Perché il sistema è pronto per la tirannia: lo stato collettivista di alta tecnologia

Per favore, condividi questa storia!

TN Nota: questo articolo merita di essere letto e riflettuto. Anche se la parola "Tecnocrazia" non viene vista, sarà ovvio a coloro che seguono Tecnocrazia. Notizie che è una descrizione appropriata delle cose a venire. 

La metafora della società gestita dalle leve della macchina e il "sistema" che gestisce il governo e l'industria divenne molto più letterale nell'era postbellica della cibernetica.

La matematica e altri campi correlati hanno ridotto tutto quel comportamento a una scienza in qualche modo esatta. L'uso di algoritmi e meccanismi di feedback per tenere traccia del comportamento ha permesso allo scienziato sociale di gestire le persone in massa, in modi spesso molto sottili ma profondamente significativi.

Qui, Stafford Beer spiega un concetto delineato da Ross Ashby sull'ordine naturale e le tendenze dei sistemi - comprese alcune ovvie insidie ​​che si stanno giocando oggi .:

Stafford Beer spiega la Legge della varietà richiesta, chiamata anche Legge di Ashby in onore di W.Ross Ashby suo amico cibernetico. Le birre riflettono sui pericoli dell'incapacità di prevedere le conseguenze dell'esplosione della varietà che arriverà in futuro poiché tutti vogliono sempre più autonomia.

[...]

Legge sulla varietà richiesta di Ashby: "Solo la varietà assorbe la varietà".

In termini politici e sociali, ciò significa che devono esserci input sufficienti per consentire ai membri di fornire il loro feedback affinché il sistema possa correggere uno stato più "equo", "democratico" e "inclusivo", ecc.

Utilizzando l'automazione e la direzione degli obiettivi per gestire e controllare tutti i settori della società o l'intera macchina stessa, la cibernetica crea un circuito chiuso per azioni correttive automatizzato e in cui l'uomo ha un input diretto limitato.

Quando non esiste un giusto equilibrio di potere e non vi sono canali di comunicazione significativi per il dissenso e l'esercizio della libertà, la tirannia è inevitabile. Quando il sistema non è configurato correttamente, l'ingiustizia del potere dello stato diventa ancora maggiore.

Lo stesso vale per l'economia, in cui le politiche draconiane di controllo e manipolazione, soprattutto attraverso un inasprimento, dell'offerta monetaria e del prezzo degli affari hanno già creato un gioco truccato. Oggi, tuttavia, i commerci automatici ad alta velocità basati su algoritmi informatici complessi dominano il mercato e creano un'arena che è programmata per consentire agli addetti ai lavori di vincere a spese di tutti gli altri.

È un senso di ordine del tutto diverso dal caos - che in effetti è stato anticipato e modellato da matematici e ingegneri informatici per oltre mezzo secolo.

Stafford Beer: A Computer Runs Chile; A Trekkie Geeks Out

Stafford Beer era un cibernetico di spicco del Regno Unito a cui fu invitato eseguire il il governo cileno - usando i comunicati informatici cibernetici - durante il breve regno del presidente Salvador Allende. Dopo essere stato eletto apertamente ed equamente in 1970, Allende è stato rimosso da un colpo di stato della CIA il settembre 11, 1973 - tracciato con l'allora consigliere per la sicurezza nazionale Henry Kissinger.

Allende era un marxista e socialista che nazionalizzava l'industria e collettivizzava l'interazione sociale con il governo.

In un video che spiega come funziona la cibernetica nel governo, Beer esprime il suo sincero rispetto per Allende e le sue politiche e ovviamente si sente sincero. Credeva che fosse stato eretto un governo giusto, anche nelle mani di una macchina.

Molti di questi sentimenti sono ben posizionati.

Nel primo video (sopra), Beer chiarisce che l'obiettivo è quello di persone autosufficienti e libere, e in effetti dovrebbe esserlo.

