La tecnocrazia e l'ascesa dello stato di polizia

Per favore, condividi questa storia!

La tecnocrazia è un sistema totalitario di tirannia economica, gestito da scienziati e ingegneri, che viene implementato in tutto il mondo. Il mezzo più "efficiente" di controllo sociale non è il processo legislativo, è il controllo autoritario. Questo articolo descrive chiaramente la trasformazione radicale delle forze dell'ordine.  Editor TN

Qualsiasi agente di polizia che spara per uccidere sta giocando con il fuoco.

In quella frazione di secondo nel decidere se sparare e dove mirare, quell'ufficiale si è nominato giudice, giuria e carnefice su un concittadino. E quando un ufficiale spara un colpo mortale contro un concittadino non una o due volte ma tre e quattro e cinque volte, non è più un guardiano del popolo ma agisce come un assassino pagato. In tal modo, ha messo in corto circuito un sistema legale che è stato istituito molto tempo fa per proteggere contro tali abusi da parte di agenti governativi.

Queste sono parole difficili, lo so, ma i tempi difficili richiedono chiacchiere.

Abbiamo ballato sul tema delle sparatorie della polizia per troppo tempo ormai, ma stiamo per schiantarci a capofitto in alcune dure realtà se non facciamo qualcosa per scongiurare il disastro.

Faresti meglio a prepararti.

È facile indignarsi quando la polizia spara ingiustamente a bambini, anziani e cittadini disarmati che innaffiano i loro prati o tendente a pazienti autistici. È più difficile risvegliare l'ira del pubblico quando le persone che vengono colpite e uccise dalla polizia sono sospettate di attività criminali o armate di pistole e coltelli. Eppure entrambi gli scenari dovrebbero essere ugualmente riprovevoli per chiunque apprezzi la vita umana, il giusto processo e lo stato di diritto.

Ad esempio, Paul O'Neal lo era sparato alla schiena e ucciso dalla polizia mentre fuggiva dopo aver presumibilmente lavato di lato un'auto della polizia durante un inseguimento. Il bambino di 18 era sospettato di aver rubato un'auto.

Korryn Gaines è stata colpita e uccisa - e suo figlio 5 di anni è stato ucciso - dalla polizia dopo che Gaines ha resistito all'arresto per un mandato di traffico e ha presumibilmente minacciato di sparare alla polizia. La polizia ha sparato per la prima volta a Gaines e poi ha aperto il fuoco quando avrebbe sparato a loro.

Loreal Tsingine lo era sparato e ucciso da un ufficiale di poliziadopo che lei gli si avvicinò con in mano un paio di forbici mediche. La nativa americana 27 era sospettata di taccheggio.

Nessuno di questi individui avrà mai la possibilità di essere processato, essere dichiarato colpevole o scontare una pena per i suoi presunti crimini perché un agente di polizia - in una frazione di secondo - li aveva già processati, li aveva giudicati colpevoli e li aveva condannati a morte.

In ognuno di questi scenari, la polizia potuto hanno fatto ricorso a tattiche meno letali.

Essi potuto hanno tentato di declassare e disinnescare la situazione.

Essi potuto hanno agito con ragione e calcolo invece di reagire con un istinto killer.

Quella polizia invece ha scelto di risolvere fatalmente questi incontri usando le loro pistole sui concittadini parla a lungo di ciò che è sbagliato nelle attività di polizia in America oggi, dove gli agenti di polizia sono vestiti con le trappole della guerra, perforati nell'arte mortale del combattimento e addestrati considerare “ogni individuo con cui interagiscono come una minaccia armata e ogni situazione come una forza mortale si incontra nel processo decisionale. "

Contrasta quelle tre fatali sparatorie della polizia con a intervento di polizia che ha avuto luogo nella mia città natale di Charlottesville, in Virginia.

Sopra. Agosto 1, 2016, la polizia ha risposto a una chiamata su un possibile rapimento di una bambina di 17. Quando hanno affrontato il "sospetto" di 46, secondo quanto riferito, "ha lanciato un bidone della spazzatura contro di loro e poi li ha caricati con un coltello". Quando ha gridato loro di "spararmi", lo hanno eluso. quando si sono rifiutati di sparare con le loro pistole, si è pugnalato al petto. Gli ufficiali incaricarono quindi l'uomo per sottometterlo.

