Robot e persone che si avvicinano attraverso il romanticismo e le relazioni

Per favore, condividi questa storia!
C'è un'affinità naturale nel dare nomi agli oggetti inanimati e poi nel relazionarsi con essi su base emotiva. Negli anni '1980 avevo un'amica che chiamava sempre le sue macchine e poi le parlava affettuosamente per nome. Quando è arrivato il momento di cambiare auto, è stato come un funerale ritirare la vecchia e introdurre la nuova. Non ci sono due auto con lo stesso nome. ⁃ Editore TN

Man mano che i robot e gli esseri umani si avvicinano sempre di più, stiamo iniziando a formare tutti i tipi di relazioni con le macchine.

Tu e il tuo telefono siete platonici o vi state trasformando in una macchina voi stessi?

Quasi 84% della popolazione mondiale è in possesso di uno smartphone e stanno diventando qualcosa di cui non possiamo fare a meno.

"Siamo già un cyborg", Elon Musk detto Kara Swisher. "Hai una versione digitale di te stesso, una versione parziale di te stesso online sotto forma di e-mail, social media e tutte le cose che fai."

La dichiarazione di Musk segue ciò che i robotici hanno trovato negli studi sulle connessioni uomo-robot.

I robot come estensione dell'umanità

I robot sono ovunque: in una sola mattina, una persona potrebbe usare una caffettiera, uno spazzolino elettrico e un iPhone prima di uscire di casa.

A seconda della loro funzione, aspetto ed esperienza con il robot, le persone apprezzano i robot con intensità variabile.

In un studio di personale militare e robot avanzati, la dottoressa Julie Carpenter ha scoperto che i soldati "descrivevano spesso il robot come 'le mie mani' o comunque come un'estensione fisica di se stessi".

I robot diventano più che strumenti per i soldati con cui "servono" - ai robot vengono dati nomi caratteristici e quelli che vengono distrutti in combattimento ricevono le sepolture di un soldato, complete di Saluti ed elogi con 21 cannoni.

Questo concetto di proiettare attributi umani su un oggetto è chiamato antropomorfizzazione ed è visibile con robot e umani che hanno subito meno traumi insieme rispetto ai robot militari e ai soldati umani.

In un episodio del podcast Lex Fridman, la robotica Kate Darling ha notato che le persone formano una relazione significativa con il popolare robot aspirapolvere Roomba.

Le persone parleranno con il loro Roomba, esprimeranno empatia per il loro Roomba quando si blocca negli angoli o addirittura noteranno che il loro Roomba ha un personalità.

Al contrario, i bambini si sono rivelati tali ampiamente irrispettoso ad Alexa che Amazon ha dovuto aggiungere una funzione "Parola magica" per cercare di scoraggiare i commenti negativi.

"Li trattiamo come se fossero vivi anche se sappiamo perfettamente che sono macchine", ha detto Darling, parlando di utili robot all'Aspen Ideas Festival 2017.

Possiamo vedere il trattamento positivo e negativo dei robot che non tentano di sembrare umani nel Roomba e nell'Alexa.

Gli esseri umani abuseranno o rispetteranno i robot poiché sembreranno più realistici?

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

7 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Elle

I robot sono MACCHINE. Sono STRUMENTI. Non sono vivi in ​​alcun modo, indipendentemente da ciò che l'articolo ritrae. E se un umano chiamasse una macchina, Mildred, Madge o George. Chiamiamo la nostra auto vac l'animaletto e, a parte l'energia che scorre attraverso il telaio, non è viva, non abbiamo sentimenti per essa e di certo non la seppelliremmo se dovesse morire. Gli umani nominano molti oggetti inanimati semplicemente per avere un'etichetta familiare e familiare: Alexa è un buon esempio, essendo già stato facilmente etichettato per gli umani. Questo articolo è un'enorme esagerazione supportata dal solito... Per saperne di più »

Ultima modifica 6 mesi fa di Elle
Vittoria

Dobbiamo esaminare attentamente ciò che l'élite dice che siamo, incluso (forse anche soprattutto) il loro figlio poster, Elon Musk. E dobbiamo stare attenti a non costruire articoli come questo attorno a dette affermazioni in quanto ciò gli conferisce l'apparenza di verità quando molto spesso è lontano da essa. La menzogna diventa verità. Sicuramente non siamo cyborg! E da quando una caffettiera è un robot? 🤖 Quando è successo?? Pensavo che una caffettiera fosse un elettrodomestico. Se aggiungi il Bluetooth diventa un elettrodomestico “intelligente”. Le persone antropomorfizzano molti... Per saperne di più »

Ultima modifica 6 mesi fa da Victoria

[…] Leggi di più: Robot e persone che si avvicinano attraverso il romanticismo e le relazioni […]

[…] Leggi di più: Robot e persone che si avvicinano attraverso il romanticismo e le relazioni […]

Erik Nielsen

Grazie per tutto il tuo fantastico lavoro Patrick. Modo molto intellettuale, onesto e aperto per presentare i nostri tempi e pericoli. Ho visto il video del Grand Jury Day 6 ;-). Lavoro incredibile!

mesonico

Biomeccanoide

HR Giger