Le auto a guida autonoma si fermeranno per la polizia, abbasseranno i finestrini, apriranno le porte

Per favore, condividi questa storia!
I tecnocrati attenti al controllo immaginano un meccanismo di backdoor sui veicoli autonomi che consente alla polizia di fermare un'auto, abbassare i finestrini e sbloccare l'auto. Se un tale dispositivo è operativo, puoi essere certo che i criminali impareranno come hackerarlo. ⁃ TN Editor

L'Istituto Nazionale di Giustizia, la RAND Corporation e il Police Executive Research Forum vogliono dare alle forze dell'ordine l'accesso in tempo reale ai veicoli autonomi.
Il mese scorso, questo cosiddetto gruppo di esperti ha identificato 17 esigenze di applicazione della legge ad alta priorità per veicoli autonomi. E come puoi immaginare alcuni di loro sono molto inquietanti.

Esigenze di sicurezza informatica e comunicazione con i veicoli:

  • Ricerca sui sistemi per consentire alle forze dell'ordine di identificare l'autorizzazione di un veicolo a funzionare in modalità automatizzata.
  • Ricerca sulla tecnologia che consente alle forze dell'ordine di comunicare con i veicoli in modalità automatizzata.
Consentire alle forze dell'ordine l'accesso all'autorizzazione di un veicolo è solo un modo elegante per dire che vogliono un accesso backdoor alle informazioni personali del proprietario.
Se prima pensavi che i lettori di targhe fossero invasivi, aspetta solo uno o due anni da adesso, quando invieranno agli agenti tutti i tipi di informazioni personali relative al proprietario del veicolo.

Esigenze di comunicazione con gli stakeholder:

  • Sondaggi per identificare i dati più utili che l'industria dei veicoli a guida autonoma può mettere a disposizione delle forze dell'ordine per le indagini su incidenti e altri incidenti.
La polizia lavora con le case automobilistiche per aiutarli a identificare quali dispositivi di sorveglianza telematica incorporati a cui dovrebbero avere accesso non si tratta di sicurezza pubblica: si tratta di denaro.
Come community di Medio ha spiegato, il vero motivo per cui la polizia vuole essere in grado di fermare veicoli senza conducente è che può citare il proprietario per un numero qualsiasi di infrazioni.
“Gli operatori potrebbero incorrere in multe nella misura in cui l'auto non viene utilizzata in modalità completamente autonoma. Ad esempio, la colpa potrebbe essere dell'operatore di un'auto SAI L4 / L5 se i sistemi fossero stati ignorati in modo inappropriato (eccesso di velocità dovuto a un'emergenza medica fabbricata). "
Torna alle 17 esigenze prioritarie delle forze dell'ordine.
Necessità di standardizzazione:
  • Modello di formazione e linee guida per l'interazione con veicoli autonomi che girano in modalità automatizzata.
  • Sviluppo di descrizioni di comportamenti standard (come allontanarsi dalla strada in un posto sicuro) che le forze dell'ordine si aspettano che i veicoli autonomi si esibiscano in tutti gli Stati Uniti.
Per rafforzare la necessità di emettere biglietti per i proprietari di veicoli autonomi, questi cosiddetti esperti vogliono collaborare con i produttori di veicoli per stabilire un accesso backdoor ai dati del veicolo.
“I relatori hanno sottolineato la necessità di una soluzione proattiva dei problemi con le forze dell'ordine, i produttori e gli operatori di veicoli autonomi e le comunità che lavorano insieme. Le forze dell'ordine trarrebbero vantaggio da una migliore comprensione delle capacità dei veicoli autonomi e i produttori trarrebbero vantaggio dalle informazioni sulle implicazioni delle forze dell'ordine dei veicoli autonomi che operano nelle comunità, hanno affermato ".

La polizia considera i veicoli autonomi come "fonti di prove"

Il desiderio delle forze dell'ordine di avere un accesso backdoor ai dati del veicolo autonomo non potrebbe essere più chiaro.

"I partecipanti hanno anche visto l'opportunità di utilizzare i dati generati da veicoli autonomi, ad esempio video di un veicolo autonomo che passa su una scena del crimine attiva, per supportare la sicurezza pubblica e le indagini sulla criminalità".

Come spiega la sezione "Scopo e processo del panel", le forze dell'ordine considerano i veicoli autonomi come "fonti di prove".

"Interazioni tangenziali (come l'uso di veicoli autonomi come fonti di prova nelle indagini o l'esclusione di veicoli autonomi da zone in cui il traffico è vietato)"

Come ha affermato in modo così eloquente il gruppo di esperti, la polizia deve avere la capacità di comunicare in modo sicuro in tempo reale con queste "fonti di prova".

Per le forze dell'ordine, veicoli autonomi significa entrate perse ed è per questo che vogliono accedere ai finestrini, alle telecamere e ai microfoni di un'auto.

“Le auto di Waymo sono progettate per funzionare correttamente se rilevano un veicolo della polizia o di emergenza che lampeggia fino a 100 metri di distanza. Dopo l'arresto, l'auto viene sbloccata e i finestrini si abbassano automaticamente, consentendo al team di supporto di Waymo di interagire con i rappresentanti delle forze dell'ordine tramite un sistema di interfono ".

Dare alle forze dell'ordine la possibilità di abbassare i finestrini di un automobilista, sbloccare le portiere dell'auto e parlare con gli occupanti tramite un sistema di interfono dà incubi a persone attente alla privacy come me.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
DawnieR

???? "A CHI" daranno il biglietto i poliziotti, quando non c'è nessuno al volante ?? LOL

spuntone

In pratica hai tirato indietro il sipario con questa affermazione. Come dice l'articolo ... non si tratta di applicazione. Si tratta di sorveglianza.

spuntone

Sarai guardato in macchina con la telecamera interna !!!

È incredibile come questi cervelloni che inventano queste cose su specifiche non pensino nemmeno di qualche passo avanti alle implicazioni, o come anche loro ("bravi ragazzi" nelle loro menti) possano cadere vittime di questi "progressi".

Bragi Sigurdsson

Si, esattamente. E a tutti gli agenti di polizia là fuori - quando i droni e i robot saranno pronti a rimpiazzarti, sarai sulla stessa barca di tutti gli altri.