UNESCO: Negazione climatica da criminalizzare e perseguire

Centro di detenzione della Corte penale internazionale
Per favore, condividi questa storia!
Il tango Technocrat sta cambiando marcia per forzare il mondo a scaricare capitalismo e libera impresa e adottare al suo posto lo sviluppo sostenibile. I negazionisti del riscaldamento globale dovrebbero affrontare sanzioni paragonabili ai crimini di guerra.

Quando l'allarmista climatico Al Gore ha detto nel 2015 che "i negazionisti meritano di essere puniti", tutti hanno riso. Bene, non ridere più. Secondo questa proposta, il presidente Trump potrebbe essere perseguito per essersi ritirato dall'Accordo di Parigi sul clima; i leader dei "think tank conservatori" e altre organizzazioni di attivisti che mettono in discussione la scienza del clima sarebbero inclusi; giornalisti di grande lettura che influenzano il pubblico a mettere in discussione la scienza del clima fasulla sarebbero perseguiti individualmente - ciò includerebbe apparentemente Technocracy News & Trends e il suo editore, Patrick Wood.

Questa proposta è indirettamente rivolta agli Stati Uniti, ma posso anche vedere l'Australia e il Brasile anche nel mirino. I tecnocrati sanno che il loro piano per la tecnocrazia globale NON funzionerà fino a quando gli Stati Uniti non saranno neutralizzati, motivo per cui siamo sottoposti a un attacco a tutto spettro da parte dei fanatici del clima.

Questa è una questione mortale che dovrebbe essere immediatamente respinta dai leader nazionali. I lettori sono caldamente invitati a leggere i miei libri, Tecnocrazia: la difficile strada per l'ordine mondiale e Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation.

Si noti che l'articolo seguente appare sul sito ufficiale dell'UNESCO ma l'autore non scrive come dipendente dell'UNESCO. Un minuscolo collegamento al disclaimer nel piè di pagina della pagina dell'UNESCO afferma: "L'UNESCO non garantisce che le informazioni, i documenti e i materiali contenuti nel suo sito web siano completi e corretti e non sarà in alcun modo responsabile per eventuali danni subiti a seguito del loro utilizzo. " ⁃ TN Editor

La negazione del clima ha aumentato il rischio di catastrofici cambiamenti globali. Il diritto penale internazionale dovrebbe essere usato contro coloro che promuovono questa pericolosa tendenza? I leader economici e politici non possono più fingere che siano affari come al solito. Indipendentemente dal fatto che inducano attivamente danni ambientali o semplicemente ignorino la minaccia esistenziale contro la sopravvivenza della specie umana, gli stati e le società devono essere ritenuti responsabili delle loro azioni o inazione riguardo ai cambiamenti climatici.

È iniziato un incendio in teatro, da cui non ci sono uscite. Senza controllo, il fuoco ucciderà e ferirà molti a teatro, a cominciare da quelli con i posti più economici. Molte persone sentono l'odore del fumo, ma alcuni non l'hanno ancora notato. Alcune persone stanno cercando di avvertire tutti in modo che il fuoco possa essere contenuto prima che si diffonda fuori controllo. Un altro gruppo - seduto principalmente nei posti più costosi - sta provando a gridare a gran voce che non c'è fuoco, o che non è grave, o che c'è ancora molto tempo per spegnerlo. Questo gruppo usa un linguaggio emotivo e insiste sul fatto che l'altro gruppo non deve essere considerato attendibile.

Molte persone nel teatro sono confuse da questi messaggi contrastanti o convinte dai negazionisti del fuoco. Ci sono abbastanza persone in questo set combinato per rallentare in modo significativo gli sforzi di coloro che ascoltano gli avvisi accurati, quelli che stanno cercando di spegnere l'incendio. In questo scenario, quelli che gridano "No fire!" dovrebbe essere messo a tacere, perché c'è un incendio che richiede un'azione urgente e immediata per impedire che si diffonda e diventi incontrollabile. Ma il fuoco non viene affrontato correttamente perché molte persone nel teatro non sanno a chi credere.

Possiamo confrontare quelli che negano la realtà del cambiamento climatico con il gruppo che occupa i posti migliori nel teatro? La risposta sembra ovvia: si.

