dati per consentire una cartella sanitaria per ogni pesce umano, ad es. 'Controllo del pesce gli esseri umani in tempo reale con telecamere da più angolazioni si aprono per raccontare di più su ciascuno pesce umano, ma allo stesso tempo richiede molto dalle soluzioni software e hardware che sviluppiamo.'”

I tecnocrati credono che gli esseri umani non siano altro che forme di vita biologiche equivalenti ad altre specie, risorse che devono essere gestite da sforzi scientifici. ⁃ Editore TN

I risultati della raccolta mostrano un'elevata qualità del pesce iFarm, il che conferma che la salute e il benessere del pesce sono stati buoni nei recinti con rete iFarm. Il primo pesce iFarm è stato immagazzinato nel sito marino di Martnesvika nell'autunno del 2020.

Utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico, Cermaq e BioSort mirano a identificare ogni singolo pesce in un recinto e fornire diari individuali di follow-up e salute. Il progetto iFarm, che svilupperà l'acquacoltura individuale, avrà una durata di cinque anni. Nella fase 1, il compito principale è stato quello di adattare l'attrezzatura iFarm nel recinto al comportamento dei pesci e garantire che i pesci stessero bene e avessero un buon benessere.

“Il comportamento dei pesci che abbiamo osservato nella fase 1 ci dice che il pesce sta bene con l'attrezzatura iFarm nel recinto. Ciò è ulteriormente supportato dai risultati della vendemmia. Il pesce ha avuto una buona vita nei recinti iFarm”, afferma Karl Fredrik Ottem, project manager di iFarm di Cermaq.

La necessità di delicing è stata ridotta del 50% nelle penne iFarm rispetto alle penne convenzionali in loco e il punteggio degli indicatori di benessere è stato buono durante tutta la produzione.

Il progetto iFarm è un progetto di sviluppo ad alto grado di innovazione e con molte incertezze. Il concetto iFarm non può essere combinato con le normali apparecchiature di alimentazione subacquea e i risultati del raccolto hanno mostrato che è necessario un ulteriore sviluppo del sistema di alimentazione subacquea per ottenere un buon fattore di alimentazione come quello che normalmente abbiamo in Cermaq. La prima produzione ha anche fornito un'importante esperienza in termini di soluzioni per l'integrazione tra i vari componenti principali di iFarm e come questi dovrebbero essere ulteriormente sviluppati per migliorare le operazioni di movimentazione e le operazioni quotidiane.

Inoltre, la prima versione del sensore iFarm è stata testata nella fase 1 nel sito marino di Martnesvika, il che ha portato a importanti esperienze per quanto riguarda la disposizione della telecamera, l'illuminazione e l'elaborazione dei dati per consentire una cartella clinica per ciascun pesce. "Il controllo del pesce in tempo reale con telecamere da più angolazioni consente di raccontare di più su ciascun pesce, ma allo stesso tempo richiede molto dalle soluzioni software e hardware che sviluppiamo", afferma il direttore generale di BioSort, Geir Stang Hauge.

L'ulteriore sviluppo di iFarm – fase 2 – è in corso a Vesterålen. Un intero sito marino è stato dotato di allestimenti iFarm in tutti i recinti, dopo che il pesce è stato rifornito lo scorso autunno. In questa fase, ci sarà un vero e proprio test su vasta scala del concetto e della tecnologia.

“Abbiamo imparato molto che abbiamo già implementato nella fase 2 e abbiamo ricevuto una serie di risposte che ci portano al passo successivo. Una parte importante del lavoro di innovazione è scoprire cosa funziona e cosa non funziona”, afferma Ottem.

Il primo pesce iFarm è stato raccolto nell'impianto di lavorazione di Steigen ed è stato inviato ai clienti in Europa e in Asia.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

6 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Leggi l'articolo originale […]

Freeland_Dave

Ho appena immaginato i pesci che nuotavano intorno a queste fattorie tutti dicendosi l'un l'altro: "La scienza è sistemata, da che parte al mercato del pesce così possiamo divorarci"."

sto solo dicendo

https://www.youtube.com/watch?v=x6TtCyKwNAE Notate l'evoluzione inversa del libro? Tutto il lavaggio del cervello!

elle

LOL !!

MICHAEL

QUESTA È SEMPLICEMENTE TUTTA NARRATIVA NON TROPPO DIVERSA DALLA NARRATIVA DEL VACCINO "SICURA ED EFFICACE"... PUOI DIRMI IL MODO IN CUI SI RIPETE E RIUTILIZZA LE STESSE PAROLE... È STATA PRODOTTA NON PROVENIENTE DALLA VERITÀ. QUESTO SARÀ COME L'AGRICOLTURA IN FABBRICA E L'ALLEVAMENTO SOLO PEGGIORE... PENSA BASTA "CAFO" E MOLTIPLICA PER 10.