Tecnocrazia: la digitalizzazione completa di tutto e poi alcuni

Per favore, condividi questa storia!
Il mondo sta camminando nel sonno verso la propria fine, guidato dal proprio desiderio di comodità e dipendenza autoindulgente. La trappola globale è pronta, preparata per la riduzione in schiavitù dell'umanità. È questo il futuro che vuoi? O vuoi rivendicare la tua umanità e respingere la tirannia tecnocratica? ⁃ Editore TN

E se fossimo davvero nel punto in cui la freccia indica sul fumetto del codice a barre qui sotto? Oppure, potrebbe essere molto peggio, potremmo già essere solo un minuscolo puntino sul codice QR invadente e dominante.

Il codice QR è ovunque. In alcuni posti non puoi nemmeno aprire la porta del bagno senza utilizzare un codice QR, prima scaricato sul tuo smartphone.

Non c'è quasi ristorante, in nessuna parte del mondo occidentale, in cui i suoi menu non siano caricati su un codice QR. Al diavolo chi non ha uno smartphone, o non vuole usare il proprio smartphone per farsi invadere dai codici QR.

In alcuni casi, quando sei fortunato, un ristorante può offrirti come “funzione temporanea”, un menù cartaceo, oppure il cameriere è così gentile da utilizzare il proprio smartphone per mostrarti le scelte dei pasti.

Suo le “smartphonizzazione” dell'umanità. È anche l'intorpidimento, o ottundimento, delle nostre menti e, infine, della nostra intelligenza. È probabile che lo smartphone sia stato inventato per attutire il cervello della società. Perché gli esseri umani tendono a cercare il comfort, le vie di minor resistenza. Lo smartphone offre tutto questo. Una volta che lo abbiamo, veniamo agganciati.

Circa 20-30 anni fa vivevamo ancora felici con il telefono fisso a casa, con la cabina telefonica all'angolo della strada. Non ci siamo persi niente. Quello che sarebbe poi diventato uno smartphone, è stato gradualmente introdotto come telefono portatile. Prima avevano le dimensioni di un mattone, poi diventavano sempre più piccoli, così stavano nel nostro taschino o nella borsa di una signora; nessun problema. Una vera comodità.

Nel corso degli ultimi due decenni, gli smartphone sono diventati sempre più snelli; i loro schermi sono diventati sempre più grandi, assomigliando progressivamente a un piccolo computer. Hanno iniziato ad avere le caratteristiche di un computer, erano collegabili a Internet: Internet è diventato universalmente disponibile, non solo nei ristoranti e nei negozi, ma nelle strade e persino nei boschi. Ovunque, o quasi.

Il telefono cellulare potrebbe essere sincronizzato con il computer di casa. Bingo! Eri connesso camminando e attraversando le strade, facendo un pisolino o baciando il tuo partner. Abbastanza invadente. Non credi?

Ma non importa: è fantastico! Hai accesso al tuo account Internet sempre e ovunque, sei "connesso" anche nel sonno.

Stai attraversando la strada, senza prestare attenzione ai pericoli del traffico, ma profondamente perso nella profondità dello schermo del tuo piccolo smartphone, soccombendo a un'abitudine simile alla droga che ha già causato una miriade di incidenti, alcuni mortali.

Non molto tempo fa, quando viaggiavamo in posti stranieri o nuovi, avevamo una mappa per orientarci. Non più. Il Global Positioning System (GPS) ti dice praticamente ovunque la tua posizione geografica sulla terra. Ed è ora sul tuo smartphone. Le generazioni più giovani hanno perso totalmente – o non hanno mai saputo – le capacità di leggere una mappa.

E le persone anziane, che amano la comodità di sentirsi dire dove andare, perderanno sempre più la loro capacità intellettuale di leggere le mappe, diventando sempre più dipendenti e schiavi del mondo digitale.

Un'esagerazione? Pensaci, la prossima volta che devi orientarti in una città straniera e hai la possibilità di scegliere tra una mappa e chiedere al tuo smartphone.

Vedrai, la scelta è facile. Come mai? Non c'è bisogno di usare le nostre cellule cerebrali. C'è lo smartphone e il GPS.

I nostri cervelli sono preparati per la robotizzazione – o, più adeguatamente, “transumanesimo”, un termine già usato da Klaus Schwab in un'intervista alla TV svizzera francese nel 2016. Secondo il signor Schwab, entro il 2025 dovremmo tutti aver raggiunto quel livello di "transumanesimo", cioè se sopravviviamo così a lungo.

In circostanze normali, avrei fatto riferimento a questo video clip di due minuti dell'intervista.

Ma è stato “sospeso”, o meglio – censuratoVedi di persona, che mondo siamo diventati (purtroppo il video è già stato cancellato).

Come con tutto, unisci i punti. Ciò che la maggior parte delle persone non si rende conto è che la comodità di lasciare che un "cervello" elettronico e digitale faccia il nostro lavoro, ci rende stupidi. Instrada il nostro cervello in un mondo digitale. La nostra capacità di pensare in modo indipendente scomparirà sempre più, man mano che affidiamo il nostro potere cerebrale alla digitalizzazione, agli algoritmi e, infine, ai robot che gradualmente hanno il pieno controllo della nostra capacità cerebrale. È conveniente.

