Il Saskatchewan revoca tutte le restrizioni Covid tra le proteste dei camionisti

Un manifestante cammina davanti ai camion parcheggiati mentre i manifestanti continuano a protestare contro i mandati dei vaccini l'8 febbraio 2022 a Ottawa, in Canada Dave Chan AFP
Per favore, condividi questa storia!
La massiccia protesta dei camionisti canadesi sta dando abbastanza frutti per incoraggiarli a proseguire fino alla vittoria totale. Le proteste globali saranno anche ispirate ad intensificare le loro proteste. Anche Alberta e Quebec si stanno ammorbidendo e potrebbero invertire presto la rotta. Il premier del Saskatchewan Scott Moe, che ha anche sostenuto la protesta, afferma che "questa politica ha fatto il suo corso". ⁃ Editore TN

Ci si aspettava che l'Alberta seguisse presto l'esempio, nonostante alcuni respingimenti da parte di medici e infermieri, mentre il Quebec ha annunciato che avrebbe intensificato l'allentamento delle restrizioni.

La maggior parte delle misure del Saskatchewan introdotte a settembre, quando la variante Delta del Covid-19 si stava diffondendo in tutto il Canada, termineranno domenica a mezzanotte.

I requisiti di mascheramento indoor e le quarantene per chi risulta positivo, tuttavia, rimarranno in vigore fino alla fine del mese.

"Questa politica ha fatto il suo corso", ha detto il premier del Saskatchewan Scott Moe in una conferenza stampa.

Il premier ha osservato che oltre l'80% dei residenti del Saskatchewan aveva ricevuto due vaccinazioni contro il Covid e circa la metà ha ricevuto un richiamo – simile ai dati per il paese nel suo insieme – e che ora era il momento di trattare il Covid come endemico.

Il premier dell'Alberta Jason Kenney ha proposto una graduale rimozione delle restrizioni pandemiche nella sua provincia. Deve fornire i dettagli questa settimana.

Nel frattempo, il premier del Quebec Francois Legault ha segnalato martedì la revoca delle misure Covid nella sua giurisdizione entro metà marzo.

“Dovremo imparare a convivere con il virus. Potrebbe esserci una sesta ondata alla fine, ma dovremo convivere con il Covid", ha detto Legault, indicando il calo dei ricoveri per Covid.

Moe, che ha contratto il Covid il mese scorso, ha appoggiato un convoglio di camionisti convergenti a Ottawa per chiedere la fine dei mandati di vaccinazione per i viaggi tra il Canada e gli Stati Uniti.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Leggi l'articolo originale […]

Janice

Siamo nell'ombra della morte e forse ridotti a un codice a barre dalle adorabili creature divine che siamo e dobbiamo combattere per i nostri fratelli e figli! L'Europa è ora in marcia contro i mandati nel Convoy de Liberté – questa settimana!

elle

"Vedremo", disse il Maestro Zen.

Il cosiddetto sollevamento in un secondo momento è probabilmente una bugia per lenire i manifestanti. Non appena i camionisti inizieranno ad andarsene i soliti sospetti continueranno la loro tirannia da fascisti bugiardi che sono – per esempio – Trudeau, in clandestinità (vigliacco), mente ancora ogni volta che apre bocca.

NON CREDERE A LORO. RESTARE! FINO A REVOCA DEI MANDATI!!

Lyle Christensen

Un intelligente gioco di parole da parte dei funzionari per tentare di far sembrare che non si siano arresi ai manifestanti.

Anne

La recente revoca delle restrizioni covid in tutto il mondo sembra incoraggiante. Prega il Signore. Tuttavia, dubito che il diavolo e il suo equipaggio abbiano finito di controllare, degradare o uccidere le persone. Mentre l'aria si è schiarita un po'. Penso che sia un buon momento come sempre per la gente per continuare a invocare Dio prima che gli imperi si riorganizzino e colpiscano di nuovo. Non voglio essere pessimista. Ma dubito che la folla di reset globale sia più vicina alla fine della loro follia.