Transhuman Quest: Chip AI impiantati nel cervello

Per favore, condividi questa storia!
Non commettere errori, la tecnologia impiantabile riguarda il transumanesimo, non la scienza. I transumani come Musk e Ray Kurzweil sognano di raggiungere l'immortalità caricando il loro cervello sul cloud. ⁃ Editor TN

Il mese scorso, Elon Musk's Neuralink, una società di neurotecnologie, ha rivelato i suoi piani per sviluppare la tecnologia di lettura del cervello nei prossimi anni. Uno degli obiettivi dell'azienda Musk è infine quello di impiantare dispositivi microchip nel cervello di persone paralizzate, consentendo loro di controllare smartphone e computer.

Sebbene questa tecnologia simile allo specchio nero possa avere poteri che possono cambiare la vita a coloro che vivono con disabilità, secondo la psicologa cognitiva Susan Schneider, non è una grande idea e non posso fare a meno di sentirmi sollevato, sono con Schneider su Questo.

Musk, che è anche amministratore delegato di Tesla e SpaceX, mira a rendere l'impianto dell'IA nel cervello tanto sicuro e comune quanto la chirurgia dell'occhio laser. Ma come funzionerebbe? In un video presentato alla California Academy of Science, Musk ha affermato che l'impianto registra le informazioni emesse dai neuroni nel cervello.

I minuscoli processori si collegheranno al tuo cervello tramite minuscoli fili significativamente più sottili di un capello umano (circa 4 a 6 in larghezza). Questi sensori si adatteranno alla superficie del cranio e quindi inoltreranno le informazioni a un computer indossabile che si trova dietro l'orecchio, chiamato The Link. Con tutto questo a posto, il tuo cervello può quindi connettersi al tuo iPhone tramite un'app: viviamo davvero in futuro ed è terrificante.

Il muschio non è l'unica persona a radicalizzare il futuro del nostro cervello. Per esempio, Ray Kurzweil, futurista e direttore dell'ingegneria di Google, ha dichiarato di aspettarselo saremo in grado di sostenere il nostro cervello fino al cloud di 2045 - alla fine ci rende immortali.

Ma come sottolinea Schneider, non dovremmo investire completamente la nostra fiducia nel suggerimento che gli esseri umani possano fondersi con l'IA. Invece, dovrebbero essere fatte più ricerche sulle possibilità e le conseguenze della fusione della tecnologia con il cervello umano.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
john 3: 16

L'ho visto su un altro sito. Sembra più alto di un aquilone! Forse lo ha fatto lo Yoga? Questo è quello che ho pensato: https://www.youtube.com/watch?v=VFCM6TZgTMI