I punti collegati ti mostrano, è una strategia.

La comunicazione con la scrittura di lettere è sparita. Anche le e-mail non lo sono più IN. Troppo banale.

Ora esiste un intero complesso di società IT-digitali che controllano i tuoi dati personali. Lavorano di pari passo con il gigantesco complesso finanziario che, controllato da BlackRock, Vanguard e StateStreet, vanta un patrimonio di circa 25-30 trilioni di dollari. Hanno partecipazioni di maggioranza in ogni mezzo di produzione e in ogni industria di servizi nel mondo occidentale. Possa questo servire da esempio:

Il complesso IT ti offre "Facebook", che ti connette con il mondo intero o con qualsiasi numero di ammiratori tu scelga. È un mezzo per mostrarli WHO lo sei, spesso con i dettagli più intimi, se lo desideri. Con foto e storie personali. Si tratta di Me-Me-Me.

Il complesso IT lo adora. I loro algoritmi costruiscono il tuo profilo dal quale non potrai scappare. Mai. Anche se un giorno deciderai di lasciare Facebook. Sei registrato per sempre. Tu sei loro proprietà.

I tuoi dati saranno archiviati e, se lo desiderano, utilizzati contro di te, fino a quando la morte non ti separerà da questa tirannia digitale - e probabilmente oltre.

Twitter, Instagram, TikTok, WhatsApp, Snapchat, LinkedIn e come si chiamano, seguono lo stesso principio. Una volta che sei con loro, sei di loro proprietà.

Le tue comunicazioni personali sono sparite, il tocco di calore, parlare con un amico, una persona cara è sparita. Se vuole sapere di te, ci sono i social media. È come i mass media. Solo molto più intimo, personale e rivelatore per i mostri IT che controllano i social media e attraverso di loro controllano te. Loro ti conoscono meglio di quanto tu conosca te stesso.

Sei “profilato”, per così dire.

Essendo profilata, la tua mente può essere guidata in una certa direzione, ad esempio con l'abbigliamento alla moda, o il comportamento alla moda, le abitudini alimentari.

Se Bill Gates ha i suoi modi, la propaganda progettata da algoritmi potrebbe presto impadronirsi di te e indottrinare il tuo cervello, forse mentre dormi come un "transumano", che tu AMORE il sapore degli insetti grigliati.

Non sto scherzando. In Europa esistono già intere trasmissioni dedicate a come preparare gli insetti come delizia culinaria. Dopotutto, i giapponesi, i cinesi e gli altri popoli di questo globo mangiano insetti e se ne divertono.

Google è la tua controparte delle risposte "dirette"... tutto uniforme, un'immagine in bianco e nero, come la moda, come i colori delle auto. Potresti non saperlo, ma tu - o noi - siamo già preparati.

Quindi, nessun problema. Presto saremo tutti in fila, per pensare in sincronia.

La fase successiva è una graduale graduale introduzione del controllo mentale orientato e guidato dal 5G.

Potresti anche non accorgertene. Come sei stato gradualmente e silenziosamente, ma costantemente preparato per questo.

Stai per passare da un essere umano a un "transumano" – si complimenta con Klaus Schwab (WEF), 4th Industrial Revolution, e del massimo consigliere di KS, l'israeliano Yuval Noah Hariri (libri: Homo Sapiens e Homo Deus).

Sì, lui, quello che ha già deciso che la maggior parte di noi sarà un inutile mangiatore. Se non lo fermiamo ADESSO, potrebbe avere ragione. Perché, con l'inizio del 4th Rivoluzione industriale, entriamo nel regno della Digitalizzazione completa di tutto. Le nostre faccende quotidiane possono essere svolte da algoritmi o robot.

I vaxx che hai, in particolare il tipo a ossido di grafene altamente elettromagnetico, ti hanno preparato per reazioni rapide da segnali algoritmici irradiati dal 5G, dicendoti come pensare, cosa fare, come reagire alle "interferenze avverse" dei tuoi concittadini, coloro che non hanno ancora attraversato il processo di transumanizzazione.

Coloro che sopravviveranno ai prossimi dieci anni – l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite o il Grande Reset – potrebbero diventare schiavi volenterosi e gioiosi – non possedendo nient'altro che un eterno sorriso di assoluta felicità.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Bill Maden

Per favore, comprimi meno parole nei tuoi pensieri se vuoi che le leggano. Internet sta nuotando in articoli prolissi di umani ben intenzionati che sono grandi scrittori ma poveri comunicatori.

[…] Tecnocrazia: la digitalizzazione completa di tutto, e poi alcuni […]

Erik Nielsen

Mosca, San Pietroburgo e la Cina sono tra i luoghi con le telecamere spia più intelligenti. La più grande banca russa Sber è al 100%. Non c'è niente e nessuno per fermare i bs.

[…] Tecnocrazia: la digitalizzazione completa di tutto, e poi alcuni […]