Accelerare l'estinzione dell'umanità

Le sanzioni penali sono gli strumenti più potenti che abbiamo per contrassegnare comportamenti che vanno oltre ogni limite di tolleranza. La condotta criminale viola i diritti fondamentali e distrugge la sicurezza umana. Ci riserviamo il duro trattamento della punizione per comportamenti che danneggiano le cose che riteniamo fondamentalmente preziose. I cambiamenti climatici stanno causando proprio tali danni.

Negli ultimi 250 anni circa abbiamo bruciato combustibili fossili per produrre energia a basso costo, distrutto pozzi di carbonio, fatto crescere la popolazione mondiale e non siamo riusciti a fermare l'influenza maligna degli interessi corporativi sull'azione politica che avrebbe potuto rendere gestibile la mitigazione. Ora, abbiamo una finestra di soli dieci anni o meno per evitare di utilizzare bilancio del carbonio per 1.5 ℃(Link esterno), Secondo l' Rapporto speciale 2018(Link esterno) del gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC). Se continuiamo sulla nostra attuale traiettoria di emissioni senza mitigazione aggressiva, potremmo vedere un riscaldamento nell'intervallo 4–6.1 ℃ sopra le medie preindustriali entro il 2100. Anche se tutti i paesi soddisfano i loro attuali obiettivi di mitigazione ai sensi del Accordo di Parigi 2015(Link esterno) (COP21), probabilmente vedremo un riscaldamento di almeno 2.6 ℃ entro il 2100(Link esterno).

Un aumento della temperatura di 4–6.1 ℃ entro il 2100 sarebbe catastrofico. Grandi aree della terra diventerebbero inabitabili con l'innalzamento del livello del mare e l'aumento delle temperature. Gravi eventi meteorologici, cedimenti delle colture e conflitti di fronte alla migrazione di massa mai vista prima nella storia umana, eserciterebbero un'intensa pressione sui restanti luoghi abitabili. In queste condizioni fragili e febbrili, il feedback positivo dal riscaldamento potrebbe mettere l'umanità a rischio di estinzione(Link esterno), secondo il giornale, Futures, Settembre 2018. Questo feedback si verifica quando vengono superati i punti di non ritorno nel sistema climatico, causando il rilascio di processi che aggravano il riscaldamento. Ad esempio, la trasformazione della foresta amazzonica dal più grande pozzo di carbonio del mondo a una fonte di carbonio; o, il massiccio ritiro del ghiaccio polare, che riduce la riflettività del pianeta, portandolo a caldo a una velocità maggiore(Link esterno). Questi punti di non ritorno sono descritti nella Quinta relazione di valutazione dell'IPCC (AR5) come una soglia critica alla quale il clima globale o regionale cambia da uno stato stabile a un altro stato stabile.

Non sono probabili aumenti di temperatura di 4-6.1 ℃, ma non sono neppure fantascienza. Ogni anno che passa senza mitigazione aggressiva per raggiungere le emissioni nette zero entro il 2050 rende questa minaccia esistenziale più reale. Anche se l'accordo di Parigi accelera in modo aggressivo l'ambizione di mitigazione per colmare il divario di emissioni entro il 2030, rimane il caso che abbiamo già raggiunto 1 ℃ di riscaldamento. Dato il ritardo tra le emissioni e il il riscaldamento inducono(Link esterno) - a causa della lunga durata delle molecole di carbonio nell'atmosfera - sono previsti ulteriori aumenti.

Tra comportamenti irresponsabili ...

Dovremmo usare il diritto penale per affrontare il cambiamento climatico? L'attuale generazione di persone vive nell'Antropocene è in grado di danneggiare e degradare l'ambiente in modi che potrebbero far estinguere l'umanità. Il postericidio è una risposta moralmente richiesta alle mutate circostanze dell'umanità nell'Antropocene. La portata del diritto penale internazionale lo rende il sito giusto per affrontare le minacce esistenziali create dal cambiamento climatico. Il diritto penale internazionale mira a proteggere l'intera comunità umana indipendentemente dai confini nazionali, ora e in futuro. Il diritto penale internazionale esprime i valori che legano insieme la comunità umana nel tempo. Afferma la condanna di "atrocità inimmaginabili che sconvolgono profondamente la coscienza dell'umanità(Link esterno)"- come stipulato nel statuto di Roma(Link esterno) del Tribunale penale internazionale (ICC(Link esterno)) del 17 luglio 1998, che definisce, tra l'altro, i crimini internazionali sui quali la Corte penale internazionale ha giurisdizione.