Allora, qual è la differenza tra i primi tre scenari e l'ultimo, a parte la mancanza di una polizia eccessivamente aggressiva o di ufficiali scatenati?

In definitiva, si tratta di formazione e responsabilità.

È la differenza tra agenti di polizia che classificano la loro sicurezza personale al di sopra di tutti gli altri e agenti di polizia che comprendono che il loro lavoro è quello di servire e proteggere. È la differenza tra la polizia addestrata a sparare per uccidere e la polizia addestrata a risolvere pacificamente le situazioni. Soprattutto, è la differenza tra la polizia che crede che la legge sia dalla loro parte e la polizia che sa che saranno tenuti a rendere conto delle loro azioni ai sensi della stessa legge di tutti gli altri.

Sfortunatamente, sempre più poliziotti vengono addestrati per considerarsi distinti dalla cittadinanza, per vedere la loro autorità come superiore alla cittadinanza e per vedere le loro vite più preziose di quelle dei loro omologhi cittadini. Invece di essere istruiti a vedersi come mediatori e operatori di pace le cui armi letali devono essere usate come ultima risorsa, vengono esercitati a comportarsi come uomini armati con istinti assassini che sparano per uccidere piuttosto che semplicemente inabili.

Ci stiamo avvicinando a un punto di rottura.

Questa crisi di polizia è molto più immediata e preoccupante della cosiddetta guerra del terrorismo o della droga.

Allora perché non viene fatto di più per affrontarlo?

Come chiarisco nel mio libro Battlefield America: The War on the American People, ci sono troppi soldi in gioco, per uno, e troppo potere.

I responsabili di questa crisi di polizia non sono altro che i sindacati di polizia che stanno aiutando gli agenti di polizia a eludere la responsabilità per illeciti; le accademie di polizia che insegnano ai poliziotti che le loro vite sono più preziose di quelle che servono; un settore militare aziendale che sta uccidendo vendendo armi, attrezzature, tecnologia e addestramento tattico di livello militare alle agenzie di polizia nazionali; un istituto politico che dipende dal sostegno della campagna e dai finanziamenti dei potenti sindacati di polizia; e uno stato di polizia che sta trasformando i poliziotti in estensioni dell'esercito per estenderne la portata e il potere.

Questo non è più un dibattito su poliziotti buoni e poliziotti cattivi.

È un tiro alla fune tra la repubblica costituzionale intesa dai fondatori d'America e lo stato di polizia che stiamo rapidamente diventando.

Come riconosce l'ex capo della polizia di Seattle, Norm Stamper, "La polizia è rotta. Tragicamente, è stato rotto fin dall'inizio dell'istituzione. Si è evoluto come una disposizione organizzativa paramilitare, burocratica che allontana gli agenti di polizia dalle comunità che hanno giurato di proteggere e servire. Quando abbiamo sparare dopo aver sparato dopo aver sparato che la maggior parte delle persone definirebbe almeno discutibile, è il momento di guardare, non solo a poche mele marce, ma alla canna. E sono convinto che sia la canna a marcire.

Quindi, come possiamo riparare ciò che è rotto, fermare le sparatorie insensate e realizzare riforme durature?

Per i principianti, basta con le tattiche di paura. Allo stesso modo in cui i cittadini americani vengono coccolati in un clima di paura - paura del terrorismo, paura dell'estremismo, paura dell'altro - da un governo che sa esattamente quali pulsanti premere per ottenere la cooperazione e la conformità del pubblico, anche gli agenti di polizia vengono indottrinati con la psicologia della paura.

"Non è questa la parola usata negli ambienti delle forze dell'ordine, ovviamente", spiega il professore di legge Seth Stoughton. “Vigili, attenti, cauti, vigili o osservanti sono i termini che appaiono più spesso nelle pubblicazioni di polizia. Ma non commettere errori, gli ufficiali non imparano a essere vigili, attenti, cauti, vigili e attenti solo perché è divertente. Lo fanno perché hanno paura. La paura è onnipresente nelle forze dell'ordine… Gli ufficiali sono costantemente sbarrati con il messaggio che dovrebbero avere paura, che la loro sopravvivenza dipende da questo ”.

