La tecnocrazia e la politica del dominio dei big data

Per favore, condividi questa storia!
La prevedibilità del comportamento è il Santo Graal dei tecnocrati e se hai bisogno di un piccolo aiuto per diventare prevedibile, hanno molti modi per spingere, manipolare, suggerire e forzare determinati comportamenti. Essendo una risorsa prevedibile, i dati estratti dalla tua vita e dalla tua anima vengono venduti ad acquirenti disposti. E ce ne sono tantissimi! Editor TN

L'arrogante affermazione dei Big Data di comprendere l'umanità apre le porte a pericolose manipolazioni.
I Big Data hanno grandi cose in serbo per noi. La fiorente industria dedita alla raccolta e all'analisi di ogni nostra emissione digitale, non importa quanto piccola o banale, crede di aver scoperto la chiave per leggerci e prevedere, se non suggerire, il nostro comportamento.

Tali ambizioni non sono nuove. Leader politici e ricercatori nel corso della storia umana hanno pensato di aver decifrato il codice umano e di poterci programmare a piacimento. Allora, cosa c'è di diverso adesso? Perché dovremmo credere che i Big Data ci abbiano scoperto? E anche se gli analisti di dati si sbagliano, cosa dovremmo fare delle loro speranze e dei loro progetti? E cosa dovremmo temere?

L'analisi dei dati è una scienza esoterica i cui metodi e conclusioni sono per noi imperscrutabiliPer citare a famoso esempio, gli analisti di dati che lavorano per il rivenditore statunitense Target hanno dedotto che particolari clienti femminili erano incinte analizzando i loro acquisti di prodotti specifici, tra cui vitamine, lozioni e batuffoli di cotone. Gli analisti di Target erano così astuti da poter prevedere la data di scadenza della donna entro una settimana.

Gli analisti di dati di Facebook, nel frattempo, sanno quando ci stiamo innamorando o quando ci lasciamo. Attraverso un attento studio, essi determinato che “le coppie che stanno per essere 'ufficiali' pubblicheranno... 1.67 volte al giorno nei 12 giorni prima di cambiare pubblicamente il loro profilo in 'in una relazione'.

Il numero di post scende quindi a 1.53 post al giorno nei prossimi 85 giorni... [Mentre] il numero di interazioni diminuisce all'inizio della relazione, c'è anche un aumento del livello di positività. Ciò include l'uso di parole come amore, carino, felice e... [sottraendo] parole negative come odio, male e male".

In un altro esempio allarmante, studioso di sorveglianza Shoshana Zuboff spiega in L'era del capitalismo della sorveglianza come i prestatori online utilizzano l'analisi dei dati per determinare il merito creditizio.

Attraverso "l'estrazione dettagliata dello smartphone di un individuo e altri comportamenti online", estraggono dati salienti, che includono "la frequenza con cui carichi la batteria del telefono, il numero di messaggi in arrivo che ricevi, se e quando rispondi alle telefonate, quanti contatti che hai elencato nel tuo telefono, come compili i moduli online o quante miglia percorri ogni giorno”. Come danno un senso a questi dati? È difficile da dire.

È chiaro, tuttavia, che gli analisti di dati mirano a scoprire le nostre vulnerabilità. Perché altrimenti Facebook dovrebbe voler sapere se ci stiamo innamorando o se ci lasciamo? Siamo particolarmente irrazionali o flessibili in quegli stati e gli inserzionisti, i veri clienti di Facebook, vorrebbero esserne consapevoli. E se armati delle nostre informazioni intime, gli inserzionisti esperti di analisi possono influenzare il nostro comportamento e trasformarci nei clienti che hanno sempre voluto che fossimo.

Zuboff suggerisce che i Big Data siano innamorati del pensiero dello psicologo comportamentale del XX secolo BF SkinnerSkinner nutriva punti di vista controversi, come l'idea che la conoscenza e la libertà siano contrarie l'una all'altra: le nostre azioni sembrano libere solo finché le loro cause e motivazioni non sono comprese; quando saremo pienamente compresi, vedremo che le nostre azioni sono perfettamente prevedibili e la nostra libertà illusoria.

Infatti, Skinner creduto che la nozione di "uomo autonomo" ostacola il nostro futuro razionale e soffoca il nostro progresso. Il futuro razionale è la tecnocrazia, dove la scelta nelle questioni chiave è tolta dalle mani di individui erranti e affidata a esperti che ci conoscono, ci leggono e capiscono di cosa abbiamo veramente bisogno.
Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
sto solo dicendo

Poiché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti e faranno grandi segni e prodigi; tanto che, se fosse possibile, inganneranno gli stessi eletti. Matteo 5:24. Vine dice: “Nota: il termine pseudochristos, “un falso Cristo”, va distinto da quanto sopra; si trova in Mt 24; 24 marzo:13. Il falso Cristo non nega l'esistenza di Cristo, negozia sull'attesa della sua apparizione, affermando di essere il Cristo. L'Anticristo nega l'esistenza del vero Dio (Trench, Syn. XXX).” Questo può accadere solo quando il mondo è sotto il suo controllo come... Per saperne di più »

Erik Nielsen

Possono solo prevedere il comportamento artificiale, poiché il comportamento naturale si basa sul libero arbitrio.
Le persone diventano artificiali nel loro comportamento quando sanno di essere intervistate e analizzate.
Il sistema digitale a schermo piatto bidimensionale non può mai funzionare nel mondo naturale tridimensionale e verrà cancellato.