Perché ci sia un crimine, ci deve essere un criminale. La morte e la sofferenza causate dagli impatti climatici sono profondamente scioccanti, ma ciò non è sufficiente per avviare un'azione penale a norma del diritto penale internazionale. La morte e la sofferenza sono causate da eruzioni vulcaniche, ma in questi casi non vi sono agenti colpevoli.

L'attuale crisi climatica è stata causata dall'attività umana negli ultimi due secoli e mezzo circa, portando all'accumulo di gas serra nell'atmosfera. La crisi è in gran parte una conseguenza non intenzionale dell'azione nel corso della storia che ha portato alla distruzione dei pozzi di assorbimento del carbonio, all'aumento dei flussi di carbonio e alla concentrazione delle riserve di carbonio. Gran parte di questo comportamento è al di là della portata legittima del diritto penale internazionale, anche perché le persone interessate sono morte. La maggior parte, ma non tutti.

... e postericida

Ho proposto di estendere il diritto penale internazionale per includere un nuovo reato che io chiamo postericida (Link esterno). È commesso da una condotta intenzionale o sconsiderata adatta a provocare l'estinzione dell'umanità. Il postericida viene commesso quando l'umanità è messa a rischio di estinzione a causa della condotta compiuta con l'intenzione di far estinguere l'umanità o con la consapevolezza che la condotta è idonea ad avere questo effetto. Quando una persona sa che la sua condotta imporrà un rischio inammissibile a un'altra e agirà comunque, è sconsiderata. È nel dominio della condotta sconsiderata, che peggiora i cambiamenti climatici, che dovremmo cercare una condotta postericida.

Le emissioni di nessuno sono idonee a provocare l'estinzione umana a causa degli impatti climatici, tuttavia i numerosi getti privati ​​e pozzi petroliferi che possiedono possono farlo. Ma le singole persone nei loro ruoli di leader politici e aziendali possono esercitare un ampio controllo sul peggioramento del cambiamento climatico a seguito della loro azione esecutiva. Il presidente di un paese può ritirare un intero stato da un accordo globale sulla mitigazione; un amministratore delegato può autorizzare la trattenuta di informazioni sui progressi e sugli impatti dei cambiamenti climatici perché minaccia i profitti dell'azienda.

Gli individui hanno spesso il controllo sulla condotta che non si comportano da soli, ad esempio impartendo ordini diretti ai subordinati o in virtù della relazione speciale in cui si oppongono agli altri la cui condotta provoca danni. Ciò significa che possiamo assegnare responsabilità vicaria a individui di potere, autorità e influenza all'interno di gruppi che, come collettivi, peggiorano i cambiamenti climatici in modo idoneo a far estinguere l'umanità. Proprio come il diritto penale internazionale prevede che i leader militari spieghino il genocidio commesso dalle loro truppe, dovrebbe anche detenere leader politici ed economici per tenere conto dei postericidi commessi sotto la loro autorità. Questi leader dovrebbero essere processati presso la Corte penale internazionale ed essere tenuti a rendere conto al bar dei valori condivisi fondamentali della comunità umana.

Chi dovrebbe essere perseguito per postericida? Potremmo iniziare esaminando la rete internazionale consolidata di organizzazioni ben finanziate dedicate rifiuto climatico organizzato (Link esterno) (Per ulteriori informazioni su questo argomento, leggi "Estrazione di testo dai segnali del dubbio sul cambiamento climatico", nella rivista Cambiamento ambientale globale, Volume 36, gennaio 2016). L'epicentro di questa attività è negli Stati Uniti. Una serie di think tank conservatori ha deliberatamente ingannato l'opinione pubblica e i responsabili politici sulle realtà del cambiamento climatico. La loro negazione del clima guidata dall'ideologia è stata pesantemente finanziata dall'industria dei combustibili fossili; che includono, ad esempio, Koch Industries e ExxonMobil. Questa negazione del clima ha avuto un impatto significativo sull'opinione pubblica e ha ostacolato la legislazione per affrontare il cambiamento climatico.

