"Occhi acuti": la Cina si accelera per la sorveglianza al 100% dello spazio pubblico

Jessica Hutchison
Per favore, condividi questa storia!
In quanto tecnocrazia in piena regola, la Cina è spinta a sapere tutto quello che c'è da sapere su ogni cittadino. Ciò viene fatto abbinando i dati personali ai dati sulla posizione con il feed che entra in un software AI avanzato progettato per analizzare, controllare e individuare il dissenso. ⁃ TN Editor

Una delle reti di sorveglianza più grandi e pervasive della Cina ha avuto inizio in una piccola contea a circa sette ore a nord di Shanghai.

Nel 2013, il governo locale della contea di Pingyi ha iniziato a installare decine di migliaia di telecamere di sicurezza nelle aree urbane e rurali - più di 28,500 in totale entro il 2016. Anche i villaggi più piccoli avevano almeno sei telecamere di sicurezza installate, secondo i media statali.

Quelle telecamere non erano solo monitored dalla polizia e algoritmi di riconoscimento facciale automatizzato. Attraverso speciali TV box installati nelle loro case, i residenti locali potevano guardare filmati di sicurezza in diretta e premere un pulsante per chiamare la polizia se vedevano qualcosa di sbagliato. Le riprese di sicurezza potrebbero essere visualizzate anche su smartphone.

Nel 2015 il governo cinese ha annunciato che un programma simile sarebbe stato lanciato in tutta la Cina, con particolare attenzione alle città remote e rurali. Si chiamava "Progetto Xueliang", o Occhi acuti, un riferimento a una citazione dell'ex leader rivoluzionario della Cina comunista Mao Zedong che una volta scrisse che "le persone hanno occhi acuti" quando guardano i vicini che non sono all'altezza dei valori comunisti.

Sharp Eyes è uno dei numerosi progetti di sorveglianza tecnologica sovrapposti e intersecanti costruiti dal governo cinese negli ultimi due decenni. Progetti come il Golden Shield Project, Safe Cities, SkyNet, Smart Cities e ora Sharp Eyes significano che ce ne sono più di 200 milioni telecamere di sicurezza pubbliche e private installato in tutta la Cina.

Ogni cinque anni, il governo cinese pubblica un piano che delinea ciò che intende ottenere nel prossimo mezzo decennio. Il piano quinquennale della Cina per il 2016 ha fissato un obiettivo da raggiungere per Sharp Eyes Copertura al 100% degli spazi pubblici cinesi nel 2020. Sebbene i rapporti disponibili pubblicamente non indichino se il programma abbia raggiunto tale obiettivo, suggeriscono che il paese si è avvicinato molto.

Il moderno schema di sorveglianza cinese è iniziato nel 2003, secondo Dahlia Peterson, analista di ricerca presso il Center for Security and Emerging Technology della Georgetown University, con la creazione del Golden Shield Project.

Il Golden Shield Project, gestito dal Ministero della Pubblica Sicurezza (MPS), è, in parte, responsabile della severa censura di Internet nel Paese. Ma il programma includeva anche la sorveglianza fisica. L'MPS ha creato database che includevano il 96% dei cittadini cinesi, con uno intitolato National Basic Population Information Database. Quel database include le informazioni di registrazione della famiglia, chiamate "hukou, "Così come le informazioni sui viaggi passati e la storia criminale, secondo a rapporto dall'Immigration and Refugee Board of Canada.

Sono stati creati anche database della popolazione locale, secondo a carta pubblicato nella American Journal of Political Science. Questi database locali consentivano le liste nere, che vietavano l'uso dei trasporti pubblici. La polizia verrebbe inviata se qualcuno che era stato inserito nella lista nera cercasse di prenotare un biglietto dell'autobus, del treno o dell'aereo.

Dopo il Golden Shield, la Cina ha lanciato altri due progetti di sorveglianza incentrati sull'installazione di telecamere. Safe Cities, lanciato nel 2003, si è concentrato su avvisi di catastrofi, gestione del traffico e sicurezza pubblica. SkyNet si è concentrato sull'installazione di telecamere collegate ad algoritmi di riconoscimento facciale.

