Le squadre di sport costieri interessati agli oceani in aumento allagheranno gli stadi

Candlestick Park a San Francisco / 1965. L'oceano non è aumentato. Wikimedia Commons.
Per favore, condividi questa storia!
Il problema è che il livello del mare non sta aumentando e non ci sono prove che inizierà a salire in futuro. La quantità di acqua sul pianeta terra è stata statica sin dalla creazione, soffrendo solo di una ridistribuzione minore a causa dei cicli idrologici.

Sfortunatamente, la palese propaganda del cambiamento climatico in questo articolo verrà letta e creduta da migliaia di persone. ⁃ TN Editor

Oakland Calif. - Il terreno è fatto di asfalto in questo momento. Così sono i ripari, il campo esterno e le tribune. Un giorno questo potrebbe ospitare uno stadio di baseball, ma oggi Howard Terminal è poco più che un parcheggio per i gommisti 16, popolato da molti più gabbiani che appassionati di baseball.

Dave Kaval, il presidente del team di Oakland Athletics, cammina dalle gigantesche gru sul bordo dell'acqua a quello che presto potrebbe essere il sito della home plate. Odora di gasolio, non di arachidi o Cracker Jacks. Non vede più questo appezzamento di terra di 55 acri come uno spazio di stoccaggio desolato lungo la baia di San Francisco. Non può permettersi di concentrarsi su ciò che vede qui oggi o soffermarsi su come potrebbe apparire il campo da baseball quando apre le sue porte. Deve capire come uno stadio possa ancora essere utile per decenni lungo la strada.

"Speriamo di costruire un campo da baseball che sia come un Fenway o Wrigley", ha detto, "che durerà 100 anni".

Per fare ciò, le A devono affrontare un elenco crescente di sfide, molte delle quali potrebbero non presentarsi completamente per gli anni a venire. Il gruppo è determinato a costruire sull'acqua, che in superficie potrebbe sembrare sconsiderato. Dopotutto, l'acqua che circonda il cantiere proposto dovrebbe aumentare nei prossimi decenni. Ciò significa che Kaval deve affrontare una serie di problemi a cascata che molte squadre e leghe che operano nelle città costiere stanno appena iniziando ad affrontare:

Come mantenete le operazioni in aree vulnerabili ai cambiamenti climatici? Come si sostengono le strutture e si mantengono i fan? Come si rende tutto economicamente sostenibile quando sono inevitabili minacce come l'innalzamento del livello del mare?

Gli economisti avvertono che i cambiamenti climatici avranno un grande impatto finanziario in tutto il mondo e un documento di lavoro pubblicato il mese scorso ha dichiarato che gli Stati Uniti potrebbero perdere fino al 10.5 percento del suo prodotto interno lordo di 2100 se le emissioni di gas serra non vengono significativamente ridotte. Allo stesso modo, l'impatto economico sarà avvertito in tutto l'universo sportivo, che potrebbe misurare in miliardi di dollari.

Non sono stati condotti studi formali, ma Allen Hershkowitz, uno scienziato ambientale che ha contribuito a fondare Sport e Sostenibilità Internazionale, osserva che squadre e leghe dovranno tenere conto dell'impatto fisico sui luoghi, ma anche delle perdite dovute all'interruzione dell'attività. Alcune località saranno soggette a inondazioni, altre alla siccità e altre ancora al caldo estremo, dice, e molti dovranno fare seri aggiustamenti negli anni a venire.

È un problema globale, ovviamente, e le città da Shanghai a Mumbai si stanno preparando per l'innalzamento del livello del mare. Mentre il mondo dello sport potrebbe rappresentare solo una piccola parte dell'industria e della cultura minacciata dai cambiamenti climatici, i giochi che la gente ama giocare e guardare sono anche tra i più visibili, per non parlare delle città vulnerabili e toccanti che hanno ospitato alcuni dei mondo i più grandi eventi sportivi.

Molti degli sport preferiti di questo paese sono disputati vicino all'acqua. Se un giorno il livello del mare dovesse salire di un metro o quindici - considerato da molti nella comunità scientifica come una proiezione estrema che potrebbe essere più probabile il prossimo secolo - prendere in considerazione solo alcune delle aree e delle strutture sportive degli Stati Uniti che probabilmente subirebbero inondazioni: TD Garden a Boston, Citi Field a New York, MetLife Stadium nel New Jersey, Petco Park a San Diego, Del Mar Racetrack in California, Oracle Park a San Francisco, oltre a numerose strutture universitarie, scuole superiori e campi da golf che punteggiano la nazione costa - per non parlare della Florida del sud.

L'ambiziosa proposta dello stadio di atletica leggera evidenzia molti dei problemi posti dall'innalzamento del livello del mare e alcune delle soluzioni creative che squadre e leghe potrebbero prendere in considerazione per affrontarli. Nel mirare a un sito che secondo la città di Oakland si trova a sei piedi sopra il livello del mare, Kaval ha affermato che il team non ha avuto altra scelta che riconoscere i potenziali impatti dei cambiamenti climatici.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Elle

Che focalizzazione fuggevole e ristretta queste persone presentano al mondo.