Causa ed effetto: tecnocrazia direttamente collegata alla tirannia medica

Per favore, condividi questa storia!
Lo scrittore, Thomas Knapp, è direttore e analista di notizie senior presso il William Lloyd Garrison Center for Libertarian Advocacy Journalism. È azzeccato nel vedere la cosiddetta pandemia come un risultato diretto della tecnocrazia e conclude che "i tecnocrati hanno esercitato il loro potere in modo abusivo e anche inefficace. È tempo di togliere quel potere".

Questo fa eco a una dichiarazione scritta da un'emittente che mi ha intervistato il 7 aprile 2020. Il titolo del podcast era Patrick Wood: tecnocrazia, cambiamento climatico e Covid-19:

Wood rompe la falsa narrativa di un'utopia promessa ed espone la vera natura dell'inganno utilizzato per promuovere questo nuovo ordine economico. Quelle élite che odiano il fondamento della libertà americana e la sua costituzione collaudata nel tempo hanno fatto di tutto per distruggerle entrambe, ed è ora che i cittadini si alzino per respingerle. Come sempre, Wood si chiude con la natura della resistenza effettiva e degli strumenti che possono aiutare a raggiungere il successo.

La seguente intervista con Spiro Skouras è stata registrata il 21 luglio 2020. Spiro ha riassunto che "gli ingegneri sociali si sono posizionati per capitalizzare su questa crisi fabbricata per attuare la loro agenda tecnocratica”.


⁃ Editor TN

La storia è disseminata di movimenti sociali e politici che, pur non riuscendo a sopravvivere come movimenti, hanno ampiamente raggiunto i loro obiettivi.

Le convention nazionali del Partito del Proibizionismo potrebbero svolgersi in una cabina telefonica in questi giorni, ma la sua disastrosa proposta di politica unica è stata adottata come emendamento costituzionale, mutata nell'altrettanto disastrosa guerra alla droga, e continua a tormentare il mercato moderno con una regolamentazione draconiana.

La maggior parte dei partiti "socialisti" o sono scomparsi nella pattumiera della storia, o si ritrovano ridotti a cene glorificate con discussioni rumorose sul fatto che l'Unione Sovietica fosse una deformazione burocratica o uno stato operaio degenerato. Ma gli 885,000 voti del candidato del Partito Socialista Norman Thomas nelle elezioni presidenziali del 1932 hanno probabilmente portato al "New Deal" di FDR e al moderno stato sociale.

Poche persone ricordano, o hanno mai imparato a conoscere, il movimento della tecnocrazia degli anni '1930. Quel movimento fallì nel suo obiettivo formale di sostituire le legislature democratiche con consigli di "esperti" per gestire la società (compresa l'economia) in conformità con la "scienza".

Ma nel tempo, il concetto si è radicato nell'apparato normativo americano. Quasi ogni aspetto della nostra vita è stato, per diversi decenni, soggetto a controllo e supervisione da parte di "esperti". Il cibo che mangiamo. I farmaci che assumiamo. Le auto che guidiamo. I titoli in cui investiamo. Lo chiami, c'è un ufficio governativo da qualche parte pieno di computer ronzanti e nerd con regoli calcolatori, che cercano di capire cosa possiamo o non possiamo fare, o in che modo possiamo farlo.

Mentre la maggior parte di noi si lamenta di particolari editti tecnocratici, pochi mettono in dubbio la premessa stessa. È semplicemente scontato che l'uomo in camice da laboratorio ne sappia di più sugli airbag e sui raccolti dell'onorevole rappresentante del Minnesota.

La tecnocrazia ha messo radici. E con la pandemia di COVID-19, è sbocciato... nella pianta mangia-uomini di Little Shop of Horrors.

A partire dall'anno scorso, i tecnocrati della "salute pubblica" (con, ovviamente, l'assistenza di politici opportunisti) hanno preso il controllo su vaste parti della nostra vita: arresti domiciliari di massa senza accusa o processo, mandati di maschere, mandati di vaccini e schemi di "passaporto", ecc. — poi procedettero a vacillare ea litigare tra loro sulla spartizione del loro nuovo potere, poiché più di 600,000 americani morirono e l'economia crollò.

Per aggiungere al danno la beffa, le parti del paese in cui gli "esperti" hanno goduto di meno deferenza sembrano non essere andate peggio, e in alcuni casi meglio, delle aree in cui i politici hanno imposto pedissequamente e senza dubbio ogni editto tecnocratico.

La tecnocrazia ha finalmente ottenuto il suo grande successo nel mettersi alla prova e ha fallito miseramente. Come mai? Perché la tecnocrazia della "salute pubblica" non riguarda la salute del pubblico. Riguarda la politica, che riguarda la politica, che riguarda il potere.

I tecnocrati hanno esercitato il loro potere in modo abusivo e anche inefficace. È tempo di togliere quel potere.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Janice

Fantastico oratorio Patrick – in Francia indossano tutti timidamente le loro maschere nei negozi e addirittura le guidano in giro – dopo tutto questo tempo; nessun segno di ritorno della libertà. È terribile. Ci sono piccole manifestazioni nella nostra vicina cittadina contro la potenza dello stato. Il pass sanitario significa che i non vaccinati non possono uscire nemmeno per un caffè! Macron deve fregarsi le mani per avere la Francia nascosta e controllata così facilmente. Grazie per il tuo discorso: sto consegnando alla tua tecnocrazia la strada difficile ai miei amici. Speriamo in America... Per saperne di più »

Hannah

🙁

Elle

Ottimo Patrizio. Hai così ragione. L'agenda tecnocratica sta andando GI. Tutto quello che hanno negli Stati Uniti è propaganda: molti allevamenti di bot, braccianti nelle sale computer statali. Questo è tutto. La loro agenda deve sembrare che sia iniziata supportata da tutti tranne VOI, chiunque voi siate. NON È. È un bluff, un forte urlo per spaventare. La realtà è che hanno automatizzato la loro narrativa e propaganda attraverso bot farm e alcuni operatori dei media in tutto il mondo. Il malvagio PCC che è anche nel gioco può andare all'inferno così come la classe criminale UN/WEF. La conoscenza della verità è TUTTO. Noi... Per saperne di più »

Ren

Ma i governi nazionali sono tutti contro di noi. Tutta la ricchezza e il potere sono nelle loro mani. Cosa abbiamo? Niente. Nemmeno i numeri sono a nostro favore. Quasi nessuno sa cosa sta succedendo. Anche i conservatori negano e vengono "vaccinati".
Sono sfuggito ai tecnocrati violenti un paio di anni fa. Mi hanno rovinato la vita.
Ora un gruppo di stupidi codardi lascerà che questi tecnocrati prendano il sopravvento e governino per sempre solo perché sono "medici".
Credi a tutti i medici. Obbedire.

Ultima modifica 21 giorni fa di Ren