I tecnocrati si rivolgono ai satelliti, Intel geospaziale per la conformità ESG

Youtube.
Per favore, condividi questa storia!
L'IA viene utilizzata per analizzare i dati combinati in tempo reale da immagini satellitari ad alta definizione, droni, Internet of Things, 5G e reti Smart Grid. L'obiettivo dichiarato è quello di far rispettare le politiche ESG (Environmental, Social, Governance) nel mondo. Questa è l'ultima frontiera dell'onnipresente dittatura scientifica, nota anche come Tecnocrazia. ⁃ Editore TN

EIl monitoraggio SG sta rapidamente emergendo come un determinante abbastanza accurato della volontà aziendale di fare progressi verso il benessere sociale, l'adattabilità ecologica e la sostenibilità. Fornisce un'indicazione degli sforzi di mitigazione del cambiamento climatico attraverso un mix di linee guida politiche, standard, impatto sociale e imperativi. Il contrasto tra progetto e implementazione, e tra teoria e prassi, è chiaramente visibile attraverso un rapporto ESG.

Picterra, la società svizzera di intelligence geospaziale che utilizza AI e ML per trasformare le immagini satellitari in informazioni fruibili, mira a democratizzare l'accesso all'osservazione della Terra, consentendo alle aziende di reagire agli eventi in un mondo post-pandemia e creare KPI ESG trasparenti, misurabili e responsabili . Per l'anno a venire, continuerà ad aiutare le aziende a scoprire aree applicative nascoste per l'intelligenza geospaziale in grado di sbloccare un valore reale. Dalla gestione forestale ai servizi pubblici e ai trasporti, Picterra ha un'impronta in più settori. Tra i suoi clienti di spicco figurano The World Bank, Westwood, Cyient, SGS, Skytec, SBB e Prorail.

Picterra sta crescendo a un ritmo rapido e gli occhi si stanno espandendo. Proprio ieri, l'azienda ha sollevato $ 6.5 milioni di investimento guidato da società di venture capital VI partners.

“I team di livello C devono assicurarsi di avere accesso a informazioni affidabili e verificabili sulle attività aziendali al di là dei semplici dati finanziari. Credo che vedremo più settori adottare le immagini di osservazione della Terra come fonte di dati chiave per colmare il divario tra affermazione e realtà nei loro rapporti ESG", afferma Pierrick Poulenas, CEO, Picterra, in un'intervista esclusiva a Geospatial World

Che ruolo svolgono l'intelligenza geospaziale e la piattaforma di Picterra nel monitoraggio e nel reporting ESG e come possono aiutare nella mitigazione del cambiamento climatico?

Immaginiamo un mondo in cui la rendicontazione ESG sia più trasparente e verificabile di quanto non lo sia oggi. Le immagini di Earth Observation (EO) sono una buona fonte di verità di base, quindi aiutiamo le aziende a integrarle nei loro obiettivi ESG. Ad esempio, i clienti minerari utilizzano Picterra per monitorare gli sforzi di smantellamento e le aziende di beni di consumo lo utilizzano per prevenire la deforestazione nelle loro reti agricole. Collaboriamo anche con molti forestali, in particolare nel settore della compensazione del carbonio, per aiutarli a gestire le risorse naturali in modo scalabile.

Raccontaci qualcosa sul lavoro di Picterra nelle utility intelligenti e quale ruolo avrebbero il 5G e l'IoT in esso?

Alla base dell'implementazione dei sensori connessi nelle reti di servizi pubblici c'è il desiderio di modernizzare la rete, prevenire la perdita di servizi e ottimizzare le prestazioni degli asset. Il monitoraggio proattivo delle reti elettriche, del gas e del petrolio si basa sulla combinazione di tali dati con fonti aeree per fornire una visione quasi in tempo reale delle risorse aziendali critiche.