Scrivere per la Harvard Law Review, Stoughton continua:

Sin dai primi giorni nell'accademia, ai potenziali ufficiali viene detto che il loro obiettivo principale, il proverbiale "primo stato di applicazione della legge", è di tornare a casa alla fine di ogni turno. Ma viene loro insegnato che vivono in un mondo intensamente ostile. Un mondo che sta letteralmente sparando per loro. Già dal primo giorno dell'accademia di polizia, i pericoli che gli ufficiali affrontano sono rappresentati in registrazioni grafiche e strazianti che catturano gli ultimi momenti di un ufficiale caduto. La morte, si dice, è costantemente un singolo passo falso.

Nonostante la propaganda sia stata spacciata dal governo e dai sindacati di polizia, la polizia oggi subisce meno morti sul lavoro di quanto abbiano mai storicamente.

In secondo luogo, livellare il campo di gioco. La polizia non è più o meno speciale di te o di me. Le loro vite non hanno più valore di quelle di qualsiasi altro cittadino. Indipendentemente dal fatto che maneggino o meno una pistola, gli agenti di polizia sono dipendenti pubblici come tutti gli altri funzionari del governo, il che significa che lavorano per noi. Ci rispondono. Siamo i loro datori di lavoro. Mentre la polizia ha diritto a ogni protezione garantita dalla legge, la stessa di qualsiasi altro cittadino, non dovrebbero ricevere privilegi speciali. La maggior parte degli americani, ignari dei propri diritti, non è nemmeno consapevole che i poliziotti ne abbiano i propri Dichiarazione dei diritti degli ufficiali delle forze dell'ordine, che protegge gli agenti di polizia dall'essere soggetti ai tipi di indignazione debilitanti accumulati sul cittadino medio e concede agli ufficiali di polizia accusati di un crimine i diritti e i privilegi speciali dovuti al cittadino medio.

In terzo luogo, richiedono che gli agenti di polizia siano addestrati in tattiche non letali. Secondo l' New York Times, un sondaggio delle agenzie di polizia di 281 ha scoperto che il giovane ufficiale medio ha ricevuto 58 ore di addestramento per armi da fuoco e 49 ore di addestramento tattico difensivo, ma solo otto ore di allenamento per la riduzione della escalation. In effetti, "I regimi di addestramento presso quasi tutte le accademie di polizia della nazione continuano a enfatizzare esercizi di tipo militare, comprese le ore significative trascorse a praticare esercitazioni, formazione e saluto". Se gli agenti di polizia stanno prendendo lezioni su come sparare, mutilare e uccidere, non dovrebbero anche essere tenuti a prendere parte a seminari annuali che insegnano le tecniche di riduzione del personale e li istruiscono su come rispettare i diritti costituzionali dei loro concittadini, in particolare nell'ambito del primo e del quarto emendamento?

Congresso la legislazione è stata introdotta richiedere che gli agenti di polizia siano addestrati in forza non letale, seguire l'addestramento di intervento di crisi per aiutarli ad affrontare i malati di mente e usare il minimo livello di forza possibile quando si risponde a una minaccia. Sfortunatamente, i sindacati di polizia sono potenti e i politici sono avidi, e rimane improbabile che una simile legislazione venga adottata in un importante anno elettorale.

In quarto luogo, abbandonare l'ossessione quasi militare. Le forze di polizia non sono mai state pensate per essere eserciti in piedi. Eppure, con le agenzie di polizia che si vestono come i militari in mimetica e armature, si allenano con i militari, usano armi militari, vanno in giro in veicoli blindati, reclutano veterani militari e si vantano persino di titoli militari, uno sarebbe difficile da distinguere tra i due. Tuttavia, è nostro compito assicurarci di poter distinguere tra i due, e ciò significa mantenere la polizia al loro posto come civili - cittadini non militari - a cui è affidato il compito di proteggere ai nostri diritti.

Quinto, smilitarizzare. Ci sono molti esempi dipaesi in cui la polizia non è armata e pericolosae non stanno peggio per questo. In effetti, i loro tassi di criminalità sono bassi e i loro agenti di polizia sono addestrati a considerare preziosi tutti i cittadini. Nonostante tutti i discorsi tra i politici sulla violenza armata e la necessità di emanare leggi per rendere più difficile l'acquisizione di armi da parte degli americani, si sta facendo ben poco per smilitarizzare e disarmare la polizia. Anzi, lo è davvero il presidente Obamariconsiderando il suo divieto limitato al flusso di attrezzature militari alla polizia. Il problema non è che la polizia è in pericolo maggiore di prima. Piuttosto, vestendosi da guerrieri, si comportano come guerrieri e aumentano il pericolo insito in ogni incontro di polizia.

