Scienziati: le piante commestibili vengono alterate per trasportare il carico utile del vaccino mRNA

Foto di Tima Miroshnichenko di Pexels
Per favore, condividi questa storia!
Lattuga e spinaci OGM potrebbero trasportare il vaccino contro l'mRNA direttamente nelle riserve alimentari dell'umanità, evitando la "scelta informata". Questo segue lo sviluppo del virus in cui un virus contagioso OGM porterebbe il vaccino mRNA. Perché gli scienziati transumani sono così decisi a cambiare la struttura genetica dell'umanità? Umani 2.0. Editor TN

Le vaccinazioni possono essere un argomento controverso per molte persone, soprattutto quando si tratta di iniezioni. E se invece potessi sostituire il tuo prossimo colpo con un'insalata? I ricercatori dell'Università della California-Riverside stanno lavorando a un modo per coltivare piante commestibili che trasportano lo stesso farmaco di un vaccino mRNA.

Vaccino contro il covid-19 è una delle tante inoculazioni che utilizzano la tecnologia dell'RNA messaggero (mRNA) per sconfiggere i virus. Funzionano insegnando alle cellule del sistema immunitario a riconoscere e attaccare una determinata malattia infettiva. Sfortunatamente, i vaccini mRNA devono rimanere in celle frigorifere fino all'uso o perdono stabilità. Il team di UC-Riverside afferma che se avranno successo, il pubblico potrebbe mangiare vaccini a base di mRNA a base vegetale, che potrebbero sopravvivere anche a temperatura ambiente.

Grazie a una sovvenzione di $ 500,000 dalla National Science Foundation, i ricercatori stanno ora cercando di raggiungere tre obiettivi. In primo luogo, il team cercherà di fornire con successo DNA contenente vaccini a mRNA nelle cellule vegetali, dove possono replicarsi. Successivamente, gli autori dello studio vogliono dimostrare che le piante possono effettivamente produrre abbastanza mRNA per sostituire un'iniezione tradizionale. Infine, la squadra dovrà determinare il giusto dosaggio le persone avranno bisogno di mangiare per sostituire adeguatamente le vaccinazioni.

"Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona", afferma Juan Pablo Giraldo, professore associato presso il Dipartimento di botanica e scienze vegetali dell'UCR, in un rilascio universitario.

“Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e hanno obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei propri giardini", aggiunge Giraldo. "Gli agricoltori potrebbero anche coltivarne interi campi".

Le piante sono in grado di coltivare più vaccini

Giraldo e un team di scienziati della UC-San Diego e della Carnegie Mellon University affermano che la chiave per realizzare vaccini commestibili sono i cloroplasti. Questi sono piccoli organi all'interno delle cellule vegetali che aiutano a convertire la luce solare in energia.

"Sono minuscole fabbriche a energia solare che producono zucchero e altre molecole che consentono alla pianta di crescere", spiega Giraldo. "Sono anche una fonte non sfruttata per creare molecole desiderabili".

Precedenti studi hanno dimostrato che è possibile che i cloroplasti esprimano geni che non sono una parte naturale di quella pianta. Il team di Giraldo ha raggiunto questo obiettivo inviando materiale genetico all'interno di un involucro protettivo nelle cellule vegetali.

Nel nuovo studio, Giraldo ha collaborato con la professoressa Nicole Steinmetz dell'UC-San Diego per usa la nanotecnologia per fornire più materiale genetico nei cloroplasti.

“La nostra idea è di riutilizzare le nanoparticelle naturali, vale a dire i virus delle piante, per il gene consegna alle piante", dice Steinmetz. "Un po' di ingegneria entra in questo per far sì che le nanoparticelle vadano ai cloroplasti e anche per renderle non infettive verso le piante".