Con l'aumento dell'adozione e dell'uso di droni autonomi, 5G e IoT garantiscono il rapido flusso di informazioni tra i dispositivi connessi e la piattaforma Picterra per fornire un rilevamento precoce dei pericoli e ridurre il rischio di tempi di fermo.

Quale pensi che sarebbe il ruolo della localizzazione e dell'analisi nella transizione verso la mobilità intelligente e l'urbanistica intelligente?

La posizione e l'analisi svolgeranno un ruolo fondamentale nel futuro della mobilità intelligente e dell'urbanistica intelligente poiché i pianificatori urbani adottano un approccio sempre più basato sui dati alla progettazione e alle infrastrutture urbane. La capacità di analizzare la crescita urbana, i modelli di traffico, le preferenze di vita, gli sviluppi edilizi, le condizioni delle infrastrutture e altro ancora utilizzando modelli geospaziali ML può garantire che l'evoluzione delle città intelligenti sia più sicura, più efficiente e soddisfi le esigenze dei residenti in modo rapido e accurato.

Quale pensi che sarebbe una tendenza chiave nel business dell'analisi satellitare nei prossimi anni?

La tendenza chiave sarà che tutte le organizzazioni, indipendentemente dal settore, considereranno le immagini EO una fonte di dati critica. Sarà onnipresente come lo sono oggi i dati ERP o CRM. Abbiamo già sperimentato un cambiamento simile con l'avvento di strumenti di dashboard come Tableau e Qlik alla fine degli anni 2000.

Quando i dati passano nelle mani dei manager aziendali con la capacità di agire di conseguenza, accadono cose incredibili. Allo stesso modo, miriamo a rendere facile per chiunque, indipendentemente dal background tecnico, utilizzare le informazioni geospaziali per prendere decisioni aziendali migliori e creare un impatto ecologico e sociale positivo.

Quali sono le tue principali offerte per i clienti?

I nostri clienti utilizzano l'apprendimento automatico per identificare oggetti e segmentare aree in immagini satellitari, droni e aeree. La parola chiave è scala: senza ML non sono in grado di contare manualmente o mappare le aree in modo conveniente. Molti di loro hanno stabilito programmi di droni per raccogliere immagini, oppure li aiutiamo a reperire immagini satellitari dai nostri partner di immagine.

Il software è indipendente dal settore, ma alcuni esempi includono:

Gestione forestale e delle risorse naturali (ad es. SGS, Skytec): ridimensionamento delle operazioni in modo conveniente sostituendo i processi di gestione manuale della vegetazione con l'apprendimento automatico.

Consulenze (ad es. Cyient) che utilizzano MLOp geospaziali per fornire insight ai clienti fino al 95% più velocemente con una rapida prototipazione delle idee.

Servizi pubblici e trasporti (ad es. SBB, Prorail): ispezionare ciò che accade intorno a infrastrutture critiche come oleodotti, ferrovie e linee elettriche per ridurre i costi di manutenzione attraverso interventi preventivi.

Quale pensi sia il futuro del monitoraggio ESG nella ridefinizione dei mandati aziendali in materia di sostenibilità e CSR?

I requisiti di informativa ESG stanno emergendo in molti nuovi settori, non solo in quelli tradizionali. Più che mai, i team di livello C devono assicurarsi di avere accesso a informazioni affidabili e verificabili sulle attività dell'azienda al di là dei dati finanziari. Credo che vedremo più industrie adottare le immagini dell'Osservazione della Terra come fonte di dati chiave per colmare il divario tra affermazione e realtà nei loro rapporti ESG.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Leggi l'articolo originale […]

[…] Leggi di più: I tecnocrati si rivolgono ai satelliti, Intel geospaziale per la conformità ESG […]

[…] capire che i tecnocrati stanno cercando di controllare le popolazioni utilizzando sistemi di antenne all'interno dell'Internet delle cose e dell'Internet delle […]

[…] I tecnocrati si rivolgono ai satelliti, Intel geospaziale per la conformità ESG […]