Edifici intelligenti: l'ultimo vettore per gli attacchi informatici

Per favore, condividi questa storia!
Gli edifici intelligenti nelle città intelligenti dovrebbero creare un "ambiente sano e sicuro" per i loro occupanti, ma le falle di sicurezza incaute attirano gli hacker come le api verso il miele. Invece di correggere i difetti, gli esperti raccomandano sistemi di intelligenza artificiale difensivi. ⁃ TN Editor

Come uno dei principali tendenze in 2019, la tecnologia smart city sta investendo l'impresa. La digitalizzazione degli edifici è attualmente una tendenza importante, tuttavia, questa tendenza arriva con nuovi problemi di sicurezza, secondo Frost & Sullivan Rapporto Convergenza sicurezza IT / OT per tecnologie di costruzione.

Si stima che il mercato dei servizi di sicurezza delle tecnologie informatiche (IT) / delle tecnologie operative (OT) negli edifici intelligenti dovrebbe raggiungere 897 milioni di $ da 2022, raggiungendo un tasso di crescita annuale composto record di 37%.

Un edificio intelligente utilizza la tecnologia per creare un ambiente sicuro e salubre per i suoi occupanti. In genere utilizza intelligenza assistita dall'IT, sensori e controlli intelligenti per la diffusione in tempo reale di informazioni operative per analisi predittive e diagnostica per aiutare a gestire l'edificio e mantenerlo a livelli ottimali.

I sistemi in un edificio intelligente sono in genere collegati a un sistema di gestione in loco o a un sistema di gestione basato su cloud offsite. Questi sono noti come sistemi di automazione degli edifici (BAS).

Gli edifici intelligenti sono essenziali per le città intelligenti, ma poiché il numero di tali edifici aumenta, aumenta anche il rischio per la sicurezza.

Gli attacchi informatici agli edifici intelligenti possono avvenire in diversi modi, dalle e-mail di phishing a una minaccia persistente avanzata (APT), ha affermato Swetha Krishnamoorthi, analista di settore presso Frost & Sullivan.

“Ad esempio, nel 2016, per prendere il Acciaieria tedesca, gli avversari informatici hanno utilizzato e-mail di phishing per ottenere l'accesso alla rete del software ", ha affermato Krishnamoorthi. “Hanno ottenuto l'accesso alla rete aziendale e alla fine sono penetrati nel software di gestione della produzione. Una volta entrati nel software, hanno ottenuto l'accesso al sistema di controllo dell'impianto e hanno distrutto tutti i punti di interazione uomo macchina. Una volta distrutto, hanno manipolato i sistemi di altoforno e causato danni operativi significativi ".

Krishnamoorthi ha affermato che la tecnologia di costruzione intelligente è nelle sue prime fasi di crescita e adozione, lasciando i consumatori inconsapevoli della grande quantità di minacce alla sicurezza associate alla nuova tecnologia.

“Il numero di dispositivi connessi a una rete aziendale sta aumentando in modo fenomenale, così come il numero crescente di violazioni dei dati. Ogni singolo giorno vengono rubati milioni e milioni di record di clienti e record di dipendenti ", ha affermato Krishnamoorthi. "La preoccupazione per la reputazione del marchio e l'impatto sugli ambienti di produzione è piuttosto elevata e sta aumentando la consapevolezza sull'inclusione di una sicurezza IT / OT per proteggere le apparecchiature per edifici intelligenti".

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti