I ricercatori trovano i tracker dell'app 5,400 che inviano dati dagli iPhone

Per favore, condividi questa storia!
Necessario o no, la maggior parte degli utenti di iPhone non ha assolutamente idea di cosa venga caricato e su dove. I dati sono il nuovo olio del 21st secolo e qualsiasi dato su di te ha valore per gli altri che sono disposti a pagare per questo. ⁃ Editor TN

Software di monitoraggio utilizzato da   Il Washington Post su un ordinario iPhone rilevato che non meno di tracker di app 5,400 stavano inviando dati dal telefono, in alcuni casi inclusi dati sensibili come posizione e numero di telefono.

Sono 3 am Sai cosa sta facendo il tuo iPhone?

Il mio è stato occupato in modo allarmante. Anche se lo schermo è spento e sto russando, le app trasmettono molte informazioni su di me a società di cui non ho mai sentito parlare. Il tuo iPhone probabilmente sta facendo lo stesso e Apple potrebbe fare di più per fermarlo.

Un recente lunedì sera, una dozzina di società di marketing, società di ricerca e altri guzzler di dati personali hanno ricevuto segnalazioni dal mio iPhone. A 11: 43 pm, una società chiamata Amplitude ha appreso il mio numero di telefono, e-mail e posizione esatta. Su 3: 58 am, un altro di nome Appboy ha ricevuto un'impronta digitale del mio telefono. Su 6: 25 am, un tracker chiamato Demdex ha ricevuto un modo per identificare il mio telefono e ha inviato un elenco di altri tracker da accoppiare con […]

In una sola settimana, ho incontrato oltre 5,400 tracker, principalmente nelle app, escluso il traffico incessante di Yelp. Secondo la società di privacy Disconnect, che ha aiutato a testare il mio iPhone, quei tracker indesiderati avrebbero vomitato 1.5 gigabyte di dati nell'arco di un mese. È la metà di un intero piano di servizi wireless di base di AT&T.

Tuttavia, il rapporto deve essere visualizzato nel contesto.

Ma c'è un motivo legittimo di preoccupazione

Ma Jackson fa due buoni punti sui tracker delle app. Innanzitutto, la trasparenza.

[La sua più grande preoccupazione è la trasparenza: se non sappiamo dove stanno andando i nostri dati, come possiamo mai sperare di mantenerli privati?

Con letteralmente migliaia di tracker che trasmettono dati, semplicemente non è pratico per nessuno monitorare quel traffico e capire quali usi sono legittimi e quali no.

In secondo luogo, chiare politiche di protezione dei consumatori.

Per lui, qualsiasi terza parte che raccoglie e conserva i nostri dati è sospetta a meno che non abbia anche politiche sulla privacy a favore dei consumatori come limitare i tempi di conservazione dei dati e rendere anonimi i dati [...]

Il problema è che più sono i luoghi in cui i dati personali volano, più diventa difficile considerare le aziende responsabili di comportamenti scorretti, comprese inevitabili violazioni.

Jackson potrebbe essere alla ricerca di un'acquisizione Apple.

Jackson suggerisce che Apple potrebbe anche aggiungere controlli in iOS come quelli integrati in Privacy Pro per dare a tutti maggiore visibilità.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Alexandre Mihanovich

Qualcosa deve (effettivamente) essere compreso. Il digitale è uguale all'eroina. Non app, iPhone, giochi, PC o software. L'intero dominio digitale, la totalità di esso, è uguale all'eroina. A est c'è un monastero che cura i tossicodipendenti da eroina legandoli ai pali e lasciandoli lì. Danno loro un tè orribile che li fa vomitare, e glielo danno ancora e ancora finché non sono svenuti. Poi è di nuovo al palo. Questo monastero ha un tasso di recupero di circa il 90%, contro circa il 40% della migliore clinica negli Stati Uniti (questo è dall'alto... Per saperne di più »