“Uno dei motivi per cui ho iniziato a lavorare nella nanotecnologia è stato per poterla applicare alle piante e creare nuove soluzioni tecnologiche. Non solo per il cibo, ma anche per prodotti di alto valore, come i prodotti farmaceutici", aggiunge Giraldo.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
34 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Ren

Beh, minacciano di escluderci dalla loro economia "non vaccinati". Quindi sto già coltivando i miei alimenti non OGM contro questo giorno.

Karen

Questo è puro male dall'inferno!!

Daryl Michael

L'MRNA è un colpo mortale!

Rex West

SIAMO TUTTI COLPITI.

Elle

SMETTILA! Non siamo tutti condannati. Non alimentare il negativo.

chris

…se pensi che non possa diventare più pazzo …

Elle

Irresponsabile. Completamente irresponsabile. Tuttavia, non faranno molti danni a $ 1/2 milione. Di conseguenza, consente al pubblico di sapere che l'obiettivo dichiarato non è l'intera storia né il finanziamento. E per quanto riguarda l'etichettatura?

La classe criminale nasconderà il suo orrore alimentare con la nanotecnologia dell'mRNA come il rifiuto di etichettare gli alimenti OGM?

Ultima modifica 1 mese fa di Elle
Roberta

Questi criminali lavorano giorno e notte per dimostrare a se stessi che sono dei, che il Dio cristiano e il Dio giudaico non esistono. Giusto in tempo per Halloween.

john anderson

Più grande è colui che è in te, di colui che è nel mondo: Gesù tornerà presto.

[…] Scienziati: le piante commestibili vengono alterate per trasportare il carico utile del vaccino mRNA in modo da non dover ottenere il "jab tossico" ora che puoi ottenere il vaccino in una "insalata tossica". […]

Laura

Questo dimostra che c'è molto di più nel vaccino rispetto al Covid. Il Covid è solo una scusa per spaventarci e permettere loro di iniettarci ciò che vogliono. Vogliono che tutti noi abbiamo la tecnologia di modificazione genetica nei nostri corpi. Questo è il vero piano. Moderna si vantava di questo alcuni mesi fa sul loro sito Web, dicendo che l'mRNA trasforma i nostri corpi in sistemi "plug and play" (le loro parole esatte) rendendoli recettori per qualunque cosa cuociano accanto per modificare il nostro DNA. Non so se l'hanno tolto, ma non riesco a trovarlo... Per saperne di più »

Joshu

elon ha detto che è come caricare un programma per computer

BEN SVEGLIO

È sorprendente per me che divulghino il loro nome e dove si trovano. L'arroganza e l'arroganza che mostrano questi traditori dell'umanità sono un segno sicuro delle loro origini rettiliane / umane. Sono in agguato tra noi ovunque! Non si nascondono più. SVEGLIATEVI UMANI! Possiamo sconfiggere questi demoni!

Bob Trahan

È per questo che Bill Gates ha acquistato molti terreni agricoli?

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Ifølge lektor i botanikk og plantavitenskap, Juan Pablo Giraldo, «Ideelt sett ville en enkelt plante produsere nok mRNA til vaksinere en enkelt person.» Giraldo sa videre: «Vi tester denne tilnærmingen med spinat og salat og har langsiktige mål om at folk skal dyrke den i hagen sin.» [citta] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Laut Juan Pablo Giraldo, außerordentlicher Professor für Botanik und Pflanzenwissenschaften, „würde eine einzelne Pflanze im Idealfall genug mRNA produzieren, um eine einzelne Person zu impfen.“ Giraldo fuhr fort: „Wir testen lafriesen hastidat ansatz ansatz salamit Ziele, dass die Leute ihn in ihren Gärten anbauen.“ [Quelle] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]

[…] Secondo il professore associato di botanica e scienze delle piante, Juan Pablo Giraldo, "Idealmente, una singola pianta produrrebbe abbastanza mRNA per vaccinare una singola persona". Giraldo ha continuato dicendo: "Stiamo testando questo approccio con spinaci e lattuga e abbiamo obiettivi a lungo termine per le persone che lo coltivano nei loro giardini". [fonte] […]