Alla fine, Stafford Beer ha avuto solo un paio di anni brevi e la promessa del progresso politico - imperfetto o no - è stata interrotta e non è stata mantenuta (sebbene Beer abbia continuato a lavorare nel Regno Unito e in altri paesi dell'America Latina).

Lo Newyorkese ha scritto un pezzo approfondito sul progetto di Stafford Beer nel socialismo cibernetico:

Il consulente, Stafford Beer, era stato chiamato dai migliori pianificatori del Cile per aiutare a guidare il paese verso quello che Salvador Allende, il suo leader marxista eletto democraticamente, chiamava "la strada cilena verso il socialismo". La birra era uno dei principali teorici della cibernetica, una disciplina nata dagli sforzi della metà del secolo per comprendere il ruolo della comunicazione nel controllo dei sistemi sociali, biologici e tecnici. Il governo cileno aveva molto da controllare: Allende, entrato in carica a novembre di 1970, aveva nazionalizzato rapidamente le industrie chiave del paese e aveva promesso la "partecipazione dei lavoratori" al processo di pianificazione. La missione di Beer era quella di fornire un sistema di informazione ipermoderno che rendesse possibile tutto ciò, portando così il socialismo nell'era dei computer. Il sistema che ha ideato aveva un nome fantascientifico luccicante: Project Cybersyn.

La birra fu un improbabile salvatore per il socialismo. Aveva lavorato come dirigente con United Steel [...] Aveva uno stile di vita sontuoso [...] Per convincere i lavoratori che la cibernetica al servizio dell'economia di comando poteva offrire il meglio del socialismo, era necessaria una certa rassicurazione. Oltre alla musica folk, c'erano piani per murales a tema cibernetico nelle fabbriche e cartoni animati e film. La sfiducia è rimasta. "Chile Run by Computer", ha annunciato a gennaio un titolo 1973 nell'Observer, dando forma all'accoglienza del piano di Beer in Gran Bretagna.

Al centro del Progetto Cybersyn (per "sinergia cibernetica") c'era la Sala operativa, dove dovevano essere prese decisioni ciberneticamente valide sull'economia.Coloro che erano seduti nella sala operatoria avrebbero esaminato i punti salienti critici, riassunti utilmente con le frecce su e giù, da un feed in tempo reale di dati di fabbrica provenienti da tutto il paese. La sala operatoria prototipo è stata costruita nel centro di Santiago, nel cortile interno di un edificio occupato dalla compagnia di telecomunicazioni nazionale. Era uno spazio esagonale, di trentatre metri di diametro, che ospitava sette sedie girevoli bianche in vetroresina con cuscini arancioni e, alle pareti, schermi futuristici. I tavoli e la carta sono stati vietati. La birra stava costruendo il futuro e doveva apparire come il futuro.

[...]

Una parete era riservata al Progetto Cyberfolk, uno sforzo ambizioso per rintracciare la felicità in tempo reale dell'intera nazione cilena in risposta alle decisioni prese nella stanza operativa. La birra costruì un dispositivo che avrebbe permesso ai cittadini del paese, dai loro soggiorni, di spostare un puntatore su un quadrante simile a un voltmetro che indicava stati d'animo che vanno dall'estrema infelicità alla completa felicità. Il piano era di collegare questi dispositivi a una rete, che avrebbe funzionato sulle reti televisive esistenti, in modo da poter determinare la felicità nazionale totale in qualsiasi momento nel tempo. Il misuratore algedonico, come veniva chiamato il dispositivo (dagli algos greci, "dolore", ed edone, "piacere"), avrebbe misurato solo reazioni di piacere o dolore per mostrare se le politiche del governo funzionavano.
Per molti aspetti, il sogno cibernetico di Beer si è finalmente realizzato [nell'era attuale dei Big Data]: la virtù della raccolta e dell'analisi delle informazioni in tempo reale è un articolo di fede condiviso da aziende e governi.