"I media statali cinesi hanno affermato che Skynet può scansionare l'intera popolazione cinese in un secondo con una precisione del 99.8%, ma tali affermazioni ignorano evidenti limitazioni tecniche", ha scritto Peterson.

Gli osservatori dovrebbero prendere queste cifre con le pinze: informazioni accurate e aggiornate sulle iniziative di sorveglianza della Cina non sono facilmente disponibili e ciò che è pubblicamente noto è generato principalmente da accademici e giornalisti con accesso a funzionari governativi o attrezzature di sorveglianza produttori. Inoltre, non è chiaro quali telecamere siano visualizzate esclusivamente dai governi di villaggio, città e provincia e quali trasmettano i dati al governo centrale.

Proprio come Golden Shield, il programma SkyNet esiste ancora oggi e beneficia di 16 anni di ricerca sull'IA, nonché del boom dell'industria tecnologica. Secondo il New York Times, I dati SkyNet vengono utilizzati negli edifici che utilizzano il riconoscimento facciale per aprire i varchi di sicurezza. Le foto di quei cancelli di sicurezza vengono poi condivise con la polizia locale per costruire un database della popolazione locale.

Tuttavia, questi programmi di sorveglianza sono principalmente mirati alle città, dove i finanziamenti e la densità di popolazione facilitano la sorveglianza centralizzata. Sharp Eyes, che si concentra sulle aree rurali, ha lo scopo di scaricare il lavoro da dipartimenti di polizia potenzialmente a corto di personale.

Ad esempio, un file articolo scritto dai media statali cinesi sull'implementazione di Sharp Eyes a Pingyi rileva che la contea ha una popolazione di 1 milione di persone e solo circa 300 agenti di polizia.

Ciò che viene segnalato alla polizia dal programma Sharp Eyes non si limita solo al crimine. Un residente di Pingyi nell'articolo dei media statali ha parlato di aver segnalato un chiusino crollato, mentre un altro ha affermato di aver sospettato uno schema di marketing multilivello in corso in un edificio vicino. L'organizzazione MLM è stata denunciata alla polizia, che presumibilmente l'ha interrotta con avvertimenti e multe.

Secondo Peterson, il progetto Sharp Eyes viene implementato in modo diverso a seconda delle esigenze di ogni città o paese, ma la premessa generale è la stessa: la città o il paese è diviso in una griglia e ogni quadrato della griglia funge da unità amministrativa a sé stante. I cittadini guardano filmati di sicurezza dall'interno della loro rete, dando un senso di proprietà sull'ambiente circostante. I dati comunali possono quindi essere aggregati in base ai rapporti di ogni quadrato della griglia.

Le città possono anche aggiungere nuove tecnologie al mix a loro discrezione. Sebbene il sistema si basi principalmente sul riconoscimento facciale e sulle telecamere a circuito chiuso trasmesse localmente, la città di Harbin, ad esempio, pubblicato un avviso che stava cercando una tecnologia di polizia predittiva per raccogliere i dati delle transazioni bancarie, la cronologia delle posizioni e le connessioni sociali di una persona, oltre a stabilire se si trattava di un terrorista o di un violento.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
sto solo dicendo

Satana che ti odia vuole sapere dove sono tutti e cosa stanno facendo perché non sarai in grado di sfuggire a ciò che sta arrivando. Dio sa tutto e sarebbe meglio piacergli piuttosto che preoccuparsi di ciò che il vero nemico del genere umano sa di te, a meno che, naturalmente, non rifiuti Gesù. Come puoi sfuggirgli? Non puoi. Quello che ti ama è Gesù Cristo ed è venuto per salvarti. Credi nel Signore Gesù Cristo e sarai salvato. Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo unigenito... Per saperne di più »

La bontà prevarrà

Il mondo digitalizzato che si sta creando intorno a noi sta aprendo un portale per un sinistro controllo dall'alto verso il basso.

Stregoneria oscura in poche parole.

Il mondo antico era molto brutale, questo è ciò che vorrebbero farci credere, ma più la tecnologia invade le nostre libertà, più il mondo antico sembra il paradiso fecondo della madre natura, un tempo ormai dimenticato.