In sesto luogo, elimina la mentalità del guerriero della polizia a favore di un approccio di guardiano. Come spiega Stoughton, "Controintuitivamente, la mentalità del guerriero ... rende le attività di sicurezza meno sicure sia per gli ufficiali che per i civili." Crea anche violenza evitabile insistendo sulla deferenza e sulla conformità e "aumenta il rischio che gli altri ufficiali affrontano in altri incontri." L'approccio del guardiano , tuttavia, "dà la priorità al servizio sulla lotta al crimine ... indica agli ufficiali che le loro interazioni con i membri della comunità devono essere più che legalmente giustificate, devono anche essere autorizzanti, eque, rispettose e premurose. La mentalità del guardiano enfatizza la comunicazione sui comandi, la cooperazione sulla conformità e la legittimità sull'autorità. E nel contesto dell'uso della forza, il Guardian enfatizza la pazienza e la moderazione sul controllo, la stabilità sull'azione. "

Settimo, smettere di far pagare i contribuenti per gli abusi della polizia. Alcune comunità ci stanno provando imporre alla polizia di portare la propria assicurazione di responsabilità professionale. La logica è che se la polizia dovesse pagare di tasca propria per i propri illeciti, potrebbe essere più cauta e meno incline a sparare per prima e fare domande in seguito.

Ottavo, smetti di fare affidamento sulla tecnologia per correggere ciò che non va nel Paese. Le telecamere del corpo non hanno fermato le sparatorie della polizia e non dureranno a lungo quando le telecamere possono essere accese e spente a piacimento mentre le riprese rimangono inaccessibili al pubblico. Un dipartimento di polizia della Carolina del Nord sta anche testando a sistema pilota di apprendimento automatico che "impara a individuare i fattori di rischio per comportamenti non professionali" e quindi a raccomandare quell'agente per un intervento precoce. Sembra un programma pre-criminale, rivolto solo agli agenti di polizia, che invia i propri segnali di avvertimento.

Nono, fai un respiro profondo perché il cambiamento richiede tempo.Come avverte Stoughton, “Per guadagnare la fiducia del pubblico ci vorranno decenni e sarà necessario ripensare il modo in cui gli ufficiali vengono formati, nonché gli standard legali e amministrativi utilizzati per rivedere la violenza della polizia. Richiederà il cambiamento della cultura stessa della polizia ribadendo che la polizia deve essere svolta con una comunità, non con una comunità ".

Decimo, smetti di essere corpi impazziti e boccini.L'eccessiva criminalizzazione ha parzialmente alimentato la spinta alla "polizia" di tutto, dai bambini che camminano al parco giochi da soli e dai pollai del cortile agli orti del cortile. Ma cominciamo ad assumerci alcune responsabilità per le nostre stesse comunità e smettiamo di trasformare ogni incidente minore in una ragione per chiamare la polizia.

Infine, supporta il giusto processo per tutti, non solo per le persone della tua cerchia. Ricorda che non devi più essere povero, nero o colpevole per essere trattato come un criminale in America. Tutto ciò che serve è che tu appartenga alla classe sospetta, alias la cittadinanza, dello stato di polizia americano. Come un de facto membro di questa cosiddetta classe criminale, ogni cittadino americano è ora colpevole fino a prova contraria.

Potresti essere la prossima persona che viene colpita da un agente di polizia per essersi spostata nel modo sbagliato durante una sosta, correre nel modo sbagliato in prossimità di un ufficiale di polizia o difendersi da un'invasione domestica quando illa polizia si presenta all'indirizzo sbagliato nel mezzo della notte. Le persone sono state ingiustamente colpite e uccise per questi motivi esatti.

Quindi smetti di giudicare e inizia a considerare i tuoi funzionari governativi responsabili di garantire che ad ogni americano sia concesso il giusto processo di legge, il che significa che nessuno può essere privato di "vita, libertà o proprietà" da un funzionario governativo senza che siano seguite determinate procedure eque e legali .

Non può esserci giustizia in America quando gli americani vengono uccisi, detenuti e derubati sotto la minaccia dei funzionari del governo con il semplice sospetto di aver commesso un illecito.

Sfortunatamente, gli americani sono stati così propagandizzati, politicizzati e polarizzati che molti si sentono in dovere di scegliere le parti tra difendere la polizia a tutti i costi o dipingerli come pericolosamente fuori controllo. Nulla è mai così bianco e nero, ma ci sono alcune cose di cui possiamo essere certi: l'America non è un campo di battaglia. I cittadini americani non sono combattenti nemici. E i poliziotti, per quanto coraggiosi, non sono soldati.

Qui sta il problema: abbiamo permesso al governo di creare una realtà alternativa in cui la libertà è secondaria alla sicurezza e i diritti dei cittadini sono meno importanti dell'autorità del governo. In questo modo sta la follia.

Più aspettiamo di far scoppiare la bolla su questa falsa chimera, più sarà difficile tornare a un momento in cui la polizia era dipendente pubblico e la libertà in realtà significava qualcosa, e maggiori sono i rischi sia per gli agenti di polizia che per il resto della cittadinanza.

Qualcosa deve essere fatto e presto.

Lo stato di polizia vuole la dicotomia noi contro loro. Vuole che ci scambiamo l'un l'altro, ci sfidiamo a vicenda e siamo alla gola dell'altro, mentre continua ad accumulare potere. Vuole agenti di polizia che si comportano come i militari e cittadini che si rannicchiano per la paura. Vuole una società sospetta. Vuole che giochiamo secondo le sue regole invece di considerarlo responsabile nei confronti dello stato di diritto.

Il modo migliore per battere lo stato di polizia: non giocare secondo le loro regole.

Falli giocare dai nostri invece.

Sottoscrivi
Notifica
ospite

5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Dan

Alla polizia viene dato solo il potere che “noi, le persone, glielo permettiamo. Dovrebbero cercare di impiegare meno tattiche letali, ma sono anche diventati un obiettivo che copre l'intero spettro, compresi quelli che stanno cercando di migliorare le loro comunità.

FreeOregon

Perché non disarmare la polizia e reclutare persone con capacità di pace, persone che hanno un vero coraggio quando sono disarmate?

rwhawk

In 2008 Obama ha promesso: “Non possiamo continuare a fare affidamento sui nostri militari per raggiungere gli obiettivi di sicurezza nazionale che ci siamo prefissati. Dobbiamo avere una forza di sicurezza nazionale civile altrettanto potente, altrettanto forte, altrettanto ben finanziata ".

Obama ci ha fatto il suo "Alinsky" negli ultimi 7 anni? Costruendo poi le sue forze di polizia militarizzate contro il cittadino americano, creando più caos per rendere la sua fondamentale trasformazione dell'America. Questo ha sicuramente i segni della storia diretta per me.

Patrick Wood

Considera questo: Obama ha praticamente smantellato le nostre forze armate al tasso più basso da prima della seconda guerra mondiale. Nel frattempo, ha utilizzato tutta l'attrezzatura "in eccesso" per militarizzare le nostre forze di polizia interne, cercando allo stesso tempo di federare direttamente quei dipartimenti di polizia. Abbattetene uno, costruitene un altro. L'unica conclusione possibile è che la prossima guerra condotta dall'esecutivo sarà contro i cittadini del proprio paese.

Pyra Gorgon

Le persone continuano a dimenticare che l'epidemia di violenza della polizia NON È IN CASO DI INCIDENTE. TPTB ci vuole morti. Georgia Guidestones, yanno? Perché altrimenti è tutto contro la legge punito a morte da poliziotto se resisti alle leggi di BS, acqua fluorurata, prodotti farmaceutici tossici e alimenti OGM e, infine, aerosol atmosferici che stanno creando ecocidio? Non lasciarti ingannare, ci vogliono MORTI e fino a quando ciò non accadrà, i TPTB sono d'accordo con il terrorizzarci, avvelenarci e usarci come cibo per il cannibalismo economico. Questo è intenzionale. Hanno intenzione di ucciderci con l'amo o il ladro. Usare legalità schiavizzanti che le persone resisteranno e sfideranno naturalmente... Per saperne di più »