La birra prese sul serio la metafora della politica del corpo nella realizzazione del suo modello cibernetico per il Cile - come mezzo per gestire un intero paese - e aveva persino una sala di controllo con sedie ispirate a Star Trek.

Tuttavia, una mente geniale che lavora tra i "creatori di giochi" del nostro mondo non può essere così ingenua da pensare che una pura democrazia possa essere gestita allegramente da un governo cibernetico.

Una volta creati i poteri per controllare le masse e costringere tutti (o anche la maggior parte) a un sistema automatizzato controllato centralmente, l'abuso dei diritti è inevitabile.

Il sistema è orientato verso obiettivi per il "bene superiore" in una società collettivista - e i bisogni individuali sono abitualmente visti come "rumore nel segnale" e interferenza con l'obiettivo. Mandati di vaccini, quarantene forzate, istruzione obbligatoria, imposta federale sul reddito, previdenza sociale, sistemi di assistenza sanitaria e altro ancora sono stati costretti alla società senza scelta significativa e con enormi livelli di propaganda dai media dell'establishment. E questo è quando il sistema funziona in folle.

Nelle mani sbagliate, il sistema di Stafford Beer potrebbe far funzionare gli stati di polizia, l'austerità e una presa salda all'apice dell'efficienza. Questo è stato visto nei giorni pre-cibernetici con Stalin, che governava spietatamente e in modo assoluto (e che notoriamente esigeva che la cibernetica sovietica venisse respinta per essere "imperialista"). Dopo la sua morte, ha assunto la direzione sovietica.

Durante l'apice della cibernetica, fu la Stasi della Germania orientale a usare la cibernetica per dirigere un modello di stato di sorveglianza iper-efficiente che reprimeva assolutamente tutti, induceva la paura di suscitare sospetti e costringere vicini e familiari a sottrarsi ai loro compagni intimi per crimini contro lo stato .

Il collettivismo è la tirannia e la distruzione dell'individuo

Che si tratti di una fiorente democrazia tecnologica moderna o di un super stato strettamente sigillato, la cibernetica alla fine risultati in "Informatizzare il nostro processo decisionale politico" lasciando sempre più ai margini l'individualità e la libertà umana.

Lo storico Carroll Quigley ha previsto gli effetti disumanizzanti della tecnologia nella gestione della società - e ha giustamente avvertito che avrebbe spogliato la libertà per restringere i confini in cui esistono poche opzioni, ma solo quelle che sono compatibili e accettabili per il sistema stesso.

On p. 866 in Tragedia e speranza, riassume il problema del collettivismo - che sta già accadendo negli Stati Uniti - dove i candidati politici, l'economia e una vasta burocrazia dei servizi sociali avevano ridotto l'uomo a un numero - difficilmente l'obiettivo di una società "libera":

tragedia-and-speranza-numerate-da-parto

In effetti, gli americani medi sono stati ridotti a semplici servi e lo mostreranno sempre più man mano che la tecnologia prende il sopravvento su tutto.

Solo la non conformità con il sistema e il disimpegno dalla macchina che lo esegue possono determinare una maggiore libertà. Tutto il resto è tirannia organizzata - e potrebbero esserci molti compromessi e vantaggi positivi - ma coinvolgere il sistema significa consegnare un pari livello di controllo.

Leggi la storia originale qui ...

Aaron Dykes è co-fondatore di TruthstreamMedia.com. Come scrittore, ricercatore e produttore di video che ha lavorato a numerosi documentari e rapporti di indagine, usa la storia come guida per decodificare gli eventi attuali, scoprire ordini del giorno oscuri e contrastarli con la dignità offerta alle persone riconosciute in documenti come la Carta dei diritti.

Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Ray Songtree

Questa riga nella prima citazione diceva…. "I pericoli dell'incapacità di prevedere le conseguenze dell'esplosione della varietà",

In altre parole, i pericoli per coloro che vogliono controllare tutti gli altri è che le persone vogliono naturalmente essere creative.