Responsabilità penale vicaria

Rex Tillerson [l'ex CEO di ExxonMobil, che ha anche ricoperto il ruolo di Segretario di Stato americano da febbraio 2017 a marzo 2018] Charles Koch e David Koch [i proprietari di Koch Industries] dovrebbero essere processati per il crimine di postericida all'ICC? La loro responsabilità criminale vicaria sarebbe generata dalla loro autorizzazione di molteplici atti di negazione del clima da parte di altri, senza i quali un'azione politica aggressiva precoce sui cambiamenti climatici sarebbe stata più probabile.

La negazione del clima ha seriamente ostacolato gli sforzi di mitigazione aggressiva che avrebbero potuto evitare la nostra attuale emergenza climatica. Ha amplificato il rischio che l'umanità si blocchi nel catastrofico cambiamento climatico globale. Le persone che ricoprono posizioni di autorità negli Stati o gruppi industriali le cui bugie hanno messo in pericolo noi e i nostri discendenti, dovrebbero essere ritenute responsabili. Il danno che i negazionisti del clima fanno è atroce e non hanno scuse. È giunto il momento di perseguirli per i postericidi.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

17 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Gordon

Il linguaggio in questo massetto è piuttosto spaventoso, per il suo obiettivo, le masse credulose, e per me e chiunque abbia un indizio sulle dinamiche climatiche.
Suona come una dichiarazione di guerra contro chiunque non sia d'accordo con loro, e la demonizzazione totale di tutti coloro che non sono d'accordo con la narrativa del "riscaldamento globale".
Lo chiamerei eco-terrorismo. Terribile.

T. Jensen

È meglio che le persone si svegliano. Questi pazzi sono seri. Al Gore è l'ex CEO di Goldman Sachs. Cosa fa Goldman Sachs per vivere? Manipolazione del mercato, frodi, logaritmo del profitto, contabilità creativa e una lunga fila di multe gigantesche e casi giudiziari per i loro schemi di manipolazione. Inoltre, Obama ha redatto la bozza legale per lo scambio mondiale di CO2, e ha firmato una legge che esenta il Pentagono e la Nato, gli aeroplani e gli yacht di prima classe, gli animali, il permafrost, ecc. cittadini trasporti, riscaldamento, produzione alimentare e il loro lavoro. Conclusione per essere l'opposto di... Per saperne di più »

sarà marrone

"Postericidio"! Questo suona e sembra un ottimo esempio di "neologismo", che, secondo Merriam-Webster, è definito come "Una nuova parola coniata specialmente da una persona affetta da schizofrenia, è priva di significato tranne che per il conio, ed è tipicamente una combinazione di due parole esistenti o un accorciamento o distorsione di una parola esistente. "

Elle

Lo adoro! Il neologismo ha ragione.

Giovanni Stelios

Questa è la più grande quantità di bs che abbia mai sentito ... voi figli di puttana volete la guerra? Pensi che il mondo si siederà e ti lascerà prendere? Hahaha f ** k you! Non in questa vita o nella prossima!

Rocky Bensch

Propaganda globalista pura.

EWM

La truffa sul riscaldamento globale https://www.bitchute.com/video/6ovUfioWRoAx/

Elle

Propaganda interessante, ben scritta per persuadere le masse volontariamente ignoranti o semplicemente ignare con una strana logica contorta al centro. Quanto suona come la Germania di Hitler, il sistema di credito sociale cinese e ogni tirannia storica studiata? ESATTAMENTE LO STESSO. Ciò che è più interessante è questo. Negli anni '70 e '80 l'avidità e la responsabilità aziendale erano prese di mira da un pubblico preoccupato. L'inquinamento aziendale del pianeta Terra era al centro e giustamente. Negli anni '90 le aziende sono passate all'offensiva con enormi investimenti di lobbying all'interno del governo per acquistare funzionari e cambiare la legislazione a loro vantaggio.... Per saperne di più »