Gli scienziati chiedono urgentemente il divieto dei robot killer

Per favore, condividi questa storia!

I tecnocrati costruiscono perché possono, non a causa di un urgente bisogno sociale e, quindi, i robot killer autonomi diventeranno presto un nome familiare. Il video qui sotto è immaginario, ma la tecnologia è completamente plausibile. Poiché le forze militari e di polizia stanno già investendo molto in questo tipo di tecnologia, è certo che a un certo punto saranno nelle mani di criminali e terroristi.  Editor TN

Il film ritrae un futuro brutale. Una ditta militare svela un minuscolo drone che caccia e uccide con efficienza spietata. Ma quando la tecnologia cade nelle mani sbagliate, nessuno è al sicuro. I politici sono abbattuti in pieno giorno. Le macchine scendono su un'aula di lettura e individuano attivisti, che vengono spediti rapidamente con un esplosivo alla testa.

 cortometraggio inquietante è l'ultimo tentativo di attivisti e scienziati interessati per evidenziare i pericoli dello sviluppo di armi autonome che possono trovare, rintracciare e sparare su obiettivi senza la supervisione umana. Avvertono che è urgentemente necessario un divieto preventivo della tecnologia per prevenire nuove terribili armi di distruzione di massa.

Stuart Russell, uno dei principali scienziati dell'IA all'Università della California a Berkeley, e altri mostreranno il film lunedì durante un evento alle Nazioni Unite Convenzione sulle armi convenzionali ospitato dal Campagna per fermare i robot assassini. La fabbricazione e l'uso di armi autonome, come droni, carri armati e mitragliatrici automatizzate, sarebbero devastanti per la sicurezza umana e la libertà, e la finestra per fermare il loro sviluppo si sta chiudendo rapidamente, ha avvertito Russell.

“La tecnologia illustrata nel film è semplicemente un'integrazione delle capacità esistenti. Non è fantascienza. In effetti, è più facile da ottenere rispetto alle auto a guida autonoma, che richiedono prestazioni molto più elevate ", ha affermato Russell.

[the_ad id = "11018 ″]

L'esercito è stato uno dei maggiori finanziatori e adottatori della tecnologia di intelligenza artificiale. Le tecniche informatiche aiutano i robot a volare, navigare su terreni e pattugliare territori sottomarini. Collegati a un feed della telecamera, gli algoritmi di riconoscimento delle immagini possono scansionare i filmati video alla ricerca di obiettivi migliori di quelli umani. Una sentinella automatizzata che sorveglia il confine della Corea del Sud con il Nord si avvale della tecnologia per individuare e tracciare gli obiettivi fino a 4 km di distanza.

Mentre i droni militari sono stati a lungo pilotati a distanza per la sorveglianza e gli attacchi, le armi autonome armate con esplosivi e sistemi di riconoscimento dei bersagli sono ora a portata di mano e potrebbero localizzare e colpire senza rimandare a un controllore umano. Gli avversari credono che consegnando le macchine il potere su chi vive e muore attraversa a chiara linea morale.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti