Scienziato: dati "sempre più inutili" perché "possiamo vedere i cambiamenti climatici"

wikipedia
Per favore, condividi questa storia!

Nota TN: gli allarmisti del cambiamento climatico sono già passati attraverso molteplici scandali di dati, in cui i loro dati si sono dimostrati errati, manipolati o incompleti. Il modo migliore per sfuggire al loro cappio è dire, in effetti, "Non abbiamo comunque bisogno di dati puzzolenti".

Michael Mann, leader di spicco del clima, ha recentemente minimizzato l'importanza della scienza dei cambiamenti climatici, dicendo ai democratici che dati e modelli "sono sempre più inutili" perché l'impatto è evidente.

"Fondamentalmente, sono uno scienziato del clima e ho trascorso gran parte della mia carriera con la mia testa sepolta nella produzione del modello climatico e nei dati osservativi sul clima, cercando di stuzzicare il segnale del cambiamento climatico causato dall'uomo", Mr. Mann dettole Comitato di redazione della piattaforma democratica in udienza.

"Ciò che è sconcertante per me e per molti dei miei colleghi è che questi strumenti che abbiamo trascorso anni a sviluppare sempre più non sono necessari perché possiamo vedere i cambiamenti climatici, gli impatti dei cambiamenti climatici, ora, che si svolgono in tempo reale, sulla nostra televisione schermi, nel ciclo di notizie dell'ora 24 ", ha detto.

Mann, direttore del Earth System Science Center presso la Penn State University, ha parlato davanti al comitato June 17 a Phoenix.

Il suo commento ha tratto spunti dagli scettici sul clima, tra cui il sito Web Greenie Watch, che postato il suo commento sotto il titolo "Lo scienziato Michael Mann afferma che non sono necessarie statistiche: si può semplicemente VEDERE il riscaldamento globale".

“Sorprendente. Le statistiche sono piuttosto dolorose per Warmism ", ha detto il sito in un post di lunedì.

Mann ha detto al panel che "il segnale del cambiamento climatico non è più sottile, è ovvio", citando gli uragani, le inondazioni in Texas e nella Carolina del Sud, la siccità della California e il "calore record" in Arizona.

Gli scettici hanno sfidato caldamente il legame tra l'innalzamento dei livelli di biossido di carbonio nell'atmosfera e gli eventi di "condizioni meteorologiche estreme", rilevando, ad esempio, che l'attività degli uragani è in declino.

Una "siccità di uragano" di nove anni delle tempeste della categoria 3 a partire da 2006 ha battuto il segno precedente di otto anni da 1861-1868, la sequenza più lunga da quando è iniziata la registrazione in 1851, secondo a uno studio 2015 di maggio del NASA Goddard Institute for Space Studies.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti