Le ONG finanziate da Soros "Sussurri nell'orecchio dell'UE" per incoraggiare l'afflusso di rifugiati

george soroswikipedia
Per favore, condividi questa storia!

Nota TN: l'immigrazione senza limiti è vista come un prerequisito per la piena attuazione dello sviluppo sostenibile, o tecnocrazia. In Europa, Soros sostiene il bigwig Peter Sutherland della Commissione trilaterale e porta centinaia di milioni di euro da sostenere attraverso la sua rete di ONG ben finanziate. I leader delle nazioni europee avevano una legittima possibilità di resistere? Apparentemente no. 

Mentre la crisi migratoria su larga scala ha scosso l'Europa per mesi, il politico francese Bernard Carayon si è unito al coro di coloro che accusano il miliardario e speculatore americano George Soros di dirigere l'afflusso di rifugiati attraverso oltre un centinaio di ONG, che "sussurrano all'orecchio di l'Unione europea per incoraggiare l'insediamento di migranti ".

"Cento ONG sostengono e incoraggiano l'insediamento di questi migranti in Europa", ex politico francese ed ex membro del parlamento francese ha detto in un'intervista con il sito di notizie francese Atlantico.

Un terzo di loro sono sovvenzionati dall'Unione Europea e dalla Open Society di George Soros, una "rete di fondazioni, partner e progetti in più di 100 paesi", ha spiegato l'analista politico.

Il miliardario e speculatore ungherese-americano, ha ricordato Carayon, ha guadagnato notorietà in passato per aver rotto la Banca d'Inghilterra nel 1992, guadagnando $ 1.5 miliardi in un solo mese scommettendo che la sterlina britannica e molte altre valute europee erano troppo care contro la tedesca tedesca. marchio.

È stato lo stesso uomo ad attaccare le valute thailandesi e malesi nel 1997 ea speculare contro il franco nel 1993.

La sua fortuna è immensa, del valore di quasi 25 miliardi di dollari, dice il politico, e il reddito del suo capitale era ed è ancora utilizzato per finanziare "rivoluzioni colorate" e ONG, comprese quelle che sostengono l'afflusso di rifugiati in Europa (spendendo circa un miliardo dollari all'anno per questo scopo).

Carayon spiega che The Open Society of George Soros e il think tank statunitense "Migration Policy Institute" con sede a Washington hanno pubblicato un rapporto congiunto "Welcoming Engagement: How Private Sponsorship Can Strengthen Refugee Reinslement in the European Union".

Il rapporto, afferma, accoglie con favore l'impegno e l'incoraggiamento della Commissione europea da parte di sponsor privati ​​e ONG a reinsediare i migranti fuori quota negli Stati membri dell'UE.

Un'altra ONG direttamente coinvolta nella crisi è la “Piattaforma per la cooperazione internazionale sui migranti privi di documenti” (PICUM) con sede a Bruxelles, che ha una notevole influenza all'interno delle istituzioni europee.

Recentemente ha elaborato una guida, seguendo la direttiva dell'Unione europea "sui diritti delle vittime", sull'accesso anticipato dei migranti privi di documenti ai servizi di protezione e alla giustizia. Anche questa volta, dice Carayon, l'ONG è finanziata dall'Unione Europea e dalla Open Society.

La terza organizzazione è l'ONG Oxfam, che collabora regolarmente con la Open Society. Insieme finanziano il movimento “Basta, basta” in Senegal, che, in effetti, è un “tentativo consueto” di Soros di lanciare una “rivoluzione colorata” nel Paese.

Oxfam ha investito anche nella lotta al carbone, in occasione della COP 21 (21a sessione della Conferenza delle Parti (COP) alla Conferenza sui Cambiamenti Climatici di Parigi nel novembre 2015).

Questa ONG è particolarmente sostenuta dall'Unione Europea, che le ha versato 75.3 milioni di euro nell'anno finanziario 2013-2014, afferma l'analista politico francese.

Nell'ottobre 2015, Oxfam ha pubblicato il rapporto "Solidarietà con il popolo siriano" in cui chiedeva alla Francia di intensificare i suoi programmi di reinsediamento, criticando Parigi per non aver contribuito abbastanza ai programmi per i rifugiati e sostenendo l'accelerazione delle procedure per il ricongiungimento familiare, l'accelerazione del sostegno comunitario accordi e opportunità di borsa di studio e retribuzione basata sul lavoro.

Un altro attore a sostegno degli immigrati è “UNITED for Intercultural Action”, una rete, composta da attivisti di sinistra e finanziata dal Consiglio d'Europa, dalla Commissione Europea e dalla Open Society.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
VonBraun

Perché la Russia e l'Ungheria non hanno già assassinato Soros? È ricercato vivo o morto in così tanti paesi che dovrebbe essere morto più volte. Ciò significa che i gruppi di sicurezza internazionali indipendenti dovranno fare il lavoro sporco e raccogliere dai russi e da altri paesi con mentalità simile dopo il fatto? Dovrebbe apparire come un incidente o dovrebbe essere un palese stile vecchio stile della CIA come un colpo JFK per inviare un messaggio ad altri globalisti? E quanto ogni paese anti soros è disposto a pagare dietro le quinte... Per saperne di più »