Shades Of Soylent: la Svizzera approva la "capsula del suicidio" assistita

Immagine: Exit International
Per favore, condividi questa storia!
I lettori ricorderanno il film del 1973, Soylent Green, con Charlton Heston e Leigh Taylor-Young, in cui Sol (Edward G. Robinson) si presenta volontariamente a un centro di suicidio assistito dove sceglie la musica e lo scenario per accompagnare la sua uscita finale.

Esiste un mercato del suicidio assistito in cui le persone realizzano i mezzi meccanici della propria assistenza? Come nel film Field of Dreams, "Se lo costruiscono, verranno". Le persone potrebbero essere inconsapevolmente sottoposte a lavaggio del cervello per uccidersi? Assolutamente. Editor TN

La Svizzera ha appena legalizzato un nuovo modo di morire con il suicidio assistito. Il comitato di revisione medica del paese ha autorizzato l'uso del Sarco Suicide Pod, che è una capsula portatile stampata in 3D simile a una bara con finestre che può essere trasportata in un luogo tranquillo per gli ultimi momenti di vita di una persona.

I metodi convenzionali di suicidio assistito hanno generalmente coinvolto una sostanza chimica. L'inventore Philip Nitschke di Exit International ha dichiarato al sito Web SwissInfo.ch che il suo "baccello della morte" offre un approccio diverso. "Vogliamo rimuovere qualsiasi tipo di revisione psichiatrica dal processo e consentire all'individuo di controllare il metodo da solo", ha affermato. “Il nostro obiettivo è sviluppare un sistema di screening dell'intelligenza artificiale per stabilire la capacità mentale della persona. Naturalmente c'è molto scetticismo, soprattutto da parte degli psichiatri».

Il pod può essere attivato dall'interno e può dare alla persona che intende morire varie opzioni per dove vuole essere per i suoi ultimi momenti. "La macchina può essere trainata ovunque per la morte", ha detto. "Può essere in un ambiente idilliaco all'aperto o nei locali di un'organizzazione di suicidio assistito, per esempio."

Per qualificarsi per usare il pod, la persona che vuole morire deve rispondere a un sondaggio online che ha lo scopo di dimostrare se stanno prendendo una decisione da soli. Se passano, gli verrà comunicata la posizione del pod e gli verrà fornito un codice di accesso.

Una volta dentro, la persona che intende porre fine alla propria vita dovrà rispondere a domande preregistrate e premere un pulsante che avvierà il processo di inondazione dell'interno con azoto, che ridurrà rapidamente il livello di ossigeno all'interno dal 21% all'1%. "La persona entrerà nella capsula e si sdraierà", ha detto, aggiungendo: "È molto comodo".

Ha detto che la persona probabilmente si sentirà disorientata o euforica. “Il tutto dura circa 30 secondi”, ha detto, “La morte avviene rispettivamente per ipossia e ipocapnia, privazione di ossigeno e anidride carbonica. Niente panico, niente soffocamento”.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

12 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
DawnieR

Bene, ora…..non è QUELLO speciale?! E ha un duplice uso…..si raddoppia come BARA!

Jerilyn Massa

OH MIO DIO! Oh, mio ​​Dio NON approva il suicidio! È la sua decisione, non la mia, che decide quando la mia vita finirà. A Dio sia la gloria del nostro riposo eterno!

mianki

suicidio L'ultimo peccato. L'unico (uccidere) per cui non puoi chiedere perdono perché sei morto.

sarà marrone

C'era qualcosa sulla "Suicide Booth" nella letteratura (era Philip K. Dick), o almeno era nello show televisivo di cartoni animati "Futurama".

Jerilyn Massa

OH MIO DIO! Oh mio Dio, non approverei MAI il suicidio, in nessuna circostanza! La morte è nelle mani di Dio, nel suo tempo. Siamo tutti qui per uno scopo. Fai del tuo meglio per fare ciò che puoi e mantenere Dio al primo posto nella tua vita.
nonna-j

Jerilyn Massa

Sono censurato?
Davvero?

[…] Leggi di più: la Svizzera approva la "capsula del suicidio" assistita […]

ellen

Il fatto che una "persona" possa compilare la domanda online è il primo indizio che verrà utilizzato per mezzi fraudolenti. Sono sicuro che non sarà economico. Chi la pagherà? Contribuenti o chi se lo può permettere? Molto fastidioso. Immagino che le persone molto anziane e quelle molto malate saranno fortemente incoraggiate a farlo e non di propria spontanea volontà.

mianki

Accetteranno un assegno postdatato?
E in modo molto provocatorio alcune persone anziane e/o malate saranno convinte da persone malate e avide a compiere l'atto, 'per il bene della famiglia' o qualche altra storia di bs. E sotto la falsa convinzione che questa sia la migliore azione grossolana per tutti, G'ma/G'pa dice: "Facciamolo!"

donna

Accidenti singole camere a gas! Sfumature di Hitler!. Questo non è ciò che Gesù Cristo intendeva che facessimo. Il suicidio è satanico, ma guarda come lo presentano! Proprio come i colpi di Covid. Invogliare le persone a suicidarsi e rimuovere l'onere della criminalità dagli autori. Cattivo.

Mick

Penso che dovrebbero essere chiamati "Offyoufucks"

[…] SUICIDIO CIVILE: La Svizzera ha legalizzato un altro metodo di “suicidio assistito”, il Sarco Suicide Pod. Il miliardario della tecnologia Elon […]