WEF: Cos'è il capitalismo rigenerativo e chi se ne frega?

Per favore, condividi questa storia!
Il World Economic Forum afferma che sta estendendo il concetto di sviluppo sostenibile come capitalismo rigenerativo: "pratiche commerciali che restaurano e costruiscono piuttosto che sfruttare e distruggere". Questa è ancora un'altra frase di propaganda come Capitalismo Naturale, Crescita Intelligente e Sviluppo Sostenibile, alias Tecnocrazia. ⁃ Editore TN

Mentre continuiamo a vivere oltre i limiti del nostro pianeta, dobbiamo riconsiderare il sistema capitalista in cui viviamo. Ciò implica guardare oltre le emissioni nette zero e fissare gli occhi per lasciare un impatto netto positivo sul pianeta. Si chiama capitalismo rigenerativo e racchiude un messaggio di speranza.

Ad aprile 2021, Lo ha annunciato la PepsiCo prevede di praticare l'agricoltura rigenerativa su oltre sette milioni di acri di terra in tutto il mondo, l'equivalente della sua intera impronta agricola. "Sappiamo che dobbiamo fare ancora di più per creare un cambiamento veramente sistemico", ha affermato Jim Andrew, Chief Sustainability Officer dell'azienda.

"Questo è piuttosto importante", afferma John Elkington, autore e autorità in materia di responsabilità aziendale e sostenibilità. "È un po' come quando Microsoft ha detto che avrebbe compensato le sue emissioni di carbonio per tutta la sua storia di business".

Il capitalismo rigenerativo, un concetto coniato da John Fullerton nel 2015, o nel caso di PepsiCo, l'agricoltura rigenerativa, si riferisce a pratiche commerciali che restaurano e costruiscono piuttosto che sfruttare e distruggere. Regenerative consiste nel considerare l'obiettivo di zero emissioni nette di carbonio come una tappa del viaggio più lungo per creare le condizioni affinché la vita possa prosperare in modo resiliente e rinnovarsi all'infinito.

Le imprese grandi e piccole si sono attribuite per decenni i principi di essere partecipanti all'economia sostenibile e responsabile. “Per essere più trasparenti, per segnalare, tutto questo genere di cose. Per essere più responsabili e coinvolgere i propri stakeholder in vari modi”, afferma Elkington.

Tuttavia, la sostenibilità, intesa come semplice mitigazione del danno, è un cerotto per problemi più ampi con il nostro pianeta. La realtà è che il modo in cui operiamo resta dannoso per il futuro a lungo termine del mondo. Continuiamo a vivere oltre i limiti del nostro pianeta, distruggendo l'habitat in cui ci aspettiamo di vivere nei secoli a venire.

È necessario un cambiamento più radicale e il capitalismo rigenerativo potrebbe essere la risposta che stiamo cercando.

La crisi esistenziale della nozione

Il termine "capitalismo rigenerativo" è a disagio sulla lingua. "C'è una domanda se il capitalismo rigenerativo sia un ossimoro", afferma Louise Kjellerup Roper, CEO di Volans, un'agenzia di consulenza e società di consulenza con sede a Londra.

"Secondo me, è un ossimoro negli Stati Uniti e nel mondo anglo-centrico del capitalismo, ma ho avuto la fortuna di crescere in Danimarca, che è una forma molto diversa di capitalismo".

Il capitalismo rigenerativo non è un gioco a somma zero tra profitti e pianeta, ma un modello in cui entrambi possono stare fianco a fianco.

Kjellerup Roper crede che sia possibile seguire i principi del capitalismo rigenerativo - in cui le grandi imprese hanno un ruolo importante nel non mandare in rovina il pianeta, ma riportarlo su un equilibrio - seguendo anche la strada intelligente per gestire un'impresa.

Richiede solo un cambio di mentalità e il riapprendimento di alcuni dei principi dello smart business.

"Qualsiasi cosa rigenerativa richiede l'allontanamento da benchmark lineari, certezza e KPI per riconoscere che le cose non sono così semplici", afferma.

In un mondo capitalista rigenerativo, non esiste una diapositiva PowerPoint che possa salvare il pianeta. Richiede un pensiero molto più profondo, alcuni dei quali è improbabile che siano così appetibili per le aziende incentrate principalmente sui profitti. "Questa è la sfida più grande: passare davvero da quella", afferma Kjellerup Roper.

Se il capitalismo responsabile guarda attraverso la lente del "facciamo meno danni", il capitalismo rigenerativo si rende conto che il business non è un'aggiunta alla natura, ma è intrinsecamente incastonata in essa.

Le aziende possono rivendicare il mantello del capitalismo rigenerativo, mentre fanno qualcosa che non si adatta perfettamente al conto. C'è sempre una preoccupazione, quando un nuovo concetto attanaglia il business, che diventi poco più di una parola d'ordine.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
sto solo dicendo

Per "Rigenerativo" significa formato o creato di nuovo, spiritualmente rinato o convertito, o rigenerato a uno stato migliore, più alto o più degno. (Merriam-Webster). Tutto questo non ha nulla a che fare con noi, ma con loro i "creatori" (dèi) che credono di poter "ricreare di nuovo" (un po' come la reincarnazione). E il capitalismo: : un sistema economico caratterizzato dalla proprietà privata o aziendale dei beni capitali, da investimenti determinati da decisioni private e da prezzi, produzione e distribuzione di beni determinati principalmente dalla concorrenza in un mercato libero. Viene tolta solo la "concorrenza in un mercato libero". Rubano tutto, usano... Per saperne di più »

coronistan.blogspot.com

"WEF: Cos'è il capitalismo rigenerativo e chi se ne frega?" Rubare il mondo intero dai creatori di denaro - e a nessuno importa...

STEPHEN

Stanno dimenticando qualcosa. Il capitalismo è praticabile e può durare solo come caratteristica di una società cristiana educata (ma severa), libera. Devono esistere chiari valori cristiani di giusto, sbagliato e buona volontà verso i propri simili - a cui si è volontariamente aderito - piuttosto che la corsa ateistica, obbligatoria e psicotica dei roditori che attualmente sopportiamo.

signor Mago

La narrativa di Corona è stata raccontata alle ultime vittime dell'iniezione, quindi questo sembra il nuovo boondoggle a gas. Non ho ancora individuato le scappatoie, ma senza dubbio il PTB le ha già pronte.

Anne

Solo un altro inganno per mantenere le masse illuse in una falsa speranza.