Se sei un criminale, l'FBI ha raccolto segretamente i dati GPS del tuo cellulare

Per favore, condividi questa storia!
Anom è diventata una massiccia operazione di puntura "honeypot" quando la compagnia è stata segretamente rilevata dall'FBI e l'ha cooptata per rintracciare i criminali. Sebbene nessun cittadino perbene approvi i trafficanti di droga o di esseri umani, l'FBI ha la propensione a dichiarare criminali cittadini costituzionalmente innocenti.

Questo è un pendio scivoloso e dimostra il punto che se usi un telefono cellulare, non hai il diritto di aspettarti che qualche agenzia governativa non stia guardando i tuoi messaggi e tenendo traccia di dove ti trovi. Inoltre, non hanno alcun problema etico nel mentirti durante il processo. Editor TN

Anom, una compagnia telefonica criptata commercializzata per criminali di cui l'FBI si è segretamente impossessata, ha registrato di nascosto ogni messaggio inviato dagli utenti dei telefoni. Ma l'operazione sotto copertura davvero globale aveva un altro segreto: i telefoni hanno anche raccolto la posizione GPS precisa degli utenti e hanno trasferito tali informazioni alle autorità, secondo diversi documenti esaminati da Motherboard.

La notizia fornisce maggiore chiarezza sulla portata e le capacità della backdoor gestita dall'FBI. Finora l'operazione, nota come Trojan Shield negli Stati Uniti e Ironside in Australia, ha portato a centinaia di arresti in tutto il mondo e ha interrotto la criminalità organizzata, con i principali trafficanti di droga ora arrestati o in fuga.

Un documento recensito da Motherboard è un insieme di migliaia di pagine di messaggi Anom inviati da un presunto narcotrafficante che è stato arrestato durante l'operazione. Accanto a molti dei messaggi, che sono ordinati in un foglio di calcolo, c'è la presunta posizione GPS del telefono registrata quando è stato inviato il messaggio. Ciò include anche quando il presunto trafficante ha inviato una foto o un altro file allegato attraverso la piattaforma Anom.

Una nota scritta dalle autorità che accompagna il materiale afferma che il sistema Anom è stato progettato per registrare sempre queste informazioni sulla posizione con i dati del messaggio. A volte il sistema non è riuscito a registrare quei dati, aggiunge la nota. Ma durante l'operazione, le autorità hanno confermato in più casi che le coordinate GPS raccolte con successo sono generalmente affidabili, perché corrispondono con precisione ai dati sulla posizione raccolti in altri modi, afferma la nota. Questo, e ci sono anche numerosi casi in cui il contenuto effettivo del messaggio, come una foto, si allinea con i dati GPS, aggiunge.

Motherboard ha anche ottenuto una serie di screenshot che pretendono di mostrare le coordinate GPS trasferite dai dispositivi Anom nell'infrastruttura di backend del sistema.

In un messaggio di marketing inviato dai venditori Anom a potenziali e nuovi clienti e ottenuto da Motherboard, Anom ha affermato che i suoi telefoni non solo avevano i servizi di localizzazione disabilitati, ma che tutto il codice che ne regolava l'uso era stato rimosso dal sistema operativo personalizzato di Anom chiamato ArcaneOS.

Nelle impostazioni per un dispositivo Anom ottenuto da Motherboard, non è possibile attivare o disattivare i servizi di localizzazione. All'utente sembra che i telefoni non raccolgano o utilizzino affatto le informazioni sulla posizione.

Nel 2018, l'FBI ha arrestato Vincent Ramos, il CEO di Phantom Secure, un fornitore affermato nel settore della telefonia crittografata. Dopo quell'arresto, una fonte umana riservata (CHS) ha offerto all'FBI la propria compagnia telefonica criptata in via di sviluppo chiamata Anom, Scheda madre segnalata a luglio. Le autorità e il CHS hanno quindi introdotto la backdoor per catturare segretamente i messaggi degli utenti.

Dopo l'arresto di Phantom Secure, i criminali si sono spostati su altre piattaforme, inclusa Anom. Poi, nel 2020 e nel 2021, le autorità europee hanno avviato operazioni tecniche contro altri due fornitori chiamato Encrochat e Sky. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha incriminato anche l'amministratore delegato di Sky, Jean-François Eap. Dopo entrambe queste operazioni, ognuna delle quali ha ottenuto centinaia di milioni di messaggi dalle rispettive piattaforme, più utenti sono migrati su Anom, catapultando la sua popolarità nel mondo criminale. Alla fine, Anom era un'impresa globale con circa 11,800 telefoni, secondo i documenti del tribunale.

In dicembre Materiale pubblicato dalla scheda madre dall'interno stesso di Anom, incluso un video di un venditore Anom che carica i telefoni con ArcaneOS. Altri file mostravano la burocrazia e la struttura di Anom: i lavoratori registravano il numero di dispositivi da spedire in vari paesi ea quali distributori, come 200 telefoni a un venditore in Australia o 60 per un altro in Svezia. Gli atti del tribunale affermano che il CHS controllava la distribuzione dei dispositivi Anom in consultazione con l'FBI.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
elle

E l'FBI VUOLE che tu lavori per loro?!

E si chiedono perché il pubblico li disprezza. Solo un altro gruppo di arroganti bugiardi stronzi in un'agenzia alfabetica sarebbe tutto ciò che chiunque potrebbe dire, in verità, sull'FBI.

Ultima modifica 10 